ULTIMI POST

Pubblicato il 09/11/20e aggiornato il

Strasburgo in due giorni: cosa vedere, dove mangiare e sostare in camper

Visitare Strasburgo

Visitare Strasburgo è d'obbligo per chi si appresta ad un tour dell'Alsazia. Il capoluogo della Regione del Grand Est è una città dalle molteplici sfaccettature, dove la modernità del Quartiere Europeo si fonde con la Grand'Ile ed i suoi quartieri medievali. Quanto tempo occorre per visitare Strasburgo? Vi porteremo alla scoperta della città e delle sue attrattive, indicandovi cosa vedere in due giorni, ma se avete meno tempo anche in un giorno; dove mangiare, dove sostare in camper o come raggiungerla. 


Strasburgo è una di quelle città sorprendenti che, una volta visitate, rimangono impresse nell'animo così come è accaduto a noi durante il nostro Viaggio in camper in Alsazia.  
Una meta che non sempre viene presa in considerazione, ritenuta troppo moderna rispetto al resto della regione, fatta di paesi da cartolina come Colmar o Riquewihr
Mai idea è più sbagliata: negli anni Strasburgo è stata in grado di preservare la sua Grande Ile (il centro storico) in tutto il suo antico splendore, fatto di vicoli medievali e di pittoreschi scorci sui canali e nel contempo si è modernizzata, accogliendo strutture avveniristiche ed architetture contemporanee di una Nuova Europa nonché diventando la seconda città universitaria del Paese.
Il centro lo si visita facilmente a piedi e sarà sufficiente una giornata per apprezzarne appieno la bellezza; i quartieri periferici possono essere raggiunti con vari mezzi e saranno il naturale completamento della scoperta di questa città. 
Ma vediamo quali sono, secondo noi, le migliori attrazioni da non perdere se avete a disposizione due giorni. 
 

INDICE DELL'ARTICOLO


Cenni storici di Strasburgo

Strasburgo capoluogo del Grand Est, confina con la Germania ed è divisa da essa solo dal Fiume Reno. 
Come tutta l'Alsazia, è stata a lungo contesa tra Francia e Germania.
Le sue origini risalgono al periodo romano con un accampamento insediatosi durante la campagna di Germanico del 14-16.
Nel V secolo passa dagli Allemanni ai Franchi, nel tardo medioevo diventa una Città Libera dell'Impero mentre nel 1681 viene annessa alla Francia di Luigi XIV. 

Sarà proprio a Strasburgo che Guttemberg ideerà la tecnica di stampa a caratteri mobili e, sempre qui, verrà composto l'Inno Francese "La Marsigliese".

A seguito della guerra Franco-Prussiana la città, insieme all'Alsazia-Lorena passa nuovamente all'impero tedesco guidato da Otto Von Bismark, torna francese con il Trattato di Versailles del 1919 e nuovamente tedesca tra il 1940 e 1945 durante la Seconda Guerra Mondiale.
Oggi Strasburgo è la seconda comunità studentesca di Francia, è  sede del Consiglio d'Europa e del Parlamento Europeo ed è stata in grado di unire e far coesistere l'architettura contemporanea e quella del passato, preservata nel suo Centro Storico della Grande Ile, divenuto Patrimonio Unesco

 

Cosa vedere a Strasburgo in due giorni

Strasburgo è una città dalle molteplici offerte che spaziano dai musei ai quartieri tipici, dai tour in barca a quelli in trenino, dalle chiese agli edifici storici. 
Potrete organizzare la visita in base al tempo a vostra disposizione; secondo noi due giorni sono il compromesso ideale, ma non preoccupatevi, se avete solo una giornata, vi aiuteremo a scegliere il meglio.
Il centro storico di Straburgo anche chiamato Grande Ile
Piazza della Cattedrale


