ULTIMI POST

Pubblicato il 02/09/21e aggiornato il

L'Isola di Noirmoutier e la strada delle maree: in camper

Visitare l'Ile de Noirmoutier in camper e il Passage du Gois

Visitare l'Ile de Noirmoutier in camper, una delle isole più particolari di Francia, la cui strada di accesso viene sommersa per ore dalla marea dell'Oceano Atlantico. Cosa fare e vedere sull'Isola, dove sostare e tutte le informazioni per l'attraversamento del Passage du Gois in tutta sicurezza. 


La seconda tappa durante il nostro Tour in Bretagna di 3 settimane è stata quella sull'Ile di Noirmoutier, un'idilliaca isola molto frequentata in estate per le sue splendide spiagge di sabbia fine, piste ciclabili a non finire, graziosi paesini, saline e una strada di collegamento, unica nel suo genere.

Stiamo parlando del Passage du Gois, la strada transitabile solo con la bassa marea.

Ma non preoccupatevi, per raggiungere l'Ile de Noirmoutier potrete anche affidarvi al ponte che, seppur meno suggestivo, è sempre aperto.

In questo nostro articolo vi indicheremo cosa visitare e fare sull'isola, dove sostare con il camper e vi forniremo le indicazioni utili per attraversare il Passage du Gois in tutta sicurezza.



INDICE DELL'ARTICOLO


Cenni Storici sull'Ile de Noirmoutier

L'Isola di Noirmoutier si trova in Vandea, nella Regione dei Paesi della Loira. 

Si sviluppa su una superficie di 49 Km. quadrati ed è definita come Isola Tidale in quanto è collegata alla terraferma da una striscia di terra di 4,5 Km. che emerge soltanto durante la bassa marea.

Caratterizzata da dune di sabbia e molteplici spiagge idilliache, comprende 4 comuni: Noirmoutier en Ile, La Gueriniere, Barbatre e L'Epine ed è frequentata da numerosi turisti non solo in estate ma durante tutto l'anno, grazie al suo clima mite.

Lo sapevate che in inverno sull'Isola di Noirmouitier, proprio grazie al suo clima, fiorisce la mimosa come in Liguria e Costa Azzurra?
L'Isola è abitata fin dai tempi antichi, così come testimoniato dai vari ritrovamenti preistorici. 

Successivamente diventa dominio Romano mentre nel Medioevo vengono realizzate fortificazioni, così come il castello sito a Noirmoutier en Ile, per difendersi da Vichinghi e Normanni.

Per qualche tempo i Normanni diventeranno padroni dell'Isola per poi lasciar spazio agli Olandesi che l'occuperanno a fine del 1600.

Saranno altresì numerosi gli attacchi respinti, ad opera di inglesi e spagnoli.  

Come raggiungere l'Isola di Noirmoutier


Come abbiamo anticipato a inizio articolo l'Isola di Noirmoutier può essere raggiunta attraverso due vie.

Il Ponte utilizzabile in qualsiasi momento dell'anno e della giornata, oppure il più paesaggistico e suggestivo Passage du Gois, una strada pavimentata di 4,5 Km. percorribile soltanto in alcuni momenti della giornata, durante la bassa marea.

IL PASSAGE DU GOIS IN TUTTA SICUREZZA

Strada e spiaggia del Passage du Gois

Ovviamente il nostro consiglio è quello di pianificare la visita dell'Isola di Noirmoutier in modo da poter percorre il Passage du Gois almeno all'andata o al ritorno.
 
Noi lo abbiamo percorso al mattino, sul ritorno alla terraferma, e vi assicuriamo che è stata un'esperienza davvero incredibile.
La pavimentazione del Passage du Gois è stata realizzata con lastre di cemento tra il 1935 e il 1939 sotto la direzione dell'ingegnere Louis Brien.

Il Passaggio è percorribile con la bassa marea, a partire indicativamente dall'ora e mezza prima e fino all'ora e mezza successiva il picco.

Per farvi un esempio, se la bassa marea è prevista alle ore 10:30, la strada sarà transitabile in sicurezza dalle 9:00 fino alle 12:00.

I pannelli con gli orari delle maree per la giornata, sono presenti sull'isola e all'ingresso, ma potrete verificare anche sul sito ufficiale, all'indirizzo: http://amis-crosniere-gois.com/mareesgois.html.

ATTENZIONE!!
Vi raccomandiamo ASSOLUTAMENTE di seguire le indicazioni e non arrischiarvi a percorrere la strada fuori orario.
I lati del Passage du Gois con la bassa marea

Attraversando il Passage du Gois rimarrete impressionati dalla mole di gente che si riversa sulle sponde asciutte per praticare la pesca a piedi: stivali, retini e secchi sono il materiale indispendabile.


