ULTIMI POST

Pubblicato il 06/12/21e aggiornato il

Verona in camper: cosa fare e vedere in un weekend

Guida alla visita di Verona in camper


Verona in camper: visitare  la città di Romeo e Giulietta dal grande patrimonio storico ed architettonico ed innamorarsi delle sue bellezze. Guida a cosa fare e vedere in un weekend e dove sostare.




Verona è una delle cittadine più note e visitate del Veneto grazie ad un importante e vario patrimonio storico ed architettonico.

Associata alle vicende amorose di Romeo e Giulietta è anche considerata tra le mete più romantiche del Nord Italia e noi non potevamo certo restare indifferenti a così tante attrattive.

Abbiamo così approfittato di un weekend per andare alla scoperta di una città dai mille volti e dal fascino senza tempo.

Se volete conoscere le cose imperdibili e avere qualche consiglio su dove sostare in camper, seguiteci in questo nostro articolo.

Il Balcone della casa di Giulietta a Verona


INDICE DELL'ARTICOLO



Cenni storici di Verona

Verona è il secondo centro del Veneto, si sviluppa tra le anse dell'Adige ed è cinta dalle colline che ne esaltano la bellezza.

Le prime notizie certe risalgono al IV secolo a.C., in epoca romana è stata centro commerciale di prima grandezza di cui oggi rimangono varie tracce (Arena, teatro Romano, Arco dei Gavi, porta Borsari e porta Leoni, piazza delle Erbe...).

Dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente, Verona vede un susseguirsi di dominatori e padroni: Longobardi e Bizantini si avvicenderanno prima dell'inserimento tra i Liberi Comuni.
Successivamente diventa Signoria, dapprima con gli Scaligeri, quindi con in Visconti e infine con i Carraresi prima di passare sotto la Serenissima.

Gli ultimi due secoli sono caratterizzati dall'occupazione di Napoleone e quindi degli Austriaci prima di entrare nel Regno d'Italia nel 1866.

Oggi Verona è stata inserita nel Patrimonio Unesco ed è visitata ogni anno da migliaia di turisti di ogni parte del mondo.

Visitare Verona in un weekend

Verona ha un centro storico relativamente compatto e pertanto la maggior parte delle sue attrazioni si possono raggiungere facilmente a piedi.

Nel nostro itinerario di visita vi proporremo i migliori siti da vedere in un weekend, articolando il tour in due giorni.

Ciò non toglie che, se il tempo a vostra disposizione fosse inferiore, potrete optare per la visita dei principali per i quali è sufficiente una giornata.


COSA VEDERE A VERONA SE AVETE SOLO 1 GIORNO:

- Visita dell'Anfiteatro Arena
- Visita di Casa di Giulietta
- Visita del Centro Storico con Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori
- Visita dall'esterno di Castelvecchio e del Ponte Scaligero

Itinerario 1° Giorno

Nel nostro itinerario di un Weekend a Verona, il primo giorno lo dedichiamo alla Piazza Bra con la famosa Arena, al centro storico con un focus particolare sulle due Piazze Principali e le Chiese.

PIAZZA BRA

Accediamo al centro tramite i Portoni della Brà che ci conducono direttamente nella bella e animata Piazza Brà in cui sorge la celeberrima Arena .

Panorama su Piazza Brà

Piazza Brà, o semplicemente "La Brà" è la piazza principale ed anche una delle più grandi d'Europa.  
Essa fonde edifici di epoche e architetture diverse.

Gli elementi più ammirati sono l'Arena, Palazzo Barbieri e Palazzo della Gran Guardia.

Palazzo Barbieri è ora sede del Municipio ed è un edificio risalente al 1836 in stile Neoclassico, in passato è stato sede dell'Imperiale Regio Comando.

Il Palazzo Della Gran Guardia si trova sul lato sud della Piazza ed è immediatamente visibile per la sua grandezza. 
La sua realizzazione inizia nel 1610 ma, a causa della mancanza di fondi, sarà solo a metà del 1800 che ne vedrà la conclusione.
Costruito come edificio per le armi, presenta un porticato ed un piano nobile per accogliere l'Accademia d'Armi.

Oggi la Gran Guardia è visitabile solo in occasione di mostre ed eventi.

ANFITEATRO ARENA

La monumentale Arena è uno dei simboli di Verona ed è visitata giornalmente da numerosi turisti.