PRIMO GIORNO DI VISITA - LA GRANDE ILE

Con un giorno a disposizione il nostro suggerimento è quello di concentrarvi sulla Grande Ile, il centro storico di Strasburgo, nel quale si radunano molte delle attrazioni migliori: la Cattedrale, la Petit France, il Barrage Vauban con i Ponts Couverts e il Palais Rohan. 
Circondata dal fiume Ill, la Grande Ile che corrisponde a quello che era il Castrum Romano, dal 1988 è stata inserita tra i Siti Patrimonio dell'Unesco
Preparatevi a trovarvi immersi in uno scenario da libro di fiabe, fatto di case a graticcio apparentemente instabili, tortuosi vicoli acciottolati e negozietti da "città dei balocchi". 
Oltre alle principali attrazioni, il modo migliore per godersi il centro è quello di passeggiare tra le viuzze senza una meta precisa: ad un ritmo slow lasciatevi affascinare dagli splendidi edifici, dai particolari più curiosi, dalle decorazioni uniche. 
Vi ritroverete nella grande Piazza della Cattedrale, dove svetta imponente ed elegante la Cathedrale de Notre Dame, ma prima di lasciarvi travolgere dal suo splendore, soffermatevi sulle case che la circondano tra cui una delle più belle: La Maison Kammerzel del XVI secolo, un tripudio di intagli, decorazioni e vetri a piombo.
Sempre in Piazza della Cattedrale, altro splendido edificio è la Pharmacie du Cerf, la farmacia più antica della città; in ogni caso sarà difficile distogliere lo sguardo dalle pittoresche facciate. 

Un ottimo modo per iniziare la vostra scoperta di Strasburgo può essere quella di partecipare ad un Tour Gratuito di 1h e 45 min. 


La fiabesca Maison Kammerzel di Strasburgo
Maison Kammerzel


    - LA CATTEDRALE DI NOTRE DAME

Non si può iniziare la visita di Strasburgo, se non da dalla Cattedrale di Notre Dame, probabilmente la più impressionante opera architettonica della città nonché uno dei suoi simboli, che sicuramente avrete avuto modo di vedere in qualche foto o immagine di copertina. 
Impossibile non scorgere anche da lontano le alte guglie che dominano guardinghe il centro ed il territorio circostante.
La costruzione ha inizio nel 1015 in stile romanico ma prosegue fino al 1439 in stile gotico. 
Realizzata in pietra dei Vosgi, dal tipico stile rossiccio che si rivede nelle cattedrali della zona renana, non è mai stata realmente conclusa come si può notare dalla mancanza della seconda torre campanaria, che le conferisce un aspetto asimmetrico.
La Cattedrale di Notre Dame di Strasburgo
L'altezza di 142 m. l'ha resa per molto tempo la Cattedrale più alta al mondo e oggi resta uno degli edifici più alti di Francia. 
Dal 1862 è classificata Monumento Storico di Francia e la sua magnificenza è innegabile: l'eleganza ed imponenza della figura e gli splendidi decori sulla facciata ne sono il primo indicatore.
L'imponente Cattedrale di Nostra Signora di Straburgo
Una delle splendide finestre della Cattedrale di Strasburgo



Dopo l'incanto della facciata esterna, lasciatevi stregare dall'interno a tre navate i cui principali elementi romanici si trovano nella cripta e nella parte posteriore dell'edificio. 
Il resto è quasi prettamente gotico tra sculture, rosoni e splendide vetrate colorate del XII-XIV secolo.
Gli organi presenti sono ben tre, di cui il principale posto nella navata centrale.
Gli interni e l'organo centrale della Cattedrale di Strasburgo

Le splendide vetrate della Cattedrale di Strasburgo

L'elemento di punta all'interno della Cattedrale è l'Orologio Astronomico, unico nel suo genere ed in grado di battere anche le 13.00.

Ogni giorno, alle 12:30, è possibile vedere l'Orologio Astronomico in funzione ed in questo caso l'accesso alla Cattedrale è a pagamento.
Gli ingressi per lo spettacolo iniziano alle 11:30 con la presentazione di un filmato, per concludersi con la messa in funzione vera e propria dell'orologio.