Cosa vedere all'Ile de Noirmoutier

L'Isola di Noirmoutier è lunga 19 Km e si compone di quattro comuni: Noirmoutier en Ile, La Gueriniere, L'Epine e Barbatre.

Principalmente nota per le sue immense spiagge di sabbia, le dune, le foreste di conifere, le saline e la coltivazione di ostriche, è una meta molto ambita dai turisti, soprattutto in estate ma anche negli altri periodi dell'anno, grazie ad un clima particolarmente mite.

Le sue numerose e perfette piste ciclabili sono un valore aggiunto che consente di esplorare facilmente anche l'intera isola.

In base al tempo a vostra disposizione potrete scegliere se soffermarvi solo su una porzione di essa o ampliare il vostro raggio di scoperta.

NOIRMOUTIER EN ILE

Il comune di Noirmoutier en Ile è anche il capoluogo dell'isola ed è quello su cui abbiamo riposto la nostra scelta di visita, avendo poco più di un giorno e mezzo.

Il nucleo urbano di Noirmoutier en Ile

Il centro, da cui iniziamo la nostra esplorazione, è caratterizzato da vicoli su cui si affacciano negozi, ristoranti, caffé e pescherie che mostrano orgogliose i loro freschissimi frutti di mare. 
La Grand Rue è l'arteria principale ma altrettanto animate sono le viuzze laterali.

La Grand Rue di Noirmoutier en Ile è la via principale del commercio
L'Hotel Jacobsen si trova accanto all'Ufficio del Turismo ed è stato realizzato per la famiglia omonima di armatori nel 1760. 
Oggi questo "Hotel Particulier" è stato inserito tra i Monumenti Storici ed è stato trasformato in Museo/Centro del Patrimonio Marittimo.
Attraverso 10 sale sarà possibile andare alla scoperta della storia marittima del territorio, delle sue coste e degli abitanti. 

Tariffe orientative:
- adulti € 4,80
- ragazzi -18 anni € 2,60
Sono previste riduzioni o Pass Museo che comprende la residenza e il castello.

Orari:
- 10:00-12:30 e 14:30-18:00 chiusura il venerdì
- 10:00-19:00 nei mesi di luglio e agosto

Per gli orari e le tariffe aggiornate vi rimandiamo al sito ufficiale: https://www.cdc-iledenoirmoutier.com/
Procedendo verso est si staglia imponente la sagoma del Castello, risalente alla fine del XII secolo e realizzato per Pierre V de la Garnache. 
Diventato Monumento Storico dal 1994, questo edificio simbolo del potere feudale è stato residenza, prigione e fortezza militare ed è attualmente uno dei meglio conservati dell'Ovest della Francia.
Oggi il suo Torrione ospita un Museo che ripercorre la storia di Noirmoutier dalla Preistoria al XX secolo.  

Oltre al Museo è possibile passeggiare sui bastioni oppure visitare Mostre Temporanee, nonché assistere a spettacoli che, soprattutto in estate, vengono organizzati nel cortile.

Il castello feudale di Noirmoutier en Ile

Tariffe orientative:
- adulti € 8,00
- ragazzi 6-17 anni € 4,00
Sono previste riduzioni o Pass Museo che comprende il castello e l'Hotel Jacobsen

Orari:
- 10:00-12:30 e 14:30-18:00 chiusura il martedì da aprile a giugno, settembre e dal 23 ottobre al 7 novembre
- 10:00-19:00 nei mesi di luglio e agosto
- 14:00-18:: chiusura il martedì dal 1 al 22 ottobre

Per gli orari e le tariffe aggiornate vi rimandiamo al sito ufficiale: https://www.ville-noirmoutier.fr/
Non si dovrà fare molta strada per raggiungere la Chiesa di Saint-Philibert che sorge proprio a fianco del Castello.
Questo edificio ospita le spoglie del monaco da cui prende il nome.

Gli interni della chiesa di Saint Philibert di Noirmoutier en Ile

Ci spingiamo poi lungo il canale percorrendo la striscia di terra chiamata Jetee Jacobsen che conduce fino alla Diga des Ileaux.

Sulla nostra sinistra si estende la Riserva Naturale Mullembourg caratterizzata da saline e paludi, mentre sulla nostra destra si allarga il canale che si immette direttamente nell'oceano e su cui si può ammirare un piccolo cimitero di barche.

