ULTIMI POST

lunedì 9 marzo 2020

Visitare RIQUEWIHR: in Alsazia il paese delle Fiabe



Cosa vedere a Riquewihrguida alla scoperta del paese delle favole, ispirazione dei capolavori animati di Walt Disney e Miyazaki. In Alsazia si trova uno dei villaggi più Belli di Francia, dove incanto e armonia si fondono alla perfezione.



Siete mai stati in un paese così magico che sembra essere appena uscito dalle pagine di un racconto di favole?
Lungo la strada dei vini di Alsazia si trova Riquewihr, cittadina fortificata e dalle case multicolore che, oltre a contendersi il titolo di più bel villaggio della zona rientra nel circuito dei "Plus Beaux Villages de France". 
Non ci vorrà molto a capire il perché della sua notorietà, sarà sufficiente guardarsi attorno e camminare lungo i suoi viottoli.
L'aspetto pittoresco di Riquewihr ha ispirato Walt Disney per i disegni della "Bella e la Bestia" e il regista Hayao Myazaki per uno dei suoi capolavori, il lungometraggio animato "Il Castello Errante di Howl".  

L'incontro con Riquewihr, durante il nostro viaggio itinerante in camper in Alsazia (clicca qui per leggere l'intero diario di viaggio), è stato amore a prima vista. 
Il villaggio conta poco più di 1200 abitanti ed il suo aspetto raccolto, abbracciato dai vigneti, gli conferisce quell'atmosfera magica che riempie gli occhi di straordinaria bellezza. 



Storia di Riquewihr

Riquewihr deve il suo nome al proprietario terriero soprannominato Richo, che durante l'VIII secolo gestiva un vitigno in questo luogo; da qui "Richo Villa".

La proprietà del villaggio passò dai conti d'Eguisheim a quelli di Horbourg, per poi restare molto tempo sotto il dominio dei Wurtemberg; lo statuto di "Paese" venne invece menzionato per la prima volta nel 1320. 
Il XVI secolo fu un periodo prospero per il villaggio grazie all'attività vinicola mentre, durante la Guerra dei Trent'Anni, fu particolarmente colpito da razzie, carestie ed epidemie; nonostante il momento difficile riuscì a preservare la maggior parte del suo patrimonio, tramandandolo sino ai giorni nostri.
Rue General de Gaulle

Visita

La cittadina è fortificata da una doppia cinta muraria e conserva intatto il suo patrimonio urbano; gli edifici realizzati tra il XV e XVIII secolo dalle colorate facciate, le splendide insegne in ferro battuto, gli antichi pozzi e le fontane traboccanti di fiori saranno in grado di lasciarvi letteralmente a bocca aperta. 
La visita può iniziare da dove un tempo si trovava la Porta Bassa, demolita nel 1808, ed in cui, l'anno successivo, venne edificato l'Hotel de Ville, in stile neo-classico.  
La via principale Rue du General de Gaullesu cui si affacciano coloratissimi edifici, negozi e locali è presa quotidianamente d'assalto dai tanti turisti.
Molte sono le dimore degne di nota, alcune inserite tra gli edifici storici, che si trovano proprio in questa via: la prima è la Maison Schickhardt, costruita nel 1606 dall'architetto Shickhardt per Ambroise Dieffenbach, con una notevole porta d'ingresso; poco più avanti Le Gratte-ciel è un edificio a graticcio del 1561 che con i suoi 5 piani è tra i più alti d'Alsazia; sull'altro lato troviamo la Maison Zimmer e la Maison du Cloutier ricostruita nel 1667 con ai lati due sculture rappresentanti ciascuna la figura di un fabbricante di chiodi ("cloutier").




Maison du Cloutier
Al termine della via principale due sono gli elementi che spiccano su tutti: il Dolder, simbolo della città e la Fontana de la Sinne.
La splendida Fontana, classificata monumento storico, venne eretta nel 1560 ed utilizzata come calibro per le botti; la statua in cima alla fontana rappresenta il leone con il blasone dei signori di Horbourg e le armi di Riquewihr. 
Fontaine de la Sinne
  

  • DOLDER

L'elemento più emblematico di Riquewihr è senza dubbio il Dolder, una torre di guardia medievale in pietra; eretta nel 1291 aveva funzione sia di torre campanaria che di posto di guardia.
Oltrepassandola noterete la sua particolarità nelle due facciate differenti, dall'esterno l'aspetto più austero di struttura difensiva serviva a dissuadere da eventuali attacchi mentre dall'interno appare come un'abitazione a tutti gli effetti, con la facciata a colombage ed i fiori alle finestre. 
Il Dolder ospita attualmente un Museo di Storia Locale.