E' per questo che vi proponiamo la visita a inizio giornata, in modo da evitare la maggior parte della calca.

L'Arena è uno dei monumenti simbolo di Verona


L'Arena è il terzo Anfiteatro Romano per grandezza ed il meglio conservato. 
Ha ospitato per molti anni la finale del Festival bar ed attualmente, in estate, accoglie ancora la stagione lirica che ha visto il suo esordio nel 1913 con la messa in scena dell'Aida di Giuseppe Verdi.

Eretta nel I secolo d.C. era collocata originariamente all'esterno delle mura cittadine, solo nel 265 sarà inglobata con possenti mura fatte edificare dall'imperatore Gallieno.

Si compone di 72 doppie arcate e si presenta a forma di ovale.
Nata per ospitare combattimenti di gladiatori, ha visto nei secoli a venire tornei, giostre, circhi e numerose altre rappresentazioni.

Panorama dell'interno dell'Arena di Verona

Il monumento può essere visitato non solo in occasione di eventi.

Tariffe indicative:
- adulti € 10,00
- over 60 e studenti € 7,50
- ridotto bambini 1,00
- gratuito con la VERONA CARD di cui vi parleremo più avanti
Sono inoltre possibili visite con guida turistica abilitata

Orari:
- dal martedì alla domenica 9:00-19:00 (ultimo ingresso mezz'ora prima della chiusura)

Per gli orari, le tariffe aggiornate e l'acquisto online del biglietto con visita libera vi rimandiamo al sito ufficiale: https://verona.midaticket.it/Events/Wizard


PIAZZA DELLE ERBE

Lasciata l'Arena ci addentriamo tra le vie del centro storico fino a raggiungere Piazza delle Erbe.

Piazza delle Erbe a Verona, una delle più belle piazze d'Italia

Le strade percorribili sono numerose, potete aggirarvi tra le viuzze e seguire i cartelli turistici oppure percorrere Via Anfiteatro e quindi svoltare a sinistra in Via Cappello fino a giungere a destinazione. 


Ci addentriamo nel centro storico attraverso le bellissime viuzze, ricche di negozi e di indiscutibile fascino.

Bella facciata di edificio del centro storico di Verona


Piazza delle Erbe è uno degli angoli più suggestivi e rappresentativi della città ed è considerata, a ragion veduta, tra le più belle d'Europa: palazzi, torri, statue creano un collage stratificato e armonioso.

In epoca romana ospitava il Foro: vi erano il Campidoglio, Templi e Terme collegati da un porticato che annoverava numerosi negozi.

Tra gli splendidi edifici che la circondano, il duecentesco Palazzo della Ragione è stato per secoli il centro del potere cittadino.
Esso è sovrastato dalla Torre dei Lamberti  eretta nel 1172 dalla famiglia omonima in stile romanico dell'epoca. 
La Torre è alta 84 metri che possono essere raggiunti per una vista meravigliosa sulla città; si può salire in cima scegliendo tra i 384 gradini o l'ascensore trasparente.

Tariffe indicative:
- adulti € 6,00
- over 60 e ragazzi 8-14 anni € 4,50
- gratuito con la VERONA CARD di cui vi parleremo più avanti (con le scale, +1€ ascensore)

E' possibile il biglietto cumulativo con l'adiacente Galleria d'Arte Moderna.

Orari:
- dal lunedì al venerdì 10:00-18:00
- sabato, domenica e festivi 11:00-19:00

Per gli orari e le tariffe aggiornate vi rimandiamo al sito ufficiale: https://www.torredeilamberti.it/
Il lato orientale della piazza termina con uno splendido caseggiato: si tratta delle Case Mazzanti alcuni dei palazzi più antichi di Verona e famosi per i vivaci affreschi a soggetto mitologico presenti sulla facciata.

Gli affreschi sulle facciate delle Case Mazzanti a Verona
Verona - Case Mazzanti


Sul lato nord sono presenti due costruzioni di notevole importanza Palazzo Maffei e l'antica Torre del Gardello

Il Palazzo risale al XVII secolo e ha dato l'inizio allo stile barocco a Verona. 
Oggi è una Casa Museo che può essere visitata percorrendo una storia di circa 500 anni.