Le saline nella riserva naturale di Noirmoutier en Ile
Noirmoutier en Ile - Saline

Il cimitero di barche lungo il canale di Noirmoutier en Ile
Noirmoutier en Ile - Cimitero di barche

Proseguiamo fino all'inizio dell'immensa e bianca Spiaggia des Sableaux.  

Inizio della Spiaggia des Sableaux a Noirmoutier en Ile

Ritornati in centro paese, decidiamo di prendere il Petit Train, che parte da Place d'Armes, per andare alla scoperta di una zona da noi ancora inesplorata.

Il trenino turistico rappresenta un'ottima soluzione sia per chi ha poco tempo a disposizione oppure per chi vuole farsi un'idea di massima delle mete migliori e poi scegliere quali approfondire.

Esistono tre tipologie di tour, che partono a differenti orari della giornata: circuito scoperta, circuito villaggi e saline, circuito Gran Tour.

Le tariffe variano in base al tragitto:
- adulti da € 6,00 a € 11,00
- bambini sopra i 3 anni da € 4,00 a € 5,50
Attraverso il nostro tour abbiamo così modo di scoprire e apprezzare il Bois de la Chaise: un incredibile bosco di conifere, lecci e mimose che si estende a nord est della cittadina e che è diventato il primo luogo turistico nobile dell'isola.
Oltre ad avere deliziose calette come la Spiagga delle Dame, vanta al suo interno circa 100 ville nobiliari costruite tra la fine del 19° e inizio del 20° secolo.

Sempre nel comune di Noirmoutier en Ile, allontanandosi dal centro si può passeggiare tra i piccoli borghi come quello di Le Vieil costituiti da piccole vie su cui si affacciano graziose casette bianche con persiane azzurre.

Le case tipiche bianche dell'Ile de Noirmoutier


Lo sapevate che proprio a Le Vieil nel 1832 è stato presentato il primo prototipo di sottomarino?
Non riscuotendo il successo desiderato, il suo creatore Brutus Villeroy, venderà il brevetto negli Stati Uniti.
Altro luogo meritevole di visita è il Porto dell'Herbaudière situato sulla punta nord occidentale dell'Isola di Noirmoutier.
Questo porto, nato come rifugio per le imbarcazioni che entravano nella Loira nel XVII secolo, diventato poi porto di pesca delle sardine, è diventato nel 1976 il primo porto turistico di Vandea ed oggi ospita più di 500 posti barca.

Ultimo sito che ci sentiamo di segnalarvi a Noirmoutier en Ile è l'Acquario di Sealand in cui ritroverete la flora e la fauna tipica della zona.

LA GUERINIERE

Il comune di La Gueriniere si colloca nella parte più stretta dell'isola che corrisponde circa alla parte centrale, rispetto alla sua lunghezza.

I principali aspetti che caratterizzano questa località sono le casette dei pescatori in prossimità del Porto di ostriche di Bonhomme.
Potrete ammirare le ampie distese di coltivazioni di questo mollusco e anche di cozze.

Altro elemento che potrete trovare a La Gueriniere sono i tanti mulini a vento che qui, grazie al vento propizio e alla coltivazione di cereali, hanno trovato il loro luogo ideale.
I primi mulini sono stati costruiti dai monaci di Saint Philibert e risalgono al VII secolo, successivamente sono rimasti in funzione fino al XVII secolo e nel XIX secolo erano più di 30, ora se ne possono scorgere 23.

Sempre a Le Gueriniere, in Place de l'Eglise potete visitare il Museo delle Tradizioni
Attraverso 9 sale vengono rappresentati i mestieri, le tradizione e la vita degli abitanti dell'isola tra il XIX e XX secolo.

L'EPINE

Il comune dell'Epine è caratterizzato prevalentemente da paludi da cui i salinari traggono il loro prodotto più prezioso, il sale, e da boschi e spiagge.

Le saline dell'Isola risalgono al V secolo, grazie all'intervento dei monaci benedettini e sono rimaste la risorsa principale fino alla fine del 1900.

In queste paludi i salinai ottengono grazie al duro lavoro e alle loro capacità, sia il sale grosso che si deposita sul fondo delle vasche, che il prezioso "fior di sale" che resta in superficie e viene raccolto con apposite reti.

Alcune delle vasche per la raccolta del sale all'Isola di Noirmoutier

Sempre all'Epine potete passeggiare lungo il Porto di Morin che è stato ultimato solo negli anni 2000.

BARBATRE

Barbatre è il comune più vicino alla terraferma, qui si trovano sia il ponte che il Passage du Gois.

Oltre a questi preziosi ed indispensabili passaggi, Barbatre è nota per il connubio tra una foresta di alti pini marittimi e un susseguirsi di dune e spiagge di sabbia fine.