Poco più avanti si trovano la seconda porta della città, la Porta Alta costruita tra la fine del XIII secolo e l'inizio del XIV per rafforzare le difese e la Tour des Voleurs (Torre dei Ladri), eretta nel 1291 con un'altezza di 18 m. che conserva ancora la Camera delle Torture, utilizzata dalla Signoria di Giustizia.
Porta Alta

Tour des Voleurs
Superata la porta alta si può osservare la doppia cinta muraria di cui la prima composta dalle facciate esterne delle abitazioni. 
Prima Cinta Muraria
Ora potete ritornare verso il centro e perdervi letteralmente tra le viuzze che si intersecano con la via principale, anche qui non avrete che l'imbarazzo della scelta tra splendide case a colombage, cortili interni, balconi fioriti e naturalmente tipici negozietti da cui sarà impossibile stare lontani.



  • LE CHIESE

Piazza des Trois Eglise è così chiamata perché in passato si trovavano tre chiese: la Chiesa parrocchiale del XII secolo dedicata a Santa Margherita e poi rimpiazzata nel XIX secolo dall'attuale Chiesa Protestante, la Chiesa del Pellegrinaggio di Notre Dame del 1337 ed ora trasformata in presbiterio e la Chiesa Saint-Erard di inizio XIV secolo e poi trasformata in scuola per ragazzi.

  • LE INSEGNE IN FERRO BATTUTO


Le colorate case di Riquewihr non raggiungerebbero tale perfezione senza le splendide insegne in ferro battuto che riprendono i mestieri delle botteghe e negozi e che, come qui, si ritrovano ancora in molti villaggi Alsaziani.
Sono così belle ed accurate che non potrete fare a meno di ritrovarvi con il naso all'insù, passando da un'insegna all'altra.




  • SHOPPING E PRANZO

Per godersi a 360°la visita di Riquewihr è consigliabile assaporare i piatti tipici Alsaziani, e quale miglior occasione se non fermarsi in uno dei tanti locali per il pranzo o per la cena?
Le ricette della tradizione sono tantissime tra cui spiccano la Tarte Flambée, una specie di pizza bianca molto sottile e tradizionalmente condita con panna acida, formaggio bianco, cipolle e pancetta e la Choucroute un secondo a base di crauti e vari pezzi di carne di maiale lessi (salsiccia, stinco, prosciutto, pancetta). 
Tarte Flambée
I nostri due locali preferiti, dove gustare un'ottima Tarte Flambée, sono Le Tir Bouchon e La Dime, entrambi dislocati sulla strada principale. 


Per l'acquisto di qualche souvenir non avrete che l'imbarazzo della scelta tra i numerosi biscottifici o negozietti con articoli regalo. 
Noi vogliamo però suggerirvene uno che, nonostante il periodo in cui starete visitando la città, vi riporterà direttamente al Natale: Feerie de Noel.
Catapultati direttamente in un mondo magico, i due piani di Feerie de Noel vi riempiranno gli occhi con ogni genere di addobbo natalizio, per tutti i gusti e per tutte le tasche e state pur certi che non saranno solo i bambini a restarne incantati.

Ma le chicche non finiscono qua... prima di congedarvi da Riquewihr, prendete il Trenino "Le Petit Train" che parte ogni 30 minuti dalla zona antistante l'Hotel de Ville (tariffa adutli € 7,00 - bambini 6/14 anni € 5,00).
Il circuito commentato tramite audioguida vi porterà alla scoperta di una parte del borgo e dei vigneti circostanti il villaggio.
  
Riquewihr è magia, è perdersi in un mondo fiabesco dove l'allegria di colori e forme contagia il visitatore, è ritornare in un tempo passato tra medioevo e tradizioni popolari.
Inseritela come tappa nel vostro viaggio in Alsazia, senza dimenticarvi degli altri villaggi altrettanto stupefacenti. 




Manifestazioni a Riquewihr




Il Natale di Riquewihr:

I Mercatini di Natale Alsaziani sono tra i più conosciuti al mondo e Riquewihr fa parte dei paesi che li ospitano.
Se visitare il villaggio durante l'anno è già meraviglioso, farlo a Natale diventerà pura magia.





Per Bambini

- Giro in trenino turistico
- Visita al Negozio di Natale Feerie de Noel
- Passeggiare per la città che sembra uscita direttamente da un racconto per bambini



Come Arrivare


Riquewihr si trova in Alsazia, nel Dipartimento dell'Alto Reno, Regione Grand-Est. 
Arrivando in Auto, se si proviene da Colmar imboccare la D4 dopo l'Aereoporto, mentre da Strasburgo imboccare la D416 e quindi la D3. 
E' possibile raggiungere Riquewihr da Colmar anche con il Bus turistico (kutzig), che effettua altre fermate lungo la strada dei vini, oppure con bus pubblico informandosi precedentemente sugli orari.


