ULTIMI POST

giovedì 5 aprile 2018

Tra i borghi sul Mincio: Borghetto, Valeggio e Monzambano... in camper - 23-25 Marzo 2018


Tra i Borghi sul Mincio in camperBorghetto sul Mincio, Valeggio sul Mincio e Monzambano villaggi sospesi nel tempo che raccontano storia e buon cibo...



- Viaggiare significa aggiungere vita alla vita. -
 (G. Bufalino)


LUOGHI VISITATI: Borghetto sul Mincio, Valeggio sul Mincio, Monzambano    

Il nostro primo raduno di camperisti è l'opportunità per scoprire uno dei Borghi più belli d'Italia, situato tra Mantova e Peschiera: Borghetto sul Mincio.    

Il raduno, organizzato nel weekend dell'ultima settimana di marzo, prevede infatti la sosta all'Agricampeggio Borghetto, situato a circa 300 metri dal centro.    

- 1 GIORNO: Bernezzo - Borghetto sul Mincio (349 Km)    
La mattina partiamo alla volta di Borghetto sul Mincio, prendendo l'autostrada direttamente da Cuneo.
Purtroppo le strade italiane hanno una pessima manutenzione soprattutto nella nostra provincia, il che ci obbliga a percorrere ampi tratti di Autostrada.
Raggiungiamo Borghetto, una frazione di Valeggio sul Mincio, poco dopo l'ora di pranzo e ci dirigiamo immediatamente presso l'Agricampeggio Parco Borghetto.

Alcuni equipaggi sono già arrivati e noi ci sistemiamo in una bella e ampia zona con prato verde. Da segnalare che alcune piazzole dispongono anche di bagno privato.


Dopo il pranzo ed un po' di riposo decidiamo di prendere le bici ed andare alla scoperta di Borghetto che dista circa 300 mt. dall'Agricampeggio.



Borghetto sul Mincio è una frazione di Valeggio sul Mincio e rientra nella lista dei Borghi più belli d'Italia.
I primi insediamenti umani risalgono al IX sec. a.C., successivamente venne abitata da Etruschi, Galli, Romani e Longobardi che edificarono un primo nucleo abitato sulle rive del fiume, inserendo un ufficiale di dogana atto a riscuotere gabelle per l'attraversamento del fiume. 

Divenendo un punto di passaggio importante, il borgo fu così preso di mira da signorie ed eserciti: Gonzaga, Scaligeri, Visconti, la Serenissima di Venezia, l'Austria e la Francia ne hanno plasmato la zona. 


Il luogo appare sospeso nel tempo con un pugno di case ed i suoi mulini in perfetta simbiosi con il fiume... un quadro di antico sapore medievale. 











Il Ponte Visconteo è una diga fortificata che venne costruita nel 1393 per volere di Gian Galeazzo Visconti ed era raccordato al sovrastante castello Scaligero.
Della parte più antica resta la Torre Tonda
Dentro al borgo da segnalare la Chiesa di San Marco Evangelista che è la ricostruzione dell'antica pieve romana dedicata a Santa Maria.

Rimaniamo incantati da questo piccolo gioiello, dove il silenzioso scorrere del Mincio, viene interrotto soltanto dal chiacchiericcio dei turisti seduti ad uno dei tavolini dei numerosi locali all'aperto. 

Torniamo al nostro camper che è ormai tardo pomeriggio e qui vi trascorriamo il resto della giornata.

- 2 GIORNO: Agricampeggio - Valeggio sul Mincio - Agricampeggio (3,4 Km)
Ci svegliamo con una bella giornata di sole e optiamo per  un giro a Valeggio sul Mincio e al suo mercato del sabato mattina.

Il tragitto è di poco più di un chilometro e mezzo e presenta una salita per arrivare in centro ma con le nostre bici elettriche non abbiamo alcun tipo di problema. Lasciamo le bici a inizio mercato e facciamo una passeggiata in centro.


Valeggio sul Mincio a meno di 10 Km dal lago di Garda è sempre stata terra di confine e di passaggio.