Tariffe indicative:
- adulti € 12,00
- over 65 € 10,00
- ragazzi 11-26 annni e 6,00

Orari:
- sabato, domenica e festivi 11:00-18:00

Per gli orari e le tariffe aggiornate vi rimandiamo al sito ufficiale: https://palazzomaffeiverona.com/
La Torre del Gardello è duecentesca ed è nota anche come Torre delle Ore perché sulla sua sommità si trova un orologio meccanico tra i più antichi d'Europa; è alta 40 metri e all'epoca della sua realizzazione era l'edificio più alto, la vecchia campana si trova oggi al Museo di Castelvecchio.

La Torre è visitabile solo dall'esterno.
Lungo la via mediana della piazza troviamo la Colonna Antica, un pilastro gotico eretto per portare le insegne dei Visconti, il Capitello, un baldacchino in marmo in cui si insediavano i governanti, la Fontana di Madonna Verona fatta erigere utilizzando un'antica statua romana e la Colonna di San Marco realizzata per sancire il ristabilito dominio veneziano.

La Colonna di San Marco si trova in Piazza delle Erbe a Verona
Verona - Colonna di San Marco

PIAZZA DEI SIGNORI

Affiancata a Piazza delle Erbe si trova un altro gioiello di Verona: Piazza dei Signori.

Il collegamento tra le due avviene tramite  L'Arco della Costa

Al centro si erge il Monumento a Dante Alighieri realizzato per celebrare il sesto centenario della nascita del poeta. 

Vista Panoramica sulla Piazza dei Signori di Verona

Anche da qui si possono vedere Palazzo della Ragione e la Torre dei Lamberti confinanti con Piazza delle Erbe.

Tra gli edifici di importanza storica Palazzo di Cansignorio, o Palazzo del Capitanio, è una casa torre fortificata di origine medievale, eretta nel 1363 con torri ed un cortile interno.
Nato per ospitare il Capitanio, è nei secoli diventato teatro, tribunale e prigione all'interno della torre.

Adiacente al Palazzo si intravede la piccola Chiesa di Santa Maria Antica che ospita, sul minuto portale, il sarcofago in pietra di Cangrande I della Scala. 

Accanto, un cancello in ferro battuto protegge uno dei siti più particolari: le Arche Scaligere, un piccolo cimitero privato.
Il complesso Monumentale è in stile Gotico ed è stato edificato per poter contenere le tombe dei maggiori esponenti degli Scaligeri.
Le Arche (tombe) principali sono quelle di Cansignorio, Cangrande I della Scala, di Giovanni della Scala e Mastino II.


Le Arche possono essere visitate dall'esterno o accedendo all'interno del castello. 
- Tariffa € 1,00
- gratuito con la VERONA CARD

Orari:
- venerdì, sabato e domenica 12:00-17:00

Le Arche Scaligere a Verona sono un Monumento funerario in stile gotico


Di fronte alla chiesa si erge maestoso il medievale Palazzo di Cangrande I anche chiamato Palazzo del Podestà.
Edificato nel XIII secolo come residenza degli Scaligeri si presenta a forma di U con un cortile interno. 
Il Palazzo ha ospitato negli anni nomi importanti, corti ed artisti ma oggi è visitabile solo esternamente o nel cortile, in cui spicca la loggia con due ordini di archi.

Il grande e bel Palazzo di Cangrande della Scala a Verona
Verona - Palazzo di Cangrande

Alla sinistra del Palazzo di Cangrande si trova la Loggia di Fra Giocondo realizzata per accogliere il consiglio dei cittadini illustri. 

Vicino alla Piazza dei Signori si trova anche il Cortile di Mercato Vecchio, e con un po' di fortuna si potrebbe assistere, come è accaduto a noi, ad un torneo di S-cianco.


Lo Scianco è un gioco di origini molto antiche conosciuto anche come Lippa.
Nel Cortile del Mercato Vecchio a Verona si tiene il torneo di s-cianco


CHIESE

Lasciate le piazze, ci spostiamo verso nord dove si trovano tre dei principali edifici di culto di Verona.

La prima che visitiamo è la Medievale Basilica di Sant'Anastasia, la chiesa più grande della città nonché il più rilevante monumento gotico. 
I lavori di costruzione iniziarono alla fine del 1200 e terminarono nel 1471. 
Di notevole rilievo il portale ornato con pitture e sculture. 

La Basilica di Sant'Anastasia è la chiesa più grande di Verona
Verona - Basilica di Sant'Anastasia

Gli interni sono caratterizzati da tre navate, 12 colonne in marmo rosso, 5 cappelle ed un antico oratorio.
 
