ULTIMI POST

venerdì 15 dicembre 2017

Vicenza e Cittadella... in hotel - 17/18 Settembre 2016

    

Un Weekend alla scoperta di Cittadella e Vicenza: tra le antiche mura di un borgo ancora fortificato e la città "del Palladio"...



- Diversivo, ditrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell'aria che respiriamo. - 
(Bruce Catwin)



LUOGHI VISITATI: Cittadella, Vicenza    


Per festeggiare il nostro primo anniversario di matrimonio, decidiamo di sfruttare il cofanetto della Boscolo Viaggi che ci era stato offerto dall'agenzia viaggi dopo la Luna di Miele.

L'offerta prevede il pernottamento di una notte e colazione in un hotel e optiamo per prenotare all'Hotel de la Ville di Vicenza.    

- 1 GIORNO: Bernezzo (CN) - Cittadella - Schio - Vicenza (556 Km)   


Partiamo di buon mattino alla volta della nostra prima tappa di giornata, ossia Cittadella. Percorriamo la maggior parte del tragitto in Autostrada e in tarda mattinata raggiungiamo la città, trovando parcheggio nel viale che costeggia le mura.   



Cittadella è un borgo fortificato della provincia Padovana i cui primi insediamenti risalgono all'età del bronzo. 

La città vera e propria nasce nel 1220 su progetto militare di Padova, con l'intento di difendersi da Treviso. 
Nel corso degli anni passò sotto molti domini: Ezzelino da Romano, Cangrande della Scala, Venezia, Famiglia Sanseverino e Famiglia Malatesta; sottomessa all'Austria e ritornata infine sotto il Regno d'Italia.
Oggi vanta uno dei sistemi difensivi medievali meglio conservati d'Europa e il suo camminamento è possibile grazie ai restauri ricevuti.
La cinta presenta 4 Torrioni principali, 12 torri e 16 torresini; le quattro porte si trovano ai quattro punti cardinali della città e le vie del centro sono disposte a scacchiera.

Decidiamo di percorrere il Camminamento (€ 5,00 adulti, € 3,00 bambini sopra i 3 anni).
Presso la Rocca di Bassano si trova la Casa del Capitano, sede dell'ufficio turistico, in cui sono stati rinvenuti importanti affreschi.



















Gli altri punti degni di nota della cinta muraria sono la Torre di Malta sede del museo archeologico e il Palazzo Pretorio.





La passeggiata sul camminamento è sicuramente l'esperienza più caratteristica durante la visita della città e la consigliamo vivamente; la diversa prospettiva sul paese ne amplia il fascino.




Terminata la camminata facciamo una passeggiata nel centro che non ci entusiasma particolarmente e in un bar consumiamo un pranzo veloce prima di rimetterci in cammino.
Dopo una breve sosta a Schio per visita a parenti, ci dirigiamo a Vicenza cercando subito l'Albergo che ci ospiterà.
L'Hotel de la Ville è un ottimo hotel 4 stelle che ci offre una camera spaziosissima e pulita.
Dopo una rinfrescata ed un po' di relax, a piedi ci dirigiamo verso il centro di Vicenza.



Vicenza è una splendida cittadina Veneta che rientra tra i siti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, da sempre accomunata al Palladio, celebre architetto del Rinascimento che qui lasciò la sua impronta con la costruzione di importanti edifici.

 






Il fulcro della città si trova in Piazza dei Signori sulla quale si affacciano importanti capolavori tra cui la Basilica Palladiana, riprogettata dal Palladio nel XVI Secolo e la Torre Bissara del XII Secolo ed edificio più alto della città, nonché magnifici palazzi dalle facciate elegantemente colorate.
Basilica Palladiana

Torre Bissara
Torre Bissara
Piazza dei Signori





Piazza dei Signori

















Degni di nota sono il Palazzo Baraban da Porto, Palazzo Chiericati considerato tra le opere più belle del Palladio, il Teatro Olimpico tra i teatri più famosi al mondo grazie alla sua spettacolare scenografia, la Cattedrale Santa Maria Annunciata la cui cupola è sempre opera del famoso architetto e la Chiesa di Santa Maria Nova in cui è ospitata la sua Tomba.

Teatro Olimpico

Teatro Olimpico
Chiesa Santa Maria Nova

Palazzo Chiericati
Scorcio Cattedrale Santa Maria Annunciata


Indubbiamente una delle caratteristiche della cittadina è poterla visitare a piedi, passeggiando per le sue eleganti e tranquille vie tra cui Corso Andrea Palladio.
















Non ci aspettavamo di trovare una città così affascinante e rimaniamo piacevolmente sorpresi dalla bellezza che riesce a sprigionare man mano che la si scopre.

Proseguiamo la nostra visita fino all'ora di cena dove decidiamo di provare il Ristorante Agli Schioppi ben recensito da Trip Advisor (in fase di creazione di questo diario scopriamo che è chiuso definitivamente e non ne diamo pertanto le coordinate).
Anche in quest'occasione restiamo ampiamente soddisfatti; sazi rientriamo lentamente in hotel per la notte.

- 2 GIORNO: Vicenza - Bernezzo (411 Km)


La mattina, dopo un'abbondante colazione a buffet in hotel, decidiamo di trascorrere ancora un paio d'ore a zonzo per Vicenza prima del rientro a casa.

Scopriamo che è la giornata in cui si corre la maratona e così fin da subito la città è già affollata di turisti.

Non ci soffermiamo su visite a luoghi particolari ma scegliamo di passeggiare senza una meta precisa, osservandoci attorno e lasciando che sia la città a trasmetterci le sensazioni che è in grado di regalare.

Il cielo si è ormai annuvolato e prima di venir colti dalla pioggia rientriamo in hotel e ripartiamo verso casa.


Possiamo senz'altro affermare che Vicenza ci ha sorpresi, si è rivelata una meta interessante, elegante e piacevole; il suo essere a misura d'uomo fa si che il turista si senta accolto e coccolato come a casa.

Non sempre coinvolta dai principali itinerari turistici ci sentiamo di consigliarla vivamente a chiunque voglia trascorrere un weekend fuori porta.




Viaggiare con i bimbi


- Camminare sulla cinta muraria di Cittadella



Indirizzi Utili

DORMIRE 
Hotel de la Ville, Viale Verona 12 - VICENZA (GPS 45.542952, 11.528264)




Nessun commento:

Posta un commento

TI E' PIACIUTO QUESTO DIARIO?
LASCIACI UN COMMENTO