ULTIMI POST

Pubblicato il 09/07/20e aggiornato il

In camper ad Amboise: sulla Loira la città dei due castelli e di Da Vinci

Amboise in camper

Amboise, splendida cittadina affacciata sulla Loira, vanta ben due castelli e l'impronta del grande Leonardo Da Vinci. Perfetto punto di partenza per andare alla scoperta della Valle delle Loira, vi accompagneremo nel nostro tour su cosa vedere e dove sostare durante un viaggio itinerante in camper.   


La Valle della Loira è conosciuta per i suoi eleganti ed imponenti castelli e per le sue cittadine splendidamente adagiate sul fiume. 
Amboise rientra a pieno diritto tra le mete da inserire nel nostro itinerario alla scoperta della zona ma è altrettanto perfetta come meta intermedia durante un viaggio verso il nord della Francia, direzione Bretagna o Normandia.
Vi accompagneremo alla scoperta di questa città nota per i suoi due Castelli e per aver ospitato, negli ultimi anni di vita, il grande Leonardo Da Vinci.

INDICE DELL'ARTICOLO


Brevi cenni storici di Amboise

Amboise è una cittadina del dipartimento dell'Indre et Loire di circa 11.000 abitanti le cui prime notizie storiche risalgono al VI secolo.
Ricca di edifici medievali e rinascimentali vanta la presenza di ben due castelli, il Castello Reale annoverato nella lista dei siti Patrimonio Unesco e la casa/castello Le Clos Lucé in cui Leonardo Da Vinci trascorse gli ultimi tre anni di vita.  

Cosa Vedere ad Amboise

Amboise può essere visitata in una giornata seppure sia altrettanto piacevole trascorrerne alcuni giorni, assaporando lentamente le sue bellezze ed utilizzandola come base per la scoperta delle località limitrofe.

IL CASTELLO REALE


Vista panoramica del Castello Reale di Amboise

E' dal Castello Reale, arroccato su un promontorio roccioso e visibile anche dall'altra sponda della Loira, che iniziamo la nostra visita della città. 

Inserito tra i Patrimoni dell'Unesco, vide l'inizio della sua costruzione nel Quattrocento ma fu solo con il Regno di Francesco I nel XVI secolo che venne finalmente ultimato. 

Nonostante la sua posizione prettamente difensiva fu protagonista di ben poche operazioni militari e divenne prettamente residenza per i castellani della vicina Blois.

Tra i reali illustri che vissero nel castello troviamo Carlo VIII a cui si devono alcuni ampliamenti. 

Il Complesso si compone dell'edificio principale, della Cappella di Saint Hubert e degli splendidi Giardini.
Chapelle Saint Hubert nel complesso del castello Reale di Amboise
Chapelle - Saint Hubert

La Cappella di Saint-Hubert, dedicata al patrono dei cacciatori, venne eretta in stile gotico flamboyant nel 1493 sulle fondamenta dell'oratorio edificato sotto Luigi XI; decorata con sculture di artisti fiamminghi è nota per ospitare la presunta tomba di Leonardo Da Vinci.

Gli interni della cappella Saint Hubert di Amboise


La presunta Tomba di Leonardo da Vinci nella Cappella di Saint Hubert
Lasciata la Cappella proseguiamo con la visita degli interni del Palazzo Reale, splendidamente affacciato sulla Loira, a cui si accede da una sorta di galleria.
Ingresso al Palazzo Reale di Amboise
L'ala Gotica del Palazzo si compone della Sala delle Guardie arredata con cassapanche e credenze del XV e XVI secolo, della Sala delle Guardie Nobili che controllava le scale verso il piano superiore e della Passeggiata aperta per poter vigilare sulla Loira e sulla cittadina, della Sala dei Tamburini in riferimento alle numerose feste che si tenevano nel castello e della Sala del Consiglio, luogo simbolo del potere in cui il re si riuniva con il suo consiglio.
La Sala del consiglio nell'ala Gotica del Palazzo Reale
Sala del Consiglio
Negli Appartamenti Rinascimentali ritroviamo la Sala del Coppiero con elementi gotici come la cassapanca e rinascimentali come la sedia ed il tavolo, l'Anticamera della Cordelleria il cui bel camino è decorato con la salamandra, simbolo di Francesco I e infine la Camera Enrico II con il grande letto in stile omonimo.
La camera Enrico II del Palazzo Reale di Amboise
Camera Enrico II
Infine troviamo gli Appartamenti di Luigi Filippo con la Camera arredata in stile Primo Impero, un letto a barca e mobili in stile Luigi Filippo, il Gabinetto con un ritratto della Duchessa di Orleans e la Sala della Musica con un pianoforte del XIX secolo, scrivania, credenza e sedia in stile "Restaurazione" e numerosi ritratti. 
La Sala della Musica nel Palazzo Reale di Amboise
Sala della Musica
Sul lato nord e ovest del castello possiamo ammirare le Torri Minimi ed Herault che, con agevoli rampe, permettevano la salita delle carrozze e dei carri.
La rampa consentiva a carri e carrozze di salire al Palazzo Reale
Rampa per carrozze e carri
Conclusa la visita del Palazzo ci concediamo qualche istante per ammirare la cittadina di Amboise dalle terrazze del complesso Reale; qui la vista sui tetti e sulla Loira è semplicemente incantevole.
Bella vista sui tetti di Amboise dal Palazzo Reale
Proseguiamo il nostro tour sulla terrazza dove si estendono i giardini, il parco con un memoriale musulmano ed un busto di Leonardo Da Vinci ubicato nel punto ipotetico della sua prima sepoltura.
I giardini sulla terrazza del Palazzo Reale

Il Busto di Da Vinci nei giardini del Palazzo Reale

Il momento migliore per visitare il Castello Reale è sicuramente il mattino all'apertura, quando i visitatori sono ancora pochi ed è possibile godere appieno della grandiosità del sito. Nelle serate estive sono invece proposti spettacoli di musica e luci all'interno del parco del castello.
Per le tariffe di ingresso e gli orari vi rimandiamo al sito ufficiale: https://www.chateau-amboise.com/it/

LE CLOS LUCÉ

Lasciato lo Chateau Royale ci spostiamo verso l'altra opera imperdibile di Amboise: Le Clos Lucé, dimora estiva dei Re di Francia, nota per aver ospitato durante gli ultimi anni della sua vita il grande Leonardo Da Vinci.
Il maniero di pietra bianca e mattoni rosa venne edificato a partire dal 1400.
Fu Re Francesco I a nominare Da Vinci "primo pittore, architetto e ingegnere del re" e a cedergli la casa/castello; qui Leonardo elaborò una serie di progetti tra cui un sistema di canali per congiungere Lione con la Valle della Loira. 
Le Clos Lucé, il castello di Da Vinci, è il secondo della città di Amboise
La struttura è composta da una torre ottagonale a cui sono collegati due edifici a due piani. 
La visita inizia al primo piano: dal ballatoio, da cui si ha una bella vista dell'intero complesso, si raggiunge la camera di Leonardo con il letto a baldacchino, un camino ed alcuni oggetti d'epoca; successivamente arriviamo alla camera di Margherita di Navarra, sorella di Francesco I, con il letto a baldacchino, arazzi e alcuni oggetti intarsiati.
Da qui si ha una pregevole vista sul giardino interno.
La Camera di Leonardo da Vinci a le Clos Lucé di Amboise
Camera di Leonardo 

I giardini interni visti dal primo piano del le Clos Lucé di Amboise
Giardini Interni
Scendiamo al piano terra per ammirare: l'Oratorio di Anna di Bretagna con dipinti e la bella chiave di volta con i gigli stemma della Francia, la sale settecentesche nelle quali Leonardo studiava, il salone rinascimentale dove l'artista usava intrattenersi con gli ospiti e la cucina con l'enorme camino.
La cucina situata al piano terra del Clos Lucé
Cucina
Le sale settecentesche del Clos Lucé dove Leonardo studiava
Sale Settecentesche

Le sale settecentesche del Clos Lucé dove Leonardo studiava
L'ultima porzione del maniero è rappresentata dal seminterrato dove si trovano alcuni modellini delle invenzioni di Leonardo, con una loro breve descrizione. 
Modellini delle invenzioni di Leonardo a Le Clos Lucé
Concludiamo la visita del maniero per spostarci nel luogo indubbiamente più suggestivo e strabiliante del complesso: il Parco di Leonardo.
Qui tra una fitta vegetazione, orto di piante aromatiche, laghetti e ponticelli, sono posizionati 20 modellini giganti delle invenzioni di Da Vinci tra cui le "macchine volanti", molte delle quali "sperimentabili" da grandi e piccini.
Inutile dire che per i bambini è un'esperienza divertente ed educativa.
Il parco di Leonardo ed un modellino da provare

Il bel parco di Leonardo con la sua vegetazione

Uno dei ponti ideati da Leonardo e ubicato nel Parco
Per gli orari aggiornati ed i prezzi dei biglietti vi rimandiamo al sito ufficiale: https://www.vinci-closluce.com/fr
Vi segnaliamo infine che presso il Caffé des Arts in Rue Victor Hugo è possibile acquistare i biglietti con un risparmio di € 1,00 sulla tariffa, oltre a non fare coda alla biglietteria. 


LE CHIESE

Gli edifici di culto della cittadina di Amboise sono la Chiesa di Saint Florentin e la Chiesa di Saint Denis.
L'Eglise di Saint Florentin situata ai piedi del Castello Reale venne fatta erigere su ordine di Luigi XI; il campanile è in stile rinascimentale mentre le vetrate originali, distrutte durante la Seconda Guerra Mondiale, sono state sostituite.
L'Eglise di Saint Florentin si trova ai piedi del castello di Amboise
Eglise Saint Florentin
L'Eglise St. Denis, un po' distaccata dal centro storico, è una piccola chiesa in stile romanico costruita a partire dal 1107 su una precedente chiesa del IV secolo. Ampliata nel XVI secolo, presenta uno stile sobrio, bei capitelli scolpiti ed una notevole scultura in pietra lignea che rappresenta la Sepoltura di Cristo. 
La collegiale di Saint Denis di inizio 1100
Eglise Saint Denis
La chiesa di Saint Denis con la scultura della Sepoltura di Cristo

IL CENTRO STORICO

Altrettanto piacevole è passeggiare nel centro storico di Amboise dove spiccano case a graticcio, in pietra bianca della Loira o rivestite d'edera, deliziosi locali con tavolini all'aperto vista Castello Reale, ma anche il bel Hotel De Ville e la Tour de l'Horloge costruita nel XV secolo per Carlo VIII e classificata come Monumento Storico.  
Le belle case a graticcio nel centro di Amboise

La Torre dell'Orologio del XV secolo, Monumento Storico
Torre dell'Orologio

ABITAZIONI TROGLODITE

Come in altri paesi lungo la Loira, anche ad Amboise si possono trovare alcune case troglodite scavate nella roccia calcarea, proseguendo lungo Rue Victor Hugo, in direzione di Le Clos Lucé.
Durante la Seconda Guerra Mondiale le stesse vennero utilizzate come riparo e sono tutt'oggi abitate.
Alcune abitazioni troglodite di Amboise sono tutt'ora abitate
Abitazioni Troglodite

TRENINO TURISTICO

Un'attrazione che non ci lasciamo mai scappare è quella del Trenino Turistico;. Anche ad Amboise è possibile fare un breve giro a bordo del trenino con audiguida, esperienza che farà felici i più piccoli ma che consente anche agli adulti di apprendere ulteriori informazioni sulla città.

Amboise è indubbiamente una città vivace e affascinante, da non perdere se si programma un viaggio tra i castelli e la Valle della Loira. Un luogo che sarà incantare, soprattutto al tramonto, quando la Loira ed il panorama circostante, assumono tonalità che virano tra l'arancione ed il rosso. 
Panorama sulla Loira al tramonto

Sostare con il camper a Amboise

1. A pochi passi dal centro, nell'isolotto de L'Ile d'Or, con vista sul castello si trova il Camping Municipale Ile d'Or, con ampie ed ombreggiate piazzole, buon blocco sanitario ed ottime tariffe.
Noi lo abbiamo scelto perché perfetto per visitare la città e trascorrere anche più notti 
- Camping de l'Ile d'Or, Allée des Mariniers 4 - 37400 AMBOISE (GPS 47.416887, 0.987266)
2. Poco prima del camping municipale, nell'isolotto de L'Ile d'Or, si trova l'area municipale a pagamento con servizi.
Ideale per visitare la città se non si vuole sostare in campeggio
- Area Camper, Allée de la Chapelle Saint Jean - 37400 AMBOISE (GPS 47.417530, 0.987444)
3. A circa 1 Km dal centro si trova un Parcheggio adatto anche ai camper, gratuito senza servizi.
Ideale per visitare la città alcune ore
- Parking Camping-Car, Avenue Leonardo da Vinci - 37400 AMBOISE (GPS 47.408064, 0.989809) 

Cosa Vedere nei dintorni di Amboise

I dintorni di Amboise sono ricchi di luoghi da visitare tant'è che può essere utilizzata come punto di partenza per andare alla scoperta della Valle della Loira. Tra le mete più vicine vi segnaliamo a 3 Km dal centro la Pagoda di Chanteloup e a poco più di 7 Km. il Grande Acquario de Tourenne.
Per quanto riguarda i principali castelli delle vicinanze troverete 13 Km a sud Chenonceaux, ad est a 17 Km Chaumont sur Loire, a 42 Km Cheverny e a 51 Km Chambord, ad ovest di Amboise a 40 Km Villandry, a 52 Km Azay le Rideau, a 58 Langeais e a 68 Km Ussé.
Cittadine da non perdere sono indubbiamente Tours a 40 Km ad ovest e Blois con il suo castello a 35 Km a nord est.


Per Bambini


- Visitare il Castello Reale.
- Visitare Le Clos Lucé e il suo parco con le Macchine di Da Vinci
- Fare un giro con il trenino turistico


Come Arrivare

Amboise si trova nel Dipartimento dell'Indre et Loir nel Centro Valle della Loira ed è raggiungibile percorrendo la D952 che costeggia il fiume, sia provenendo da Orleans ad est che da Tour a ovest. 
Se si arriva da Bourges a sud, percorrere la la A71, la A85 e quindi la D976 direzione Amboise o in alternativa restare sulla Dipartimentale D976 non a pedaggio. 
Se si vuole arrivare in aereo, l'aeroporto più vicino con varie rotte è quello di Parigi.
Per raggiungere la Francia dall'Italia esistono varie soluzioni che potrete trovare consultando il nostro articolo Valichi e Trafori Alpini 

I Nostri Diari su Amboise





Indirizzi Utili

MANGIARE
- Restaurant Anne de Bretagne, Montée Abdel-Kader 1 - AMBOISE (GPS 47.413016, 0.984478)



SITI UTILI

32 commenti:

  1. Sono anni che dico di voler andare a vedere i Castelli della Loira, ma sembra non arrivare mai il momento giusto! Mi hai fatto venir fuori una voglia sopita da tempo... Chissà che il 2020 non sia l'anno giusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi dovevamo fare una parte di Loira durante la nostra vacanza ma si sono dimezzati i giorni a disposizione di ferie e quindi è saltato tutto. Speriamo nel prossimo anno

      Elimina
  2. Ma che posto meraviglioso; mi piacerebbe fare un bel giro tra i castelli della Loira. Sicuramente l'opzione con il camper faciliterebbe sia l'alloggio che gli spostamenti. Poi molto interessante questo itinerario sulle tracce di Leonardo da Vinci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amboise è incantevole e secondo me può essere anche un ottimo punto di partenza per i castelli limitrofi

      Elimina
  3. Sembra proprio un Borgo delizioso...questa è la parte della Francia che vorrei assolutamente visitare😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è davvero una cittadina da non perdere per chi desidera visitare la Loira

      Elimina
  4. Che giro bello e romantico. Avete visto posti dove il tempo sembra essersi fermato. Il camper è davvero adatto per tour del genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono luoghi davvero incantevoli e hai ragione, con il camper si riescono a godere appieno.

      Elimina
  5. Molto interessante questo articolo, e di grande ispirazione! Sogno da tanto un bel viaggio alla scoperta della Loira! Vedo che è davvero ricca di meraviglie, e quasi quasi mi metto davvero sotto con l'organizzazione dell'itinerario.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Loira offre davvero tanto e secondo me, a differenza di quanto dicono i detrattori, non è tutta uguale e neppure i suoi castelli.

      Elimina
  6. Mi é molto piaciuta la Valle della Loira e il castello di Amboise é uno dei castelli che mi é piaciuto di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A noi, soprattutto a mio figlio, è piaciuto molto Le Clos Lucé

      Elimina
  7. Ho visitato i castelli della Loira qualche anno fa, è stato difficile decidere quali visitare; Amboise è tra quelli che abbiamo lasciato per la prossima volta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, a meno di avere tantissimo tempo, bisogna sempre fare delle scelte ma così sapete già per un futuro cosa visitare.

      Elimina
  8. Un itinerario davvero interessante e ricco di informazioni. Non avevo idea che Leonardo da Vinci trascorse gli ultimi anni della sua vita lì. C'è sempre da imparare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Francesi riescono a sottolineare al meglio ciò che hanno e quindi anche con Leonardo sono riusciti a mantenere in perfette condizioni un castello ed il suo giardino che è davvero meraviglioso

      Elimina
  9. Ormai è da anni che cerco di programmare un viaggio on the road per scoprire i castelli della Loira, ma poi finisco sempre per scegliere un altro itinerario. Comunque è un viaggio che mi ispira molto, anche fatto in camper - amo il campeggio e da bambina ho girato l'Europa con i miei genitori in roulotte :) bei ricordi! Non avevo letto nulla riguardo al castello di Amboise, quindi grazie per il post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Loira è bellissima e la trovo ideale anche come meta intermedia per raggiungere il nord, così uno tra andata e ritorno riesce sempre a visitare un pezzetto in più.

      Elimina
  10. Mi piacerebbe molto gironzolare per la Loria, anche la Normandia e la Bretagna. Più volte sono stata sul punto di prenotare e poi ho cambiato idea. Prima o poi ci andrò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tutte e tre regioni meravigliose che meritano un viaggio ognuna.

      Elimina
  11. Itinerario molto interessante, poi fatto in camper credo che ti da la possibilità di godere ancora di più del territorio che ti circonda. Purtroppo non sono mai stata in zona Castelli della Loira ma mi piacerebbe fare l’itinerario simile a quello che hai fatto tu. Da reminiscenze scolastiche, il castello di Ambose era quello che mi piaceva di più dal punto di vista architettonico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I castelli sono tantissimi ma Amboise ha in più l'essere una piacevole cittadina che merita anche una visita. Ci sono comunque ancora tanti castelli che mi mancano all'appello, avevo in previsione alcuni quest'estate ma all'ultimo abbiamo dovuto modificare per mancanza di tempo.

      Elimina
  12. Un viaggio in questa zona è da fare una volta nella vita. La Valle della Loira nasconde paesaggi meravigliosi, scorci mozzafiato e tantissima storia da toccare e vedere. Davvero un bel viaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si bellissimo e poi a me la Loira mi infonde serenità e relax quindi un luogo idilliaco.

      Elimina
  13. Bellissimo articolo! Non mi ricordavo che Leonardo avesse la sua tomba qui ad Amboise!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si nella Cappella del Castello Reale mentre al Le Clos Lucé ci sono ancora arredate le stanze in cui soggiornava.

      Elimina
  14. Non mi dispiacerebbe visitare il castello dove soggiornò Leonardo. Ho scritto un articolo giusto quest'anno sulle copie della Gioconda e pare che una di queste copie fu dipinta proprio in questo castello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovo che sia veramente meritevole di una visita, se non altro per respirare quell'aria Leonardesca che secondo me trasuda da ogni oggetto.

      Elimina
  15. Il tuo post mi ha ricordato quando sono andata ad Amboise da piccola, con i miei. Viaggiammo proprio in camper e fu bellissimo percorrere gli itinerari lungo la Loira in quel modo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo anch'io che la zona della Loira in camper sia particolarmente adatta.

      Elimina
  16. Già queste ambientazioni sono suggestive, poi mettici che amiamo l'arte gotica...ci prenotiamo subito per un on the road della Loira!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro tantissimo l'architettura Gotica e quindi per me la Francia è il top.

      Elimina

LASCIACI UN COMMENTO