Risale al trecento la prima notizia di locanda nel borgo.
La sua storia è stata segnata da guerre e fortificazioni che ancora oggi ne dominano il paesaggio; fra il XIII e il XIV secolo fu edificato l'imponente Castello che domina la valle. 
Il centro è caratterizzato da eleganti case colorate e dalla sua Chiesa dedicata a San Pietro in Cattedra.
Chiesa di San Pietro in Cattedra



Prima di rientrare per il pranzo non possiamo esimerci dall'acquisto dei famosi Tortellini di Valeggio in uno dei banchi del mercato.
Subito fuori dal centro segnaliamo la possibilità di visitare il meraviglioso Parco Sigurtà premiato più volte tra i giardini più belli d'Europa. 
Il parco può essere girato con le proprie biciclette, con bici in affitto, con un trenino o golf cart e, vista l'ampiezza, richiede alcune ore di vista.
E' sicuramente preferibile visitarlo in piena primavera per poter godere al meglio delle sue fioriture; per questa ragione decidiamo di saltarlo e tornarci in futuro. 

Il pomeriggio lo trascorriamo tra relax e la conoscenza di alcuni camperisti mentre la sera sarà dedicata al cenone di gruppo, presso il capannone messo a disposizione dall'Agricampeggio.

- 3 GIORNO: Agricampeggio - Monzambano - Agricampeggio (tramite ciclovia 10 Km) e Agricampeggio - Bernezzo (349 Km) 
Siamo ormai giunti all'ultimo giorno del nostro weekend e in questa mattinata decidiamo di provare la famosa ciclovia Mantova-Peschiera per raggiungere Monzambano.

La Ciclovia del Mincio, segue il corso del fiume partendo da Peschiera del Garda e raggiungendo Mantova

E' lunga 45 Km ed il Mincio ne è l'assoluto protagonista; presenta un modesto dislivello ed è pertanto adatta a chiunque, perfettamente asfaltata ed isolata dal traffico automobilistico.
Attraversa l'omonimo parco naturale regionale offrendo una ampia varietà naturalistica e splendidi paesaggi.
Raggiungiamo dopo una pedalata di circa mezz'oretta il comune di Monzambano.
Monzambano è un comune del mantovano lambito dal fiume Mincio; terra virgiliana, offre un paesaggio suggestivo tra cipressi, vigneti ed ulivi.
Da ricordare il suo Castello Medievale risalente presumibilmente al periodo degli Ungari (visitabile nelle domeniche pomeriggio da aprile a settembre) adibito a castello-difesa come testimoniato dal suo perimetro e dalle sue torri.
Dal pianoro si eleva invece la bella Chiesa di San Michele Arcangelo risalente al 1743. 
Il centro del borgo appare come un tranquillo paese il cui fulcro principale è il Palazzo Comunale da cui si imbocca Corso Umberto I.
E' domenica mattina e anche qui troviamo il mercato, con le sue vivaci bancarelle che in parte nascondono le case colorate delle vie principali.

Palazzo Comunale




Facciamo una passeggiata nel paese prima di riprendere nuovamente le biciclette e ritornare alla ciclabile che ci condurrà a Borghetto.
Un ultimo saluto a Monzambano che ci riserva qualche bello scorcio dal lungo fiume.
Torniamo all'Agricampeggio per un rapido pranzo prima di salutare tutti e rientrare verso casa.

Questo weekend ci ha regalato piacevoli sorprese, oltre alle nuove conoscenze di persone simpatiche e alla mano, abbiamo scoperto un'area idilliaca che pare essersi fermata nel tempo, riservando al turista una visita rilassante ed a contatto con il paesaggio.



Curiosità

GASTRONOMIA - I TORTELLINI DI VALEGGIO
I celebri Tortellini di Valeggio sono il primo piatto per eccellenza: superlativi con burro fuso e salvia ma anche in brodo. Sono rigorosamente fatti a mano e vengono anche chiamati "nodo d'amore" perché la loro forma ricorda il nodo di un fazzoletto di seta intrecciato da due amanti prima di gettarsi nel Mincio.

Numerosi sono i pastifici in cui è possibili acquistarli nella sua ricetta tradizionale e nelle sue varianti come quella con la zucca.



Viaggiare con i bimbi


- Passeggiata in bicicletta sulla ciclovia del Mincio
- Visita, che noi però non abbiamo fatto, del Parco Giardino Sigurtà




Indirizzi Utili

DORMIRE

- Agricampeggio Parco Borghetto, Via Monte Borghetto 13 - 37067 Località Monte Borghetto, VALEGGIO SUL MINCIO  (GPS 45.357477, 10.721218)




SITI UTILI

https://valeggio.com/



2 commenti:

  1. sono luoghi che merita visitare anche per passare un weekend nel verde - molto ben descritti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio. Si sono luoghi piacevoli ed un po' diversi dai soliti itinerari

      Elimina

TI E' PIACIUTO QUESTO DIARIO?
LASCIACI UN COMMENTO