ULTIMI POST

Pubblicato il 15/06/21e aggiornato il

Lago di Garda in camper: visitare Salò da Lazise

Visitare Salò sul Lago di Garda

Come fare un'escursione a Salò da Lazise, durante un weekend in camper sul Lago di Garda. Tutte le indicazioni di cosa vedere e come muoversi per raggiungere la cittadina bresciana sulla sponda occidentale del Lago.


Siamo finalmente tornati sul Lago di Garda in camper, in una delle località che in assoluto amiamo di più: Lazise.

Eh sì perché alla fine, anche se sono numerosi i luoghi sul Lago che non abbiamo ancora visitato, il fascino di Lazise ci richiama ogni volta.

Ma niente paura, da questa cittadina è possibile in modo agevole raggiungere anche altre località per la visita, sia utilizzando i bus, sia a bordo dei battelli che navigano giornalmente.

Abbiamo in passato sperimentato questi mezzi di trasporto durante un Weekend lungo tra Lazise, Bardolino e Peschiera del Garda e una seconda volta in un Weekend tra Lazise e Sirmione.

In questa occasione invece abbiamo optato per Salò, bel centro sulla sponda occidentale Lombarda del Lago di Garda. 

Vi forniremo tutte le indicazioni per come raggiungere la città in giornata e cosa vedere. 


INDICE DELL'ARTICOLO



Come raggiungere Salò da Lazise

Se vi trovate sulla sponda orientale del Lago di Garda, e precisamente a Lazise, sappiate che Salò è raggiungibile piuttosto agevolmente con le linee di navigazione.

Ovviamente la cittadina bresciana è collegata anche alla maggior parte di tutte le altre località sulla sponda del Lago quali Desenzano, Sirmione, Garda, Limone, Peschiera, Malcesine ma anche altre.

La durata della traversata da Lazise e Salò e di poco meno di h. 1:30 e vi permetterà di godervi e ammirare piacevoli viste e panorami comodamente seduti su uno dei grandi battelli.

La maggior parte delle imbarcazioni consentono l'accesso anche alle biciclette.
Questo servizio è notevolmente apprezzato dai ciclisti e da chi sceglie di percorrere i numerosi sentieri e piste ciclabili che si possono trovare nei pressi del Lago di Garda.
Traversata sul Lago di Garda: Lazise - Salò

BIGLIETTI

Per poter percorrere una delle tratte di navigazione sul Lago di Garda occorre munirsi di biglietto che dovrà essere acquistato presso una delle biglietterie in prossimità degli imbarcadero.

Il costo dei biglietti varia in base alla tratta da percorrere ma esistono anche abbonamenti giornalieri che possono risultare convenienti in alcune occasioni.

Andando sul sito ufficiale https://www.navigazionelaghi.it/ è possibile verificare i prezzi delle singole tratte. 
E' presente una tabella in cui si trovano le varie destinazioni ed incrociando la località di partenza con quella di arrivo si trova un numero che equivale al tipo di tratta; ad ogni numero corrisponde una tariffa.

Come dicevamo poco fa, è poi possibile effettuare degli abbonamenti giornalieri che si dividono in Abbonamento Alto Lago, Abbonamento Basso Lago o Abbonamento Intero Lago e con essi si può viaggiare nelle tratte previste per l'intera giornata.

Per questo 2021 è presente la promozione HAPPY FAMILY che, con l'acquisto di due abbonamenti giornalieri a tariffa intera, permette ad un bambino di viaggiare gratuitamente. 
Per la tratta da Lazise a Salò e ritorno, ci è convenuta la promozione rispetto all'acquisto dei singoli biglietti.
Vi consigliamo di consultare il sito ufficiale anche per le tariffe e gli orari aggiornati.



Cenni Storici di Salò

La storia di Salò, comune bresciano sulla sponda occidentale del Lago di Garda, risale all'epoca romana.

Sono datati infatti a questo periodo i numerosi reperti e tombe rinvenute tra cui quelli di una necropoli.

Nel Medioevo l'area resta sotto il Monastero di San Colombano a cui si devono l'espansione commerciale ed agricola.

Dal 1334 all'arrivo di Napoleone nel 1796, a parte brevi parentesi, Salò entra a far parte della Magnifica Patria insieme ad altre 34 città della riviera del Garda, acquisendo ruoli di primo piano.

Le guerre di Restaurazione si concludono con la battaglia di Salò nel 1814 e il passaggio della città agli Austriaci fino al 1859, anno in cui entrerà a far parte del Regno di Sardegna.

Il periodo storico più noto di Salò è probabilmente quello fascista quando viene fondata la Repubblica Sociale Italiana nel 1943 e si insediano alcuni Ministeri. 
Mussolini farà solo una visita alla città mentre il 29 aprile 1945 ci sarà la ritirata tedesca.

Oggi Salò rimane prevalentemente a vocazione turistica con un bel lungolago ed un piacevole centro storico. 
 

Cosa vedere a Salò

Arriviamo a Salò, con il battello, a metà mattina e ne possiamo subito notare la vitalità: numerosi i turisti ed i cittadini che l'affollano in questa bella giornata di sole.

Ci immettiamo nel suo centro storico fatto di viuzze pedonali in pavé su cui si affacciano molteplici negozi e locali.

Palazzi nel centro storico di Salò

Seguiamo la via parallela al Lago che cambia il suo nome man mano che procediamo e possiamo da subito ammirare l'edificio più importante: il Palazzo del Podestà, sede della Magnifica Patria e ora del Municipio.
Il Palazzo ha due affacci, uno sull'interno e l'altro sul lungolago ed è stato in parte ricostruito a inizi 1900, a seguito di un terribile terremoto.
Ne apprezziamo gli affreschi, il bel porticato e alcune targhe commemorative.