Sul lato sinistro della Basilica si trova la oggi sconsacrata Chiesa di San Giorgetto, uno degli edifici più suggestivi del trecento veronese.  
Viene eretta dai Frati Domenicani poco tempo prima dell'inizio della costruzione della vicina Basilica e sul muro laterale ospita alcune arche di personaggi quali Bartolomeo Dussaini e Leonardo Da Quinto.
 
La Chiesa sconsacrata di San Giogetto si trova vicino alla Basilica di Sant'Anastasia a Verona
Verona - Chiea di San Giorgetto

Ultimo sito della giornata, non lontano dalle due precedenti chiese, è il Duomo o Cattedrale di Santa Maria Assunta.

In realtà più che un singolo edificio ci troviamo davanti ad un vero e proprio complesso a cui si aggiungono il Palazzo del Vescovado, la Chiesa di Sant'Elena, il chiostro, la biblioteca capitolare, la torre campanaria e il Battistero di San Giovanni in Fonte.

Forse la chiesa più bella e preziosa della città, edificata sui resti di una precedente basilica paleocristiana.
La facciata è una fusione di gotico e romanico ed il magnifico portale è scolpito con immagini di profeti e animali; gli interni sono tipicamente rinascimentali con trompe-l'oeil e due organi. 

Il Battistero è formato da tre navate con la fonte battesimale ottagonale, la Chiesa di Sant'Elena è modesta ma annovera alcuni mosaici ritrovati sotto la navata e attribuiti alla precedente Chiesa Paleocristiana.

La facciata del Duomo di Verona
Verona - Duomo

Itinerario 2° Giorno

Il nostro secondo giorno a Verona sarà dedicato principalmente alla Casa di Giulietta, al Castello e al Ponte Scaligero. 
Una degna conclusione della scoperta di questa splendida e romantica città.

CASA DI GIULIETTA

La prima meta di giornata è anche una delle più gettonate della città; la inseriamo infatti all'inizio per evitare eccessive code di turisti in attesa della visita.

Imboccando Via Cappello raggiungiamo la famosa Casa di Giulietta.

La visitatissima casa di Giulietta a Verona

Al numero 23 di Via Cappello sorge la casa in cui abitò, per tradizione, Giulietta Capuleti. 

Oltrepassando un cancello in ferro battuto si accede ad un piccolo cortile in cui è presente la statua in bronzo di Giulietta la cui leggenda narra che porti fortuna a tutti coloro che ne accarezzino i seni. 

La statua di Giulietta si trova nel giardino della Casa di Giulietta

La casa è un edificio medievale, o casa torre, di fine XIII secolo, nella cui parte frontale si trova il famoso balcone, da cui Giulietta si affacciava per parlare con Romeo.

Sulla facciata è presente un bassorilievo rappresentante un cappello, probabilmente simbolo della famiglia omonima che vi abitava.

Successivamente, la leggenda che racconta che qui vi vivesse la famiglia dei Capuleti o dei Cappelletti, ha preso piede, così come la storia di Giulietta e Romeo.

L'interno della casa è opera di un dettagliato restauro dovuto al fatto che l'abitazione a inizi '900 era ormai trasandata e anonima.
La ricostruzione è quella delle tipiche dimore signorili venete del XIV secolo, con elementi originali e riproduzioni. 

L'edificio si compone di un'ala residenziale e di una torre.
Nell'ala residenziale si trova la stanza che conduce al noto Balcone mentre al secondo piano si trova la sala più grande, chiamata Stanza delle Feste, che presenta un grande camino, affreschi e stampe.

Nella torre, tra le varie stanze si trova la camera da letto il cui mobilio è stato utilizzato per il film di Zeffirelli.

La camera da letto di Giulietta a Verona


Tariffe orientative:
- Tariffa € 6,00 + € 0,60 prevendita
- Over 60 e ragazzi 14-30 anni € 4,50 + € 0,45 prevendita
- Ragazzi 8-14 anni € 1,00 + € 0,10 prevendita
- gratuito con la VERONA CARD
Sono possibili biglietti cumulativi con la Tomba di Giulietta presso il Museo degli Affreschi

Orari (chiuso il lunedì, il 25 dicembre e il 1 gennaio):
- da martedì a  domenica 09:00-19:00

Per gli orari, le tariffe aggiornate e l'acquisto online del biglietto vi rimandiamo al sito ufficiale: https://verona.midaticket.it/Events/Wizard

CASTELVECCHIO

Saranno ormai trascorse un paio d'ore dall'inizio della visita alla Casa di Giulietta e potrete ora dirigervi verso Castelvecchio.