La spiaggia di ben 7 Km è delimitata da un cordone di dune e l'acqua che la lambisce ha una temperatura almeno di 3° superiore a quella della parte occidentale dell'isola.
Un vero e proprio paradiso per chi ama passeggiare e trascorrere ore in spiaggia.
 

Cosa Fare sull'Ile de Noirmoutier

Sull'Isola di Noirmoutier sono molteplici le attività che potrete fare.
Noi ve ne segnaliamo qualcuna:

IN BICI SULL'ISOLA

Lo abbiamo già anticipato in precedenza, L'Isola di Noirmoutier è il paradiso dei ciclisti.

Le piste ciclabili presenti sull'isola sono perfette per tutta la famiglia e sono così numerose da consentire di visitarla per intero.

Potrete dotarvi di cartina con i percorsi disponibile presso l'Ufficio del Turismo.
 

VISITARE LE SALINE

L'Isola ha una porzione elevatissima di territorio paludoso destinato alle saline.

Molte si trovano nel comune dell'Epine ma non solo; ne abbiamo trovate nella Riserva naturale di Mullembourg a Noirmoutier en Ile ma non avrete difficoltà a scovarne altre.

Potete partecipare a visite guidate, spesso organizzate dagli stessi produttori e cooperative.
Troverete informazioni presso l'Ufficio del Turismo ma anche direttamente nei negozi degli stessi produttori, siti nei centri villaggi.

Un'ulteriore alternativa è quella di fermarvi vicino a una delle saline e osservare i "Paludiers" al lavoro che saranno lieti di mostrarvi la loro opera e darvi la possibilità di acquistare anche i prodotti.

VITA DA SPIAGGIA

Sull'Isola di Noirmoutier sarà difficile scegliere la spiaggia più bella, tra così tante meraviglie.

Immense distese si sabbia, mare cristallino, fondali che spesso digradano dolcemente, sono solo alcune della caratteristiche di queste spiagge.

Avrete pertanto l'imbarazzo della scelta sia che vogliate trascorrere qualche ora in relax a prendere il sole, passeggiare a riva, praticare sport acquatici o nuotare.

Le acque delle spiagge di Barbatre sono quelle con una temperatura superiore e pertanto decisamente più gradevoli.

LA PESCA A PIEDI

Non avete mai sentito parlare della Pesca a piedi oppure non aveva avuto ancora modo di provarla?

Bene, questa potrebbe essere la vostra occasione.

Principalmente in Bretagna, ma anche negli altri luoghi in cui le maree provocano grandi innalzamenti e abbassamenti dell'acqua, con conseguente creazione di spiagge lunghe centinaia di metri, questa attività è molto diffusa.

La pesca a Piedi consiste nel recarsi su spiagge in cui la marea si è da poco ritirata e, armati di secchi, retini e rastrelli, andare alla ricerca di vongole, ostriche, gamberetti, granchi e tutto ciò che il mare offre.
Il Passage du Gois è probabilmente uno dei luoghi più adatti dell'Ile de Noirmoutier per praticare questa attività, tant'è che durante il nostro passaggio, abbiamo potuto osservare le centinaia di persone riversate sulle spiagge.

La pesca a piedi lungo il Passage du Gois


Ricordatevi che se volete praticare la Pesca a piedi dovrete comunque seguire alcune regole:
- informarvi sull'orario delle maree 
- conoscere se la zona è interdetta alla pesca per qualche motivo
- rispettare le dimensioni minime previste dei molluschi; sotto tale soglia questi non possono essere raccolti. 
Se volete cimentarvi anche voi nella pesca a piedi, ricordatevi alcuni oggetti indispensabili:



Dove sostare con il camper sull'Ile de Noirmoutier

L'Isola di Noirmoutier, essendo molto gettonata dal turismo, presenta un cospicuo numero di strutture ricettive tra cui svariati campeggi ed aree sosta.
Noi ve ne segnaliamo alcuni tra i quali poter scegliere.