Tariffe: € 3,00 interi, € 2,00 ridotto studenti e ragazzi 6-18 anni.
Biglietti presso l'entrata sud, vicino alla Posta.
L'Orologio Astronomico della Cattedrale di Strasburgo
Orologio Astronomico

Prima di lasciare definitamente il sito, una delle esperienze che ci sentiamo di consigliarvi è quella della visita dall'alto, salendo sulla balconata panoramica della Cattedrale.
Attraverso 332 scalini di una scala a chiocciola (raccomandato pertanto un buono stato di salute) si raggiungono i 66 m. di altezza e la balconata dove si trova la casa del custode, un tempo utilizzata per il controllo degli incendi.
Inutile dire che dall'alto, il panorama sui tetti di Strasburgo, è sensazionale e viene ripagata ampiamente la fatica della salita.
L'accesso alle scale avviene da un ingresso separato alla Cattedrale, che si trova in Place du Chateau e la biglietteria è gestita dalla Fondazione de l'Ouvre. 

Tariffe: € 8,00 interi, € 5,00 ridotto 
Orari:
- aprile/settembre: 9:00 - 19:15
- ottobre/marzo: 10:00 - 17:15
- visita notturna a giugno, venerdì e sabato.
Strasburgo vista dalla scalinata della Cattedrale
Vista Panoramica di Strasburgo dalla Balconata della Cattedrale


   - PALAIS ROHAN

Non si dovrà fare molta strada per raggiungere il Palais Rohan: sul retro della Cattedrale si trova infatti Place du Chateau su cui si affaccia l'edificio. 
Questa sontuosa residenza è anche definita la "Versailles in miniatura" grazie alla sua sontuosità. 
Edificato tra il 1728 e il 1741 per il Vescovo de Rohan, su un precedente palazzo vescovile e su modello dei palazzi Parigini, il Palais Rohan ospitava al piano terra il Vescovo e in quello superiore i servitori, ma vi hanno anche soggiornato Maria Antonietta e Luigi XV mentre oggi è sede di tre musei distinti.
Nel Seminterrato si trova il Museo Archeologico con reperti che vanno dall'era Paleolitica al 800 d.C.
Al Piano Terra il Museo delle Arti Decorative con argenti, ceramiche e mobili.
Il Primo Piano, infine, è sede del Museo delle Belle Arti con opere che vanno dal XIV al XIX secolo tra cui capolavori di Botticelli. 


Tariffe per ciascun museo:
€ 6,50 interi,
€ 3,50 ridotto
sono possibili riduzioni con lo Strasbourg Pass o il Pass Alsace di cui vi parleremo più avanti.
Per gli orari è consigliabile consultare il sito ufficiale: https://www.musees.strasbourg.eu/.
Il Palazzo Rohan, la piccola Versailles di Strasburgo


QUARTIERI DELLA GRANDE ILE

Lasciati il Palais Rohan e la Cattedrale e dirigendoci ad ovest si entra nel nucleo più storico di Strasburgo.
Tra stretti vicoli e case a graticcio, negozietti e locali tipici sembrano attendere pazienti i turisti, fieri di quanto hanno da offrire, in un contesto da libro dei Fratelli Grimm. 
E' qui che vi suggeriamo di fermarvi per una pausa pranzo, ma ve ne parleremo nel dettaglio più avanti.
Nel quartiere di Saint Thomas, la chiesa omonima è la seconda per grandezza dopo la Cattedrale ed è uno dei più begli esempi di Gotico Alsaziano. La Chiesa di San Tommaso apostolo, a cinque navate, è classificata Monumento Storico; gli interni vantano la presenza del Mausoleo di Maurizio di Sassonia e del sarcofago del Vescovo Adeloch, ma soprattutto dell'organo Sibermann una vera opera d'arte costruita nel 1741 e suonata da Mozart.