Castelvecchio, il castello di Verona

Fatto erigere attorno alla metà del XIV secolo da Cangrande II, Castelvecchio dopo l'Arena è il più grandioso monumento di Verona. 

La costruzione ha avuto luogo dal 1354 al 1357 con l'intento di proteggere gli Scaligeri, grazia ad una struttura più sicura.

E' una fortezza molto vasta e il suo complesso è suddiviso in due parti; alla sinistra è presente la Reggia degli Scaligeri con l'alta Torre del Mastio da cui si slancia, sul fiume, il Ponte fortificato Scaligero, mentre a destra si trova un ampio cortile. 

Il ponte Scaligero di Verona fa parte del complesso di Castelvecchio

Il ponte a tre arcate è uno degli elementi più fotografati di Verona e rappresenta un importante esempio di ingegneria dell'epoca.

Il cortile interno era destinato a piazza d'Armi.

Il cortile interno di Castelvecchio era un tempo dedicato a piazza d'armi

Oggi il castello è diventato Museo Civico di Verona con oggetti d'arte italiana quali ad esempio sculture, quadri e libri.

Tariffe orientative:
- Tariffa € 6,00 + € 0,60 prevendita
- Over 60 e ragazzi 14-30 anni € 4,50 + € 0,45 prevendita
- Ragazzi 8-14 anni € 1,00 + € 0,10 prevendita
- gratuito con la VERONA CARD
Sono possibili biglietti cumulativi con la Tomba di Giulietta presso il Museo degli Affreschi

Orari (chiuso il lunedì, il 1 novembre, il 25 dicembre e il 1 gennaio):
- da martedì a  domenica 10:00-18:00

Per gli orari, le tariffe aggiornate e l'acquisto online del biglietto vi rimandiamo al sito ufficiale: https://verona.midaticket.it/Events/Wizard

SAN ZENO

Per concludere questa seconda giornata a Verona vale la pena soffermarsi su un paio di luoghi dedicati a San Zeno, il patrono della città.

Il primo si trova vicino a Castelvecchio ed è la Chiesa di San Zeno in Oratorio, chiamata anche San Zenetto per non confonderla con la Basilica più grande.
Questo piccolo edificio in stilo romanico è stato ricostruito nel XIV secolo dopo che il precedente, di inizi 1100, era stato distrutto da un terremoto.

Leggenda narra che la Chiesa sia stata edificata nel luogo in cui San Zeno veniva a pescare. 
Negli interni a tre navate si possono ancora ammirare alcuni affreschi di pregio.

Dirigendosi infine ad ovest si incontra la Basilica di San Zeno, uno dei più begli esempi di stile romanico in Italia.
L'edificio ha subito numerosi rimaneggiamenti, soprattutto a seguito del terremoto del 1117, l'aspetto odierno è per la maggior parte quello raggiunto con il restauro del 1138.

La facciata è un alternarsi di tufo e mattoni con un bellissimo e pregevole portale riccamente decorato ed intarsiato.

L'interno è diviso in tre livelli: la Chiesa plebana, il Presbiterio e la Cripta in cui si trova il Corpo di San Zeno.
Uno degli elementi più importanti è la Pala del Mantegna.

Cosa fare a Verona in un weekend

Oltre ai siti che vi abbiamo segnalato, ci sono varie attività tra cui poter scegliere e che vi permetteranno di approfondire la vostra esperienza a Verona. 

VISITE GUIDATE PER LA CITTA'

Perché non iniziare il vostro soggiorno a Verona con una visita guidata della città ?

Esistono varie tipologie con guida turistica abilitata della durata di circa 2 ore, che consentono di andare alla scoperta dei luoghi più suggestivi e caratteristici; siti che hanno fatto la storia della città.

- Visita di 2 h. per il centro città: Piazza delle Erbe, Arena, Casa di Giulietta e Castelvecchio.



- Visita di 1 h. e 30 min. tra i luoghi che hanno fatto la storia di Romeo e Giulietta.



TOUR IN TRENINO

Un'attività adatta a tutta la famiglia, e che farà di sicuro felici i più piccoli, è il tour sul trenino turistico.

