ULTIMI POST

martedì 25 luglio 2017

Annecy... in camper - 29 Aprile/01 Maggio 2017

Annecy in camper: visitare la Piccola Venezia Francese ed il suo lago; due gioielli incastonati in Alta Savoia... 



- Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato.- 
(Detto Africano)
         

1° GIORNO: Bernezzo (CN) - Annecy (338 Km)     

Da tempo progettavamo una visita della città di Annecy e il ponte del 1° Maggio è stata l'occasione per organizzarne il tour, insieme agli zii, anch'essi appassionati di viaggi.  
Visto il periodo di festa ho ritenuto opportuno prenotare in anticipo la piazzola ed ho optato per il Camping Municipale Belvedere, il più vicino al centro città. Il campeggio accetta la prenotazione senza richiedere caparre o pagamenti di diritti di prenotazione e i gestori paiono da subito molto disponibili e gentili.  



Annecy è la capitale dell'Alta Savoia, direttamente affacciata sul suo magnifico lago omonimo, uno tra i più puliti d'Europa.
Dotata di una splendida unità architettonica, è una vera delizia passeggiare tra le sue viuzze attraversate dai numerosi canali che le hanno fatto conferire il soprannome di Venezia Francese.


Partiamo da Cuneo al mattino presto; dobbiamo fare il traforo del Frejus in quanto il passo del Moncenisio a fine aprile è ancora chiuso. Paghiamo andata e ritorno € 73,60 (prezzi in vigore nel 2017).
Dopo pochi km dall'ingresso in Francia usciamo dall'autostrada e percorriamo strade normali fino ad Annecy; sappiamo che in questa Nazione le strade senza pedaggio sono comunque in ottimo stato e permettono un passaggio tranquillo e scorrevole.
Raggiungiamo il campeggio, che si trova in leggera collina, in tarda mattinata.

Il camping è ordinato, dotato di belle piazzole con fontanelle di acqua in prossimità e bagni puliti. Possiede una brasserie con vendita di generi di prima necessità. L'unico aspetto negativo può essere la sua ubicazione, perché essendo in collina, il rientro dal centro sarà un po' più faticoso. 

Dai cartelli lungo la strada capiamo che con molta probabilità ci sono dei pullman che fermano vicini, ma non ne usufruiamo quindi non possiamo fornire indicazioni precise.

Notiamo da subito che la prenotazione del campeggio è stata un'ottima idea in quanto è al completo, anche a causa dell'imminente Maratona di Annecy che si terrà la domenica.
Dopo il pranzo ci incamminiamo per una prima visita della città. 
Raggiungiamo il lungolago che si manifesta in tutto il suo splendore.




Attraversiamo i Giardini d'Europa, il Ponte degli Amori che oltrepassa il canale del Vassé e lo Champ de Mars luoghi in cui gli abitanti amano rilassarsi.





Sul Canale si trovano gli attracchi dei battelli che offrono il tour del lago... il prezzo si aggira all'incirca sui 18€ a persona. 








Arriviamo nel centro che è affollatissimo, anche a causa di un grande mercato delle pulci che si disloca per tutto il centro storico.

Le stradine sono deliziose così come le case che si affacciano ad esse.




Dopo una piacevole passeggiata, complice la stanchezza del viaggio, rientriamo in campeggio per una doccia e la cena.
La sera ci concediamo nuovamente un giro nel centro, per ammirare la città che illuminata da luci soffuse è ancora più affascinante.
La folla si è diradata e il centro si è nuovamente riappropriato della sua pace.





2° GIORNO: Annecy
La mattina del 30 Aprile è una giornata limpida e soleggiata, facciamo colazione con brioche e pain au chocolat, prenotati il giorno prima alla reception del campeggio, e ci prepariamo per tornare in centro.



Scopriamo con piacere che le viuzze sono animate dal mercato e ci aggiriamo tra le bancarelle. La zona alimentare ci fa venire l'acquolina in bocca, banchi pieni zeppi di salumi, pani e formaggi... è impossibile resistere e decidiamo di fare acquisti dei tipici formaggi del posto (Saint Felicien, Saint Marcelin, Abondance, Reblochon...).