I vicoli caratteristici del centro storico di Strasburgo
Vicoli della Grande lle
La Chiesa ed il quartiere di Saint Thomas di Strasburgo
Chiesa di Saint Thomas

 - PETIT FRANCE

Il quartiere più noto e caratteristico di Strasburgo è quello della Petit France, un labirinto di vicoli tra chiuse e canali, con case colorate del XVI e XVII secolo, dai balconi e davanzali traboccanti di gerani e ponti pittoreschi affollati di turisti.
Prende il nome da un antico ospizio che si trovava proprio in questo luogo nel XV secolo e che accoglieva i malati di sifilide: "il male francese". 
In passato, questa era la zona delle botteghe degli artigiani e abitato da mugnai, pescatori e conciatori, ora è il luogo perfetto in cui passeggiare trasognati, assaporando il magico stile Alsaziano.
Le case colorate del Quartiere di Strasburgo La Petit France


I viottoli pittoreschi della Petit France di Strasburgo
I canali e le case colorate della Petit France di Strasburgo

Canali e ponti fioriti della Petit France di Strasburgo

BARRAGE VAUBAN E PONTS COUVERTS

All'estremità della Petit France, dove i quattro bracci del Fiume Ill si incontrano, si trovano due tra gli elementi più pittoreschi ed ammirati della città: i Ponti Coperti (Ponts Couverts) e la Diga Vauban (Barrage Vauban).

I Ponts Couverts, classificati Monumento Storico, sono un insieme di tre ponti e quattro torri eretti a scopo difensivo nel XIII secolo.
Fino al 1784 avevano un tetto per proteggere chi era a guardia della città ma, nonostante lo smantellamento, il nome è rimasto ed ora l'opera è utilizzata come ponte vero e proprio, per attraversare il fiume e godere della splendida vista sui canali.

I Ponti Coperti sono uno dei simboli di Strasburgo

Poco più avanti si erge l'opera difensiva che ha sostituito nel XVII secolo i Ponts Couverts: il Barrage Vauban, un ponte coperto definito anche come Grande Chiusa
Lo sbarramento a 13 arcate, di cui tre più alte per consentire la navigazione, viene realizzato su progetto di Vauban alla fine del 1600 in pietra arenaria dei Vosgi; la principale funzione era quella, in caso di attacco del nemico, di far innalzare il fiume e allagare la zona sud della città, impedendone così l'arrivo.
Oggi il Barrage Vauban è utilizzato all'interno per esposizione di sculture e, nella parte superiore, come terrazza panoramica ad accesso gratuito.

La Diga Vauban di Strasburgo


BATORAMA, TOUR IN BARCA

La degna conclusione della nostra giornata alla scoperta di Strasburgo è il Batorama, un tour in barca tra i canali del fiume Ill che perme una visita più ampia della città.
Dobbiamo tornare in Place de la Cathedrale dove si trova la biglietteria anche se il nostro consiglio, soprattutto in alta stagione, è quella di acquistare i biglietti a inizio giornata scegliendo l'orario di partenza preferito.


Esistono varie tipologie di escursioni con durata che varia tra i 45 minuti e i 70 minuti. 

Tariffe a seconda del tour scelto: 
da € 10,30 a € 15,60 interi, 
da € 6,20 a € 9,05 ridotto bambini 4-12 anni

per la descrizione dei tour, gli orari e tutte le informazioni, vi rimandiamo al sito ufficiale: https://www.batorama.com/it/circuiti.
Le partenze delle barche per il tour Batorama a Strasburgo

La partenza del tour avviene dal pontile a fianco al Palais Rohan ed è consigliabile arrivare almeno una decina di minuti prima dell'orario previsto.
La nostra scelta è ricaduta sul circuito STRASBURGO 20 SECOLI DI STORIA, un tour che dopo aver attraversato la Grande Ile, conduce prima al Quartiere Neudstadt e infine al Quartiere Europeo prima di far ritorno alla base.

