ULTIMI POST

Pubblicato il 04/08/20e aggiornato il

SARLAT LA CANEDA: visitare in camper la perla del Perigord Nero

Sarlat la Caneda in camper

Sarlat la Caneda, incastonata come una perla nel Perigord Nero, è una splendida cittadina medievale della Nuova Aquitania imperdibile durante un tour itinerante della Regione. Cosa fare, vedere e dove sostare con il camper durante la visita. Vi accompagneremo tra le sue stradine intrise di storia, nella quale respirare un'atmosfera unica ed indimenticabile.


Sarlat la Caneda è una città di cui è facile innamorarsi: la sua architettura medievale e la perfetta ubicazione nel cuore del Perigord Nero, la rendono meta imperdibile per chi si appresta ad un tour in Nuova Aquitania.
Il centro storico con gli edifici in pietra gialla, dorata sotto i raggi del sole, è da tempo gettonato come location per numerosi film storici tra cui Giovanna d'Arco di Luc Besson ed è un vero piacere andarne alla scoperta, passeggiando tra i suoi viottoli acciottolati dove il tempo sembra essersi fermato.

Impossibile resistere al suo fascino, l'abbiamo infatti inserita nel nostro viaggio tra Lot, Perigord e Limosino ma anche durante il successivo Perigord fino a Bergerac


INDICE DELL'ARTICOLO


Storia di Sarlat la Caneda

Capoluogo del Dipartimento della Dordogna, in Nuova Aquitania, Sarlat la Caneda è una cittadina di origine medievale che si è sviluppata attorno ad un'abbazia benedettina di origine carolingia risalente al IX secolo.
Il XIII e XIV secolo sono stati i più rosei dal punto di vista religioso; divenuta città episcopale, Sarlat ha giocato un ruolo di primaria importanza durante la Guerra dei Cent'Anni, alternandosi tra dominio Francese ed Inglese.
Grazie alla legge Malraux del 1962 e ad una sapiente conservazione, la città è stata salvata dall'abuso edilizio e preservata come città medioevale e storica, vantando tra l'altro il maggior numero (ben 65), per densità, di Monumenti Storici di tutta la Francia.
Il centro affollato di Sarlat la Caneda

Visitare Sarlat la Caneda


L'aspetto più affascinante della visita di Sarlat la Caneda è quella di perdersi tra i suoi viottoli squisitamente medievali, su cui si affacciano edifici in pietra gialla e negozietti tipici dalle belle insegne in ferro battuto, in un contesto che sembra essere rimasto fermo al Medioevo.
I tipici edifici in pietra gialla nel centro di Sarlat


LE VIE DEL CENTRO

Le principali e più caratteristiche vie del centro storico sono quelle che si concentrano nell'area racchiusa tra Rue de la Republique ad ovest e Boulevard Henri Arlet ad est; ed è qui che sono presenti gli edifici inseriti tra i Monumenti Storici.
Un susseguirsi di dimore in pietra gialla, labirintici viottoli acciottolati, negozi di souvenir ma soprattutto di prelibatezze tipiche come il fois gras.
Una delle vie del centro di Sarlat con i tanti locali

Artisti di strada e bancarelle lungo il centro di Sarlat la Caneda
   

LANTERNA DEI MORTI

Costruzione alquanto insolita, che troviamo a sud ovest del centro storico, è la Lanterna dei Morti. Tipica di alcune zone dell'Europa, come la Francia sud e centro-occidentale, è una specie di torre di forma allungata e di dimensione variabile con alla sommità un locale aperto. Solitamente posta vicino ad un cimitero, nell'area aperta dell'edificio venivano per l'appunto sistemate delle lanterne che avevano la funzione di guidare i defunti come un faro.
La lanterna dei Morti era il faro dei defunti. Esempio a Sarlat la Caneda
Lanterna dei Morti sullo sfondo

LA CATTEDRALE DI SAINT SACERDOS

Inserita tra i Monumenti storici nel 1840, la Cattedrale di Saint Sacerdos è una Chiesa Cattolica che si presenta in stile gotico ma con uno splendido campanile romanico risalente al XII secolo. I restauri ed ammodernamenti della cattedrale terminarono nel 1680; all'epoca Sarlat era ancora Diocesi e lo rimase fino al 1801, anno in cui passò sotto la Diocesi di Perigueux. Da segnalare sono anche le belle vetrate interne.
Vista dal basso della Cattedrale di Saint Sacerdos di SarlatVetrate interne della Cattedrale di Saint Sacerdos

Esterno della Cattedrale di Saint Sacerdos con il campanile del XII secolo
Sarlat la Caneda - Cattedrale di Saint Sacerdos

CASA NATALE ETIENNE DE LA BOETIE

Poco distante dalla cattedrale, altro edificio degno di una sosta, anche solo per soffermarsi sulla sua facciata, è la casa Natale di Etienne de la Boetie, filosofo e scrittore nato in città nel 1530. L'edificio in stile Rinascimentale, risale al 1525 ed è oggi un Hotel Particuliere.
L'edificio in stile rinascimentale è stata la casa Natale di Etienne la Boetie
Casa Natale di Etienne de la Boetie

MANOIR DE GISSON

Proseguendo verso nord incontriamo il Manoir de Gisson, altro Monumento Storico e unico visitabile anche all'interno. Risalente al XIII secolo, si compone di due edifici distinti ed uniti da una torre esagonale. Visitando gli interni si andrà alla scoperta di quella che era la vita nobiliare dell'epoca attraverso mobili, splendidi saloni cerimoniali, caminetti e pavimenti. La seconda parte della visita si incentra sulle magnifiche cantine a botte, in cui sono custoditi molteplici oggetti che era di moda collezionare; tra di essi numerosi reperti di navigatori ed esploratori del XVII e XVIII secolo.
Il Manoir di Gisson di Sarla, Monumento storico visitabile anche all'interno
Sarlat la Caneda - Manoir de Gisson
Per le tariffe e gli orari di visita aggiornati vi rimandiamo al sito ufficiale: https://www.manoirdegisson.com/ 


Mercati e Prodotti tipici di Sarlat

Sarlat è considerata a pieno titolo il regno del Foie Gras, che si trova un po' ovunque: tra i piatti serviti negli ottimi ristoranti, in vendita nei tanti negozi del centro e sulle bancarelle del pittoresco mercato del sabato che si snoda lungo le vie del centro storico.
Oltre al Foie Gras, le altre punte di diamante del territorio sono le noci ed il tartufo nero.
Se potete scegliere un giorno di visita, allora il nostro consiglio è solo uno: venite di sabato; nonostante la folla di turisti, verrete ampiamente ricompensati da uno dei più bei mercati del Perigord.
Uno dei tanti negozi che vendono Foie Gras e Terrine a Sarlat la Caneda
Vetrina di Foie Gras

Sostare con il camper a Sarlat la Caneda

1. A meno di 1 Km dal centro storico, l'Area Camper a pagamento offre C/S, acqua ed elettricità. 
Adatta se si vuole trascorrere la notte vicini alla città 
- Area Camper, Avenue du General de Gaulle - 24200 SARLAT LA CANEDA (GPS 44.895937, 1.212762)

2. A meno di 3 Km dal centro è presente il Parking du Licée gratuito, con navetta a pagamento durante la stagione estiva (€ 3,00 a/r, gratis bambini sotto i 12 anni).
Ideale per visitare la città in giornata
- Parking du Lycée Pré Cordy - Av. Josephine Baker - 24200 SARLAT LA CANEDA (GPS 44.869281, 1.205607)

3. Altra possibilità di parcheggio da noi sfruttata è quella vicino al centro, ma che sconsigliamo durante i giorni più affollati come il sabato di mercato. I parcheggi lungo la strada, senza tracciatura in lunghezza, possono essere sfruttati anche dai camper. A pagamento.
Ideale per visitare la città in giornata
- Parcheggio Sarlat La Caneda, Boulevard Enri Arlet - 24200 SARLAT LA CANEDA (GPS 44.888598, 1.218560)
4. Il Campeggio più vicino si trova a circa 1 Km dal centro ed offre anche una piscina.
Perfetto se si vuole sostare per più giorni
- Camping Huttopia Sarlat, Rue Jean Gabin - 24200 SARLAT LA CANEDA (GPS 44.893633, 1.227988) 

I Dintorni di Sarlat la Caneda

Il Perigord è ricco di località pittoresche e Sarlat può essere idealmente il punto di partenza per andare alla sua scoperta.
Nei primissimi dintorni, andando verso sud troviamo a 10 Km. la Roque Gageac che, costruita sulla falesia è uno dei villaggi più visitati, a 12 Km la bastide di Domme, a 13 Km gli imponenti castelli, protagonisti della Guerra dei Cent'Anni, di Castelnaud la Chapelle e di Beynac-et-Cazenac
14 Km a nord est si possono visitare i giardini di Eyrignac mentre 17 Km a nord ovest si trova il Castello di Commarque.



Per Bambini

- Visitare il Maniero di Gisson.
- Passeggiare tra i vicoli medievali


Come Arrivare


Sarlat la Caneda si trova nel Dipartimento della Dordogna nella regione della Nuova Aquitania ed è raggiungibile percorrendo l'A20 da Tolosa se si sta arrivando dal sud della Francia o percorrendo la D820 non a pedaggio. Se si proviene da Clermont Ferrand percorrere invece la A89 o in alternativa la D1089 fino a Brive la Gaillard e quindi la D60. 
Se si proviene da Bordeaux ad ovest, seguire la A89 e la D704 o la RN89 e successivamente le Dipartimentali fino a destinazione. 
Per raggiungere la Francia dall'Italia esistono varie soluzioni che potrete trovare consultando il nostro articolo Valichi e Trafori Alpini 



I Nostri Diari su Sarlat la Caneda


Indirizzi Utili

MANGIARE
- Restaurant Les Chevaliers de la Tour, Rue Albéric Cahuet 15 - SARLAT LA CANEDA (GPS 44.889183, 1.216437)




SITI UTILI




Articoli correlati

 
Rocamadour in camper
Visitare Rocamadour in camper
          
Visitare il Perigord
       Perigord fino a Bergerace      
          
Visitare Lot e Perigord
       Assaggio di Lot, Perigord e Limosino      












13 commenti:

  1. Ho letto foie gras e non ho più capito niente! Non conoscevo Sarlat la Caneda e ora che so che lì si può trovare uno dei miei prodotti preferiti non posso proprio perdermela. Se metto insieme le varie tappe francesi che hai proposto finora viene fuori un bellissimo viaggio on the road. Magari la prossima primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarlat io l'adoro e te la straconsiglio. Secondo me te ne innamorerai, soprattutto se ti piacciono i paesi medievali.

      Elimina
  2. Non conosco per niente queste zone, ma devo ammettere che il tuo articolo mi ha molto incuriosito. Mi sono appuntata Sarlat la Caneda (un nome davvero particolare tra l'altro), che ho già aggiunto alla mia lunga lista di viaggi che vorrei fare, e anche gli altri villaggi nei dintorni che hai citato. Grazie per il post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho lasciato in quelle zone un pezzetto di cuore, ci sono villaggi splendidi e sembra davvero di fare un tutto nel passato oltre al bellissimo paesaggio. Te li consiglio.

      Elimina
  3. Non conosco queste zone ma un viaggio in camper mi piacerebbe moltissimo, soprattutto dopo che mi hai lasciato tutte queste info!Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Perigord è a parer mio una delle zone più belle di Francia e merita assolutamente un viaggio.

      Elimina
  4. Non conoscevo miminamente questa cittadina e dalle tue foto me ne sono letteralmente innamorata! Ma quanto è bella? Voglio proprio vederla! Mi salvo il tuo articolo nei preferiti così da utilizzarlo quando programmerò un viaggio qui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarlat è una delle mie città del cuore, è un concentrato di bellezze e di medioevo che ogni volta mi lascia senza fiato.

      Elimina
  5. In questo posto sembra di viaggiare nel tempo, e pare di essere nel pieno Medioevo, davvero incantevole.
    Grazie è stata una scoperta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si confermo, è davvero una meraviglia. Tra le mie cittadine preferite di Francia.

      Elimina
  6. Adoro la Francia e anche questa località solo dalle foto mi affascina molto, questa atmosfera medievale così suggestiva vorrei proprio vederla!

    RispondiElimina
  7. Adoro la regione del Prigord, ma non siamo riusciti a fermarci per più di due giorni, avendo poco tempo a disposizione. Terrò presente Sarlat La Caneda per il prossimo otr in Francia, non appena sarà possibile riprendere a viaggiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo stra consiglio, una delle cittadine che più mi è piaciuta. Il Perigord per me è magico e o il prossimo anno o quello dopo vorrei tornare, ho già una serie di località da visitare in programma.

      Elimina

LASCIACI UN COMMENTO