I Nostri Diari su RIQUEWIHR






Indirizzi Utili


DORMIRE

- Camping Riquewihr, Route du Vin 1 - 68340 RIQUEWIHR (GPS 48.162374, 7.317160)


MANGIARE

- Le Tir Bouchon, Rue du General de Gaulle 29 - 68340 RIQUEWIHR (GPS 48.167008, 7.297132) 
- La Dime, Rue du General de Gaulle 49 - 68340 RIQUEWIHR (GPS 48.167079, 7.296371)


SITI UTILI








50 commenti:

  1. Non sapevo che questo era il paese che ha ispirato il maestro Miyazaki per Il Castello Errante di Howl, il mio film d'animazione preferito! Ma guardando le tue foto si riconosce subito, lo voglio visitare anch'io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Riquewihr e Colmar hanno ispirato i disegni di Miyazaki per il Castello Errante di Howl; regista che adoro. Howl e Kiki delivery service sono i miei film di animazione preferiti.

      Elimina
  2. Le cittadine fortificate sono la mia passione ma qui dove vivo una rarita'. Non conoscevo Riquewihr, bella scoperta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Alsazia ha dei paesini davvero incantevoli che meritano sicuramente una visita. Io adoro come te le cittadine fortificate ed i castelli!!!

      Elimina
  3. Bellissimo articolo. Noi abbiamo in programma l’Alsazia a Pasqua. Abbiamo ancora le prenotazioni attive, che potremmo disdire fino a tre giorni prima della partenza, se la situazione in Europa e nel mondo non si risolverà. Ma sono fiduciosa. Sono posti che inseguo da una vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Alsazia è bellissima, ha tanti paesini incantevoli ma anche luoghi di interesse storico che molti non considerano ma che invece meritano una visita come alcuni forti della linea Maginot e della Prima Guerra Mondiale e l'unico Campo di Concentramento su territorio francese.

      Elimina
  4. Ho letteralmente adorato questo pittoresco luogo dall'Alsazia!! La magia si respira in ogni angolo e la sua bellezza è veramente unica. Ci abbiamo passato un giorno intero, girandolo in lungo e in largo .. mamma mia quanto abbiamo camminato!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra uno di quei paesi delle favole di cui si legge nei libri. E' tutto perfetto ed io che amo i colori e l'aspetto medievale... beh il massimo.

      Elimina
  5. Sono stata a Riquewihr diversi anni fa durante un giretto in Alsazia e l'ho trovata davvero meravigliosa. Molto particolare anche il negozio natalizio aperto tutto l'anno :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero deliziosa, io starei ore ed ore ad osservare le facciate delle abitazioni e le insegne in ferro battuto.

      Elimina
  6. Magnifica Alsazia! Io ne ho respirato il fascino in gelide giornate d'inverno, fra sprazzi di neve e di Natale, ma devo dire che anche nella bella stagione sprigiona tanta bella energia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me manca in versione invernale e mi piacerebbe visitarla con il fascino dei mercatini.

      Elimina
  7. Non mi dispiacerebbe farci un giro. Sarebbe come vivere in un film. Amo moltissimo le case a graticcio e qui mi perderei nelle viuzze scattando foto all'impazzata, lo so.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello di questi paesini è che sono molto vicini l'uno all'altro e quindi visitabili in breve tempo.

      Elimina
  8. Ci siamo stati anche noi a gennaio! Un paesino davvero bellissimo e caratteristico, una bomboniera direi. Quelle case a graticcio sembrano davvero uscite da un libro di fiabe. L'Alsazia è meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero bella e adatta a tutti. Io adoro letteralmente questi paesini.

      Elimina
  9. Articolo super informativo, grazie! Mi piacciono tanto i paesini che hanno saputo mantenere salde le loro origini... Sembra davvero il setting di una fiaba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te. Si sembra davvero un altro mondo quando raggiungi il centro.

      Elimina
  10. Avevo letto di un villaggio alsaziano che avrebbe ispirato i disegni per, tra gli altri, La Bella e la Bestia, ma non mi ricordavo il nome... eccolo qui! Che meraviglia. Le case alsaziane sono pazzesche. Mi basta vederne una che mi entusiasmo un sacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro sia le case con i loro colori che le insegne in ferro battuto!! Meraviglioso.

      Elimina
  11. Mi sono innamorata dell'Alsazia e conto di tornarci presto perché i suoi borghi fiabeschi mi hanno stregato. Ho visitato solo Colmar (forse un po' troppo turistica) e Eguisheim, un gioiellino (quante cicogne ho visto), ma non sono andata a Riquewihr, che sembra proprio carino e suggestivo. In periodo natalizio deve essere ancora più incantevole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visitando i vari paesi devo dire che nonostante Colmar sia bellissima è forse quella che mi ha colpito meno. Eguisheim un gioiello davvero.