Il Palazzo del Podestà sede della Magnifica Patria a Salò
Salò - Palazzo del Podestà

Riprendiamo la nostra scoperta del centro storico fino a raggiungere la Torre dell'Orologio, monumento che risale, nella sua forma attuale, al 1770 e che rappresenta l'accesso al nucleo più antico.
Una storica porta detta della Rocca o della Fossa, a causa della presenza di un ponte levatoio, risale infatti al 1200 e solo dopo la metà del '700 ha subito le modifiche giunte sino a noi. 

Sopra l'arco centrale che permette il passaggio, domina il Leone di San Marco, simbolo della Serenissima, mentre ancora più in alto è presente l'orologio con lancette dorate e sulla sommità un timpano.

La Torre dell'Orologio nel centro storico di Salò
Salò - Torre dell'Orologio

Raggiunta la Torre, torniamo sui nostri passi che è quasi ora di pranzo; ci mettiamo così alla ricerca di un locale dove mangiare.
La scelta ricade sull'Osteria dell'Orologio, locale curato con cucina tipica lombarda e pesce di lago.
La qualità delle materie prime e l'attenta preparazione dei piatti giustifica un conto medio. 

Il lungolago di Salò


Concluso il pranzo ci spostiamo sul lungolago, in cui è davvero piacevole passeggiare ammirando il bel panorama e gli edifici che vi si affacciano e sedersi su una delle varie panchine presenti.

L'imponente Duomo di Salò visto dal Lago di Garda
Salò - Duomo

Da qui raggiungiamo il principale edificio di culto di Salò: il Duomo di Santa Maria Annunziata che purtroppo troviamo chiuso e ci limitiamo a ammirare dall'esterno.

Il Duomo risale al XV secolo, costruito sull'antica Pieve, ed è in stile tardogotico a tre navate. 
Gli interni custodiscono importanti tele ed affreschi mentre il bel portale in stile rinascimentale lombardo risale ai primi del 1500.

La facciata del Duomo della Santissima Annunziata di Salò
Salò - Duomo, facciata


Ci intratteniamo ancora un po' in questa deliziosa località che ci ha piacevolmente stupito, prima di riprendere il battello.

La tratta diretta per Lazise è solo nel tardo pomeriggio e decidiamo così di prendere quella per Garda, da cui dopo una mezz'ora dal nostro arrivo, partirà la coincidenza.

Assaggio della cittadina di Garda

La nostra sosta a Garda è davvero breve, il tempo necessario per l'arrivo del battello che ci riporterà a Lazise.

Sfruttiamo però la mezz'ora a disposizione per una breve passeggiata sul lungolago e in qualche via del centro.

Il centro storico di Garda è di origine medievale così come testimoniato dalle piccole stradine e vicoli che si intersecano tra loro.

Altrettanto degni di nota i suoi Palazzi e la Pieve di Garda, una delle più antiche della zona, che sono un buon presupposto per invitarci ad una visita con più calma.

Segnaliamo che a 3 Km. si trova l'idilliaca Punta San Vigilio, caratterizzata da una chiesetta, una locanda, il porticciolo ed una villa, il tutto affiancato da uno splendido parco, il cui ingresso è a pagamento.

Via del centro storico di Garda


Dove sostare in camper

Se a differenza nostra, volete raggiungere Salò direttamente in camper, vi segnaliamo alcune possibilità di sosta.

1. L'area sosta camper "Paradiso" si trova a meno di 2 Km. dal centro di Salò. E' a pagamento, si affaccia sul lago, e dispone dei servizi di C/S nonché di servizi igienici, lavello per stoviglie e docce. 

- Area Sosta Camper Paradiso, Via Tavine - 25087 SALO' (BS) (GPS 45.596648, 10.523573) 

2. Il campeggio più vicino si trova a circa 4 Km. dal centro ed è il Weekend Glamping Resort. 
Dispone di piscina, bar/ristorante, animazione, parco giochi per bambini e minimarket. 

- Weekend Glamping Resort, Via Vallone della Selva 2 - 25010 SAN FELICE DEL BENACO (BS) (GPS 45.595053, 10.533777) Tel. +39 0365 43712 

  

Cosa vedere nei dintorni di Salò

Sono numerose le località attorno al lago di Garda che meritano una visita se avete qualche giorno in più. 
Noi vi citiamo alcuni paesi sulla sponda bresciana del Lago.
La più vicina, 5 Km. a nord, è indubbiamente Gardone Riviera e il noto Vittoriale degli Italiani di D'Annunzio mentre, sempre a nord, a 35 Km. si erge Limone sul Garda.
11 Km a sud si trova invece Moniga del Garda con il suo castello, mentre a 20 Km. Desenzano.


Come Arrivare a Salò

Se decidete di arrivare a Salò direttamente con il vostro mezzo, dovete percorrere la A4 ed uscire a Desenzano, da qui imboccare la SP572 fino a destinazione.
Se provenite invece dal nord del Lago di Garda, percorrere la SS45 bis che collega Riva del Garda a Salò.


Indirizzi Utili


MANGIARE

Osteria dell'Orologio, Via Mattia Butturini 26, 25087 SALO' (BS) (GPS 45.607103, 10.527692) Tel. +39 0365 290158



Ti potrebbero anche interessare

 
Visitare Bardolino
Bardolino in camper
   
    Visitare Sirmione
         Sirmione in camper      
 
Visitare Gardaland
Gardaland il Parco divertimenti







Nessun commento:

Ti è piaciuto questo articolo?

LASCIACI UN COMMENTO