Il percorso dura circa 25 minuti e permette di andare alla scoperta dei punti più importanti.
Attraverso un'audioguida multilingue si conosce la storia della città e dei suoi monumenti man mano che li si raggiunge.

Il Trenino Turistico è un'ottimo modo per farsi un'idea globale e scegliere quali luoghi approfondire.

Il punto di partenza e di arrivo si trova in Piazza Brà.


BUS TURISTICO

Volete sfruttare appieno il tempo a vostra disposizione ma non volete camminare troppo?

Ecco che il Bus Turistico è la soluzione che fa al caso vostro.

Si tratta di un classico Bus Hop-On Hop-Off in cui durante le 24 o 48 ore (avete infatti due opportunità di biglietto) si può scendere alle fermate prestabilite, visitare quello che interessa e successivamente risalire per recarsi alla prossima fermata.

Ci sono due linee: una linea rossa e una linea blu; entrambe possono essere utilizzate con il medesimo biglietto.

L'autobus è solitamente in funzione da marzo ad ottobre e consente di raggiungere anche punti più lontani come il Santuario della Madonna di Lourdes da cui si ha una perfetta vista panoramica su Verona.


Vista in notturna di Castelvecchio

Verona Card

Se avete intenzione di visitare anche all'interno i vari monumenti e siti di Verona, la Verona Card è perfetta.

Si tratta di una carta che permette l'accesso gratuito o ridotto ai musei e attrazioni turistiche della città, e l'accesso illimitato ai mezzi pubblici, garantendo un sicuro risparmio.

Si può scegliere tra la tessera valevole 24 h. o 48 h. che dev'essere convalidata ad ogni utilizzo, sia esso attrazione o mezzo pubblico.



Dove sostare con il camper a Verona


A Verona vi sconsigliamo vivamente di sostare in libera con il vostro camper in quanto si verificano spesso furti.

Due sono le soluzioni principali che ci sentiamo di segnalarvi

1. La più vicina è l'Area videosorvervegliata di Porta Palio che consente di raggiungere il centro in 10-15 minuti a piedi. L'area è a pagamento con servizi di carico e scarico ma si tratta prevalentemente di un parcheggio su asfalto
Noi l'abbiamo scelta per la comodità nel raggiungere anche a piedi il centro. 
Area Sosta Camper Porta Palio, Via Gianattilio dalla Bona 2 - 37138 VERONA (GPS 45.43334, 6.132035)

2. Una nuova alternativa, inaugurata dopo la nostra visita a Verona, è il Campeggio Verona Village. La struttura dista circa 5 Km dal centro ma dispone di fermata bus che porta direttamente in centro. 
Consigliata per una sosta anche di più giorni in tutta sicurezza.
Camping Verona Village, Via Forte Tomba 44 - 37135 VERONA (GPS 45.392907, 10.994677) Tel. +39 0452 050660

Cosa vedere nei dintorni di Verona

Se avete ulteriori giorni da trascorrere in zona e siete alla ricerca di qualche meta interessante, allora non potete perdervi il Lago di Garda, che sulla sua sponda orientale vanta splendide località come Lazise, Bardolino, Peschiera del Garda e Garda.

Gli stessi parchi sempre vicini al Lago come Gardaland, Movieland e il Parco Natura Viva, sono perfetti per trascorrere una giornata di divertimento.

25 Km ad est potete invece visitare il paese e il castello di Soave mentre spostandovi 30 Km a sud ovest troverete i bei paesi sul Mincio: Borghetto sul Mincio, Valeggio e Monzambano.


Come Arrivare a Verona

Verona è facilmente raggiungibile da qualsiasi parte d'Italia.
Percorrendo la A4 Torino - Trieste da entrambi i lati, uscire a Verona Sud e immettersi in Viale delle Nazioni.

Se non siete in camper ma arrivate in Aereo, l'aeroporto più vicino è quello di Verona Valerio Catullo.





 





Ti potrebbero anche interessare

 
Visitare Vicenza
Vicenza in camper
   
    Visitare Cittadella
         Cittadella in camper      
 
Visitare Murano e Burano
Due giorni a Venezia in camper





2 commenti:

  1. Grazie, una bella gita molto ben raccontata. Grazie di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per i complimenti e per la lettura; queste sono davvero le soddisfazioni per cui siamo sempre invogliati a scrivere le nostre esperienze.

      Elimina

LASCIACI UN COMMENTO