      Elimina
  12. Bellissima località, sapevo che qui nasceva l'ispirazione per il grande classico Disney ma sai che non sapevo dell'ispirazione dello Studio Ghibli. Vedendo le foto però riconosco alcuni punti del cartone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si il lungometraggio di Miyazaki si è ispirato sia a Riquewihr che a Colmar.

      Elimina
  13. Ho adorato questo paese! Dalla foto della tarte flambé vedendo la tovaglia forse abbiamo mangiato nello stesso posto!

    Julia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paese bellissimo e la Tarte Flambé è stata una rivelazione. Praticamente abbiamo sempre mangiato quello!!!

      Elimina
  14. Non ho dubbi sul fatto che sia uno dei villaggi più belli della Francia: Riquewihr sembra davvero una cittadina stupenda! Bellissime le strade, le case e le insegne: verrebbe da portarsele a casa per appenderle in salotto.
    La tarte flambé l'ho provata in Svizzera, a Lucerna, forse proprio da uno stand francese che esponeva ai mercatini di Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I villaggi alsaziani sembrano davvero usciti da un racconto per bambini, io sono stata letteralmente stregata dalle insegne in ferro battuto che adoro e lì ce ne sono davvero di bellissime.

      Elimina
  15. L'Alsazia per me è magica proprio per il suo essere un confine. Il Reno la rende ancora più bella e la sua storia mi fa sognare. Che voglia di tornarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano anni che volevo visitare l'Alsazia e finalmente la scorsa estate ci sono riuscita. Devo dire che mi ha incantato.

      Elimina
  16. Ci sono stata poco prima di Natale... che atmosfera magica, sembra il paese delle fiabe! Mi piacerebbe tornarci in estate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io al contrario tuo non l'ho vista nel periodo Natalizio e vorrei proprio andarci. Penso che l'atmosfera sia ancora più magica rispetto al resto dell'anno.

      Elimina
  17. Un posto davvero carino e pittoresco che non avevo mai preso in considerazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Alsazia è da vedere almeno una volta nella vita. Incantevole

      Elimina
  18. Sono una grande fan di Miyazaki ma non sapevo proprio che l'ambientazione del Castello errante di Howl avesse origine da questo borgo. Un motivo in più per visitare l'Alsazia che mi ha sempre incuriosita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io anche adoro Miyazaki e ho scoperto che l'Alsazia ha ispirato il maestro sia con il villaggio di Riquewihr che con Colmar. Vedrai che l'Alsazia non ti deluderà

      Elimina
  19. È davvero un posto fantastico, mi ricorda davvero i cartoni animati di della Disney!
    Che spettacolo, mi piacerebbe visitarlo e sentirmi dentro una fiaba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I paesini Alsaziani sembrano davvero usciti da un libro fantastico. Meritano davvero.

      Elimina
  20. Ciao sono stata di passaggio in Alsazia, una regione magnifica e paesi da sogno, complimenti ai residenti che ci vivono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero bella e soprattutto ben tenuta, il che contribuisce alla fama positiva che ha raggiunto.

      Elimina
  21. non conoscevo questa meraviglia a due passi da noi!

    RispondiElimina
  22. Ci sono andata un paio di primavere fa e, anche se il tempo non era esattamente bello come quello che avete trovato voi, me ne sono innamorata. Sembra uscito da una fiaba <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piacerebbe tornare sia durante il periodo natalizio ma anche in primavera in quanto so che organizzano la festa della primavera e dev'essere tutto incantato.

      Elimina
  23. Sembra davvero il paese delle fiabe! E le insegne dei negozi sono adorabili. Mi viene voglia di andarci, quando sarà di nuovo possibile muoversi. Grazie per lo spunto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io anche adoro le insegne, così come le case tutte colorate. Davvero fiabesco.

      Elimina
  24. Qui ci sono stata qualche mese fa con l'atmosfera natalizia a e devo dire che sembra proprio un piccolo villaggio medievale sospeso nel tempo. Bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io vorrei tanto visitarlo nel periodo natalizio ma anche in primavera durante la festa della primavera.

      Elimina
  25. Se tutto va bene ho in programma un viaggio in Alsazia nei prossimi mesi e Riquewihr non mancherà nel mio itinerario. Adoro le sue casette tipiche, già solo a vederle in foto. Grazie anche per il consiglio sulla Tarte Flambée, sembra buonissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Okkio che se provi la Tarte Flambèe poi diventa una droga ;) L'Alsazia è bellissima, io ti consiglio Riquewihr, Eguisheim, Colmar, Strasburgo, Haut Koenigsbourg e Kaysersberg di sicuro, poi in base al tempo che hai fai un giro anche nei forti della linea maginot.

      Elimina

LASCIACI UN COMMENTO