Il Neudstadt è il quartiere nuovo, costruito durante il periodo di annessione dell'Alsazia-Mosella alla Germania (1871-1918). In stile storicista, grazie alla sua realizzazione ha dato a Strasburgo un nuovo volto degno di una potenza dell'Impero Prussiano.
Oltre Place de la Republique che fa da unione tra il quartiere e la Grande Ile, nel Neudstad si possono ammirare il Palazzo Universitario, la Biblioteca, alcuni edifici Art Nouveau, l'Opera e la Biblioteca.   
Il Quartiere nuovo di Strasburgo, il Neudstadt

Il Quartiere Europeo rappresenta la rinascita dell'intera Europa all'indomani della fine della Seconda Guerra Mondiale. Nel 1949 la città viene scelta come sede del Consiglio d'Europa e negli anni sono stati edificati importanti edifici ad opera degli architetti più in voga.
Il Parlamento Europeo di forma ellittica in legno-metallo e vetro, il Canale televisivo ARTE, il Palazzo del Consiglio d'Europa e la Corte Europea dei diritti dell'uomo sono alcuni tra quelli visibili durante il tour in barca.
La corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo
Palazzo Corte Europea diritti dell'uomo

Il Palazzo ellittico di vetro, legno e metallo del Parlamento Europeo di Strasburgo
Parlamento Europeo


SECONDO GIORNO DI VISITA

Se avete la possibilità di un secondo giorno per la visita di Strasburgo, si potrà scegliere tra i tanti musei della città, la visita di alcune piazze tralasciate in precedenza e perché no, anche per un po' di shopping nelle grandi gallerie.

TOUR IN TRENINO

Un'altra divertente attività, soprattutto se si è in compagnia di bambini, è il tour sul Petit Train e, anche se avete già visitato buona parte del centro il giorno precedente, è un'ottima occasione per completarne la scoperta.
La partenza si trova di fronte all'Ufficio Turistico, sul lato nord di Place de la Cathedrale.


Il Tour ha una durata di circa 30 minuti.

Tariffe: 
7,00 adulti 
5,00 bambini 6-14 anni

- MUSEI

L'offerta museale di Strasburgo è enorme, si spazia dall'arte contemporanea, alla scienza, dalla storia alla religione.
Senza spostarsi dal centro, si possono facilmente raggiungere il Museo Alsacien, Il Museo de l'Oevre de Notre Dame e il Museo Historique.

Il Museo Alsaziano è ospitato in tre case caratteristiche del XVI e XVII secolo ed offre una panoramica della vita rurale alsaziana attraverso oggetti tradizionali, giocattoli, mobili e ceramiche.

Tariffe: 
6,50 adulti - 3,50 studenti - gratis minori 18 anni

Orari: 
tutti i giorni tranne martedì 10:00-18:00
chiusura: 1 gennaio, venerdì santo, 1 maggio, 1 e 11 novembre, 25 dicembre
Il Musée Alsacien di Strasburgo
Musée Alsacien


Il Museo Storico si trova all'interno di un vecchio mattatoio del XVI secolo e attraversa la storia della città, da quando era un accampamento romano ai giorni nostri. 


Tariffe: 
6,50 adulti - 3,50 studenti - gratis minori 18 anni

Orari: 
tutti i giorni tranne lunedì 10:00-18:00
chiusura: 1 gennaio, venerdì santo, 1 maggio, 1 e 11 novembre, 25 dicembre
Il Museo de l'Oevre Notre-Dame si trova in Place du Chateau, non lontano dalla Cattedrale e in edifici storici del XV e XVI secolo presenta opere originali provenienti dalla Cattedrale ma anche oggetti dell'arte renana del XV secolo, vetrate istoriate e opere autoctone.

Tariffe: 
6,50 adulti - 3,50 studenti - gratis minori 18 anni
Un pò fuori dalla Grande Ile, nella bella Villa Greiner, si trova il Musée Tomi Ungerer dedicato al fumettista ed illustratore natio della città; più avanti il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea con opere di Picasso, Monet, Rodin, Kandinsky e Magritte ma anche di artisti autoctoni e il particolarissimo Museo Voodoo, un museo privato che accompagna il visitatore alla scoperta di questa antica e poco conosciuta cultura.

A 2,5 Km dal centro, infine, è dislocato le Vasseau, il Museo della scienza adatto a tutta la famiglia e con attività dedicate ai più piccoli.