Saliamo verso il Castello antica residenza dei duchi del Genevese-Nemours e ora adibito a museo che però troviamo ancora chiuso.



La visuale sui tetti e le case di Annecy è degna di nota.

Riscendiamo e passeggiamo senza meta tra le stradine della città. 
Amo questa tipologia di architettura dove ogni angolo riesce a riservare qualche piacevole sorpresa: un'insegna in ferro battuto, un balcone fiorito, una facciata particolarmente ben curata...


Nel cuore della città vecchia il simbolo di Annecy è il Palazzo dell'Isola che al momento della nostra visita era in restauro; antica prigione e palazzo di giustizia ora ospita il Museo di storia di Annecy.
La Cattedrale di Saint-Pierre offre una bella facciata ma presenta un interno piuttosto anonimo.


Arrivata l'ora del pranzo non potevamo resistere ad un menù tipico savoiardo, attratti dai piatti presentati nei tantissimi localini del centro. Consigliati dalla nostra guida Lonely Planet ci rechiamo al Restaurant L'Etage
Scegliamo due menù che comprendono affettati del territorio, Tartiflette (piatto composto da formaggio Reblochon, patate, cipolle e pancetta) per me ed una variante con cavolo e panna per mio marito, piatto di formaggi e dolce. (Menù a meno di € 20 cad.). 
Constatiamo che i piatti Savoiardi sono sicuramente sostanziosi... usciamo dal ristorante sazi e molto soddisfatti della scelta fatta.

Torniamo ai giardini per concederci un po' di relax con vista lago e successivamente ci incamminiamo verso il campeggio.

Avendo visto che poco lontano dal campeggio troneggia imponente la Basilica della Visitazione, nel tardo pomeriggio decidiamo di fare una visita; in una decina di minuti di cammino la raggiungiamo.


Costruita tra il 1922 e il 1930 accoglie le spoglie di Francesco di Sales e Giovanna di Chantal, le decorazioni interne contrastano con la sobrietà dell'esterno, le colonne della navata sono in marmo blu di Savoia e il mosaico dell'abside in smalto di Venezia e di Briare.
Dopo la cena in campeggio ci concediamo un ultima visita serale per congedarci da questa splendida città che ha saputo incantarci unendo la tranquillità di un luogo lacustre all'architettura di un tipico villaggio savoiardo.

Sarà sicuramente protagonista di un nostro futuro ritorno,  per poter apprezzare al meglio quello che il suo lago ha ancora da offrirci.

3° GIORNO: Annecy - Bernezzo (CN) (338 Km)
Ripartiamo il mattino del primo Maggio con cielo plumbeo che porterà neve sulla strada del rientro.


Curiosità
GASTRONOMIA
I formaggi IGP e DOP della Savoia sono molto rinomati tant'è che vengono chiamati i Magnifici 7: Abondance, Beaufort, Chevrotin, Emmenthal di Savoia, Reblochon di Savoia, Toma dei bauges e Toma di Savoia.
Tra i piatti tipici: Fondue Savoiarde, Raclette e Tartiflette.



Viaggiare con i bimbi


- Giardini d'Europa e Champ de Mars dove possono correre e giocare
Seppur non ne abbiamo usufruito, consigliamo:
- Gita in battello attorno al lago
- Passeggiate in bicicletta sulle bellissime piste ciclabili 

Indirizzi Utili

DORMIRE

Camping Municipal "Le Belvedere", Route du Semnoz 8 - ANNECY (GPS 45.890903, 6.132035)



MANGIARE

Restaurant L'Etage, Rue du Paquier 13 - ANNECY (GPS 45.900789, 6.126624)





2 commenti:

  1. Posto spettacolare e blog davvero utile.
    Non viaggiamo con bimbi, ma il sito ci da delle belle idee di viaggio.
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto e ti faccio i miei complimenti per il tuo sito. Luoghi da sogno che spero prima o poi di visitare.

      Elimina

TI E' PIACIUTO QUESTO DIARIO?
LASCIACI UN COMMENTO