Nel comune di Noirmoutier en Ile:

A circa 2 Km. dal centro paese, si trova il Camping Le Clair Matin, ideale se volete pernottare più notti con i vantaggi di un campeggio e della vicinanza alla spiaggia.
- Camping Le Clair Matin, Rue des Sableaux - 85330 NOIRMOUTIER EN ILE (GPS 46.997984, -2.222882) Tel. +33 2 51 39 05 56
Vicino al Camping Le Clair Matin si trova il Camping Huttopia, direttamente sulla spiaggia.
- Camping Huttopia Noirmoutier, All. des Sableaux 23 - 85330 NOIRMOUTIER EN ILE (GPS 46.997040, -2.220324) Tel. +33 2 51 39 06 24
Se cercate invece un'area Camper, quella di Noirmoutier en Ile si trova a circa 500 mt. dal centro. E' a pagamento (€ 10,00 al giorno) e dispone di servizi di C/S.
Noi l'abbiamo scelta perché i campeggi erano pieni ma si è rivelata ottima soprattutto per la vicinanza al centro.
- Area Camper, Avenue de Padron - 85330 NOIRMOUTIER EN ILE (GPS 47.000615, -2.251495)
Sulla punta occidentale dell'Isola e quindi abbastanza lontano dal centro di Noirmoutier en Ile, si trova  quest'altra Area Camper in ottima posizione fronte oceano.
- Area Camper, Avenue Mourain 147 - 85330 NOIRMOUTIER EN ILE (GPS 47.020008, -2.300956)

 

Nel comune di La Gueriniere:

A poco più di 1 Km. dal centro paese, si trova il Camping Municipal de la Court, un campeggio 4 stelle con piscina, non lontano dalla spiaggia
- Camping Municipal de la Court, Rue des Moulins 54 - 85680 LA GUERINIERE (GPS 46.966700, -2.217072) Tel. +33 2 51 39 51 38
Vicino al Camping Municipale si trova il Camping Caravan'ile, un 5 stelle direttamente sulla spiaggia e con parco acquatico
- Camping Caravan'Ile, Rue de la Tresson 1 -85680 LA GUERINIERE (GPS 46.964210, -2.216557) Tel. +33 2 51 39 50 29

Nel comune di L'Epine:

A circa 1 Km. dal centro paese, si trova il Camping de la Bosse, vicino alla spiaggia e al porto.
- Camping de la Bosse, Rue du Port - 85740 L'EPINE (GPS 46.984260, -2.284384) Tel. +33 2 51 39 63 74
Se cercate invece un'area Camper, quella dell'Epine è praticamente in centro al villaggio. E' a pagamento e dispone di servizi di C/S e allaccio elettrico.
- Area Camper 85740 L'EPINE (GPS 46.980808, -2.264016)

Nel comune di Barbatre:

A circa 1 Km. dal centro paese e vicino alla spiaggia, si trova il Camping Sandaya.
- Camping Sandaya, Rue du Camping - 85630 BARBATRE (GPS 46.946554, -2.187074) Tel. +33 2 51 39 63 74
 

Cosa Vedere nei dintorni dell'Ile de Noirmoutier

I dintorni dell'Isola di Noirmoutier sono prevalentemente costituiti da graziosi paesi lungo il litorale, particolarmente apprezzati per le grandi spiagge, sia verso nord che verso sud.
Spostandosi nell'entroterra, a circa 50 Km si trova il Castello di Commequiers, mentre a 42 Km la cittadina di Challans.
Una vera e propria chicca è invece il Parco di divertimenti le Puy du Fou nel villaggio di Epesses, a 133 Km verso est. 
Questo parco è uno tra i più belli d'Europa e riceve ogni anno vari premi.
A poco più di 100 Km verso nord, dopo aver oltrepassato il panoramico ponte sulla Loira di Sainte Nazaire, potrete trovare un'altra cittadina molto interessante, nota per le sue saline e per le mura che circondano il centro storico: Guerande



Come Arrivare all'Ile de Noirmoutier

Noirmoutier en Ile si trova sull'Atlantico, nella Regione dei Paesi della Loira e più precisamente nel Dipartimento della Vandea. 
Si può raggiungere l'isola percorrendo la A85 e quindi la A11 fino a Nantes e da qui imboccare la D758.
Provenendo più da sud, dopo Poitier percorrere la A83, quindi prendere la D948 in direzione Roche sur Yon fino a destinazione o in alternativa sempre da Poitier percorrere la Rue National fino a Nantes e da qui la D758.

Alcuni dei capanni di pesca lungo i canali dell'Isola di Noirmoutier


Indirizzi Utili

MANGIARE 

- Le Winch - Place Saint Louis 8 - 85330 NOIRMOUTIER EN ILE (GPS 46.99963, -2.24430)  




SITI UTILI




Ti potrebbero anche interessare

 
Visitare Amboise
Amboise in camper
   
    Bretagna del sud
         Bretagna del Sud in camper      
 
Visitare Chatillon sur Chalaronne
Chatillon sur Chalaronne in camper







Nessun commento:

Ti è piaciuto questo articolo?

LASCIACI UN COMMENTO