LA GRANDE MOSCHEA DI STRASBURGO
La Grande Moschea di Strasburgo si trova a sud del centro storico ed è stata realizzata nel 2012 su progetto dell'architetto italiano Paolo Portoghesi.
Potendo ospitare 1500 fedeli circa, è la più grande Moschea di Francia e presenta una bella cupola in rame con a fianco delle ali.

PARCO DE L'ORANGERIE

Come ogni grande città, anche Strasburgo vanta il suo parco in cui è possibile trascorrere qualche ora di relax circondati dal verde.
Il Parc de l'Orangerie si trova di fronte al Palazzo d'Europa, a circa 2 Km a nord della Grande Ile ed è stato progettato da Le Notre, l'ideatore dei giardini di Versailles. Qui potrete trovare un'oasi di pace con laghetto, parco giochi per i bambini ed un piccolo zoo. 

PIAZZA GUTENBERG
Passeggiando per il centro vale la pena soffermarsi per qualche istante in Place Gutenberg.
Oltre ad una statua del celebre personaggio che proprio a Strasburgo ideò la stampa dei caratteri mobili, si trova il bell'edificio in stile Rinascimentale, in passato Municipio della città ed ora Camera di Commercio. 
Nella piazza, durante il periodo Natalizio, si tiene uno dei Mercatini di Natale più belli della città.
Place Gutenberg e statua omonima di Strasburgo


PIAZZA KLEBER E LO SHOPPING

Place Kleber è la piazza principale di Strasburgo e al centro troneggia la statua di Jean Baptiste Kleber, figura di spicco della città. 
Qui possiamo concludere la nostra visita del capoluogo Alsaziano, deliziandoci dalle facciate di alcuni begli edifici come l'Aubette del XVIII secolo, dove un tempo si effettuava il cambio della guardia, ma anche dedicarci ad un po' di shopping. Sempre in questo luogo si trovano alcune delle gallerie di negozi più importanti tra cui la Gallerie La Fayette.
In Place Kleber viene innalzato ogni anno il grandioso albero di Natale mentre nelle sue vicinanze si trova una delle principali fermate bus, comode per raggiungere Strasburgo dalle cittadine limitrofe.
Le Gallerie Lafayette di Strasburgo

Place Kleber la più importante piazza di Strasburgo


Mangiare a Strasburgo

Non è difficile trovare un locale dove mangiare un ottimo pranzo tradizionale a Strasburgo; avrete l'imbarazzo della scelta tra Winestub, Bierstube, Ristoranti e Taverne. 
I Piatti tipici?
Potrete gustare la Tarte Flambée, una pizza bianca molto sottile guarnita da panna acida, cipolle e pancetta; la Choucroute un piatto unico a base di carne di maiale e crauti ma anche il Foie Gras.
La nostra scelta è ricaduta sull' Le Thomasien, una deliziosa taverna dall'ottimo rapporto qualità prezzo che ci ha convinto a tornare anche il secondo giorno.
Se invece preferite un Tour Gastronomico, accompagnati da una guida che vi porterà al Mercato di Strasburgo, per poi concludere con una degustazione guidata, qui potrete avere maggiori informazioni e prenotare. 

Strasburg e Alsace City Pass

Se avete intenzione di visitare vari musei a Strasburgo o nell'intera Alsazia, potrete scegliere tra due possibilità di risparmio. 
Lo Strasbourg City Pass è un blocchetto di voucher che consente l'accesso gratuito ad un museo a scelta, all'orologio astronomico della Cattedrale e ad un tour in barca, in più offre tariffe ridotte a numerose altre attività e musei. 

Lo Strasbourg City Pass è valido per 3 giorni consecutivi e può essere acquistato all'Ufficio del Turismo.
Tariffe: 
€ 22,00 adulti
€ 15,00 ragazzi 13-17 anni
€ 10,00 bambini 4-12 anni
L'Alsace City Pass è invece una tessera che da diritto all'accesso ad oltre 50 attrazioni. 

E' possibile scegliere tra:
- Pass 24 ore a € 25,00
- Pass 48 ore a € 35,00
- Pass 3 giorni (anche non consecutivi) a € 45,00  essere Con l'aggiunta di € 5,00 è possibile includere anche il tour Batorama
L'Alsace City Pass è acquistabile negli Uffici del Turismo Alsaziani oppure cliccando direttamente qui.

Dove sostare in camper a Strasburgo

Non ci sono divieti veri e proprio per il parcheggio del camper a Strasburgo, pertanto è possibile sostare laddove sia previsto e non vengano superati i limiti di stallo. Esistono però varie possibilità dedicate, di sosta con il camper, per visitare la città. Noi vi elenchiamo qui sotto le principali. 

1. Il Camping de Strasbourg è il campeggio più vicino e consente di raggiungere il centro attraverso la ciclabile o con i mezzi pubblici poco distanti. In alta stagione conviene prenotare. Possiede anche dei posti riservati per sosta breve dei camper. 
Consigliato per la visita di Strasburgo e sosta notturna in tutta tranquillità 
- Camping de Strasbourg, Rue de l'Auberge de Jaunesse 9 - 67200 STRASBURGO (GPS 48.574449, 7.717958)
2. Il Parking relay tram Elsau è un parcheggio a pagamento che chiude alle 20.00 e in cui non è possibile pernottare. Con il prezzo del parcheggio si avrà anche a disposizione il biglietto per i mezzi pubblici per raggiungere il centro.
Ottima soluzione se si ha intenzione di visitare Strasburgo in giornata senza pernottare
- Parking relay tram Elsau, 67200 STRASBURGO (GPS 48.568724, 7.730180)
3. Altra ottima soluzione che abbiamo adottato personalmente è quella della sosta ad Obernai al Camping Municipal. Poco fuori dal campeggio, davanti alle Piscine Comunali, si trova la fermata bus che con € 2,50 Andata o € 5,00 A/R conduce direttamente in centro a Strasburgo. Per gli orari del bus chiedere alla reception del Campeggio.
Ottima soluzione per la sosta in un paese tranquillo che merita tra l'altro anche la visita
- Camping Municipal Vallon de l'Ehn, Rue de Berlin - 67210 OBERNAI (GPS 48.464936, 7.467499)

I Dintorni di Strasburgo

Strasburgo, come tutta l'Alsazia vanta dei dintorni ricchi di località da visitare. 
28 Km a sud ovest trovate la cittadina di Obernai che merita una sosta e che può essere usata anche come punto d'appoggio per visitare Strasburgo.
Se volete andare alla scoperta degli aspetti meno pittoreschi ma che hanno segnato la storia, a poco più di 30 Km. il Forte di Mutzig, con i suoi cunicoli sotterranei e l'attrezzatura militare originale, è davvero imperdibile mentre a 57 Km. il Campo di Concentramento di Natzwiller-Struthof è l'unico in terra Francese.
35 Km a nord merita invece la visita la cittadina di Haguenau
Tenete infine presente che al di là del Reno, vi attende la Germania ed i miti della Foresta Nera


Per Bambini

- Il Tour in Trenino.
- Passeggiare tra i viottoli usciti da un libro di fiabe
- Salita sulla balconata della Cattedrale
- Museo Alsaziano
- Giocare al parco dell'Orangerie
- Tour in barca



Come Arrivare a Strasburgo


Strasburgo si trova a nord est nella Regione del Grand Est, al confine con la Germania. 
Da Mulhouse o Colmar è facilmente raggiungibile percorrendo la A35 o la N83. 
Se si proviene dalla Germania percorrere la E52 e attraversare il Reno a Kehl.
Se invece si proviene da Ovest, Metz o Nancy, percorrere la A4 da Metz e la N4 da Nancy.
Per raggiungere la Francia dall'Italia esistono varie soluzioni che potrete trovare consultando il nostro articolo Valichi e Trafori Alpini 



I Nostri Diari di viaggio su Strasburgo


- 16 GIORNI - Alsazia in Camper


Indirizzi Utili


MANGIARE

- Le Thomasien, Rue des Dentelles 12 - 67000 STRASBURGO (GPS 48.580644, 7.743343)


SITI UTILI

Articoli correlati

 
Riquewihr in camper
Visitare Riquewihr in camper
   
Visitare Eguisheim
       Eguisheim in camper      
 
Visitare Colmar in un giorno
Colmar in camper: cosa vedere e fare












27 commenti:

  1. Avete scritto un articolo davvero super approfondito! Mi piacerebbe molto tornare a Strasburgo, ci sono stata tanti anni fa per i mercatini ed è passato tanto tempo! Mio marito invece non ci è mai stato.. Prenderemo spunto dalla vostra guida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strasburgo è stata una sorpresa per entrambi. Pensavamo di trovarci di fronte ad una città super moderna ed invece si è rivelata un gioiellino.

      Elimina
  2. Ah che meraviglia! Questa parte di Francia vorrei vederla da tempo, mi ricorda le atmosfere della Bella e la Bestia. Rimando da troppo questo viaggio e penso che smetterò di rimandarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Alsazia è una zona davvero fiabesca e difatti molte delle fiabe disney, ma non solo, si sono proprio ispirate a questi paesi e cittadine.

      Elimina
  3. Saremmo dovuti essere a Strasburgo la scorsa Pasqua, e invece l'abbiamo passata nel giardino di casa. Una meta che ho rincorso negli anni, e che spero di riuscire a vedere al più presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che riuscirai prima o poi a visitarla, apprezzandola ancora di più. Te lo auguro vivamente.

      Elimina
  4. Io ho visitato Zurigo che mi è piaciuta tantissimo mentre non conosco Berlino. Strasburgo ti confermo che è davvero meravigliosa; non so dirti durante i mercatini ma la immagino molto affollata seppur debba essere magica.

    RispondiElimina
  5. E' da una vita che vorrei visitare Strasburgo, deve essere un autentico spettacolo; ho sentito dire che è talmente bella che la chiamano la "Perla d'Alsazia". Grazie per questo articolo così ricco di informazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A noi è piaciuta tantissimo; paradossalmente più di Colmar perché forse ce l'aspettavamo più moderna e meno tradizionale. Invece ci ha stregato.

      Elimina
  6. Da quello che leggo Strasburgo ha saputo prendere il meglio dalla Francia e dalla Germania in termini di influenze e stili. Complimenti davvero per l'articolo molto dettagliato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per l'apprezzamento. Strasburgo è un mix fenomenale tra antico e voglia di nuovo; la cosa che ho apprezzato tantissimo è la sua capacità di mantenere inalterato il fascino Alsaziano nonostante l'incombenza di una Nuova Europa.

      Elimina
  7. Ho ricordi vaghi e romantici di Strasburgo. Con te ho ripercorso piazze e strade che non ricordavo più ma che mi hanno riportato a tanti anni fa. E tanti anni fa mi era piaciuta tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strasburgo mi ha letteralmente Stregato, non la immaginavo minimamente così bella.

      Elimina
  8. Che articolo ricco e succoso! Sono stata a Strasburgo per la mia gita di terza media (quindi mooooolto tempo fa) e ricordo poco se non delle belle piazze e il giro con il battello tra i canali. Bello, mi hai fatto venire in mente che questa è una delle città che devo assolutamente riscoprire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io torno sempre volentieri (e tante sono ancora in lista) nelle città viste in gita perché ho modo di vederle con tutto un altro spirito.

      Elimina
  9. Ho visitato Strasburgo per la prima volta in quinta liceo. Mi è rimasta nel cuore non solo la cittadina ma in particolare la cattedrale di notre dame tanto che qnd sono stata in viaggio in Canada l' ho subito paragonata a quella sita a Montreal! Bellissimo ricordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Cattedrale è spettacolare e la vista dall'alto noi l'abbiamo trovata incredibile.

      Elimina
  10. Un articolo approfondito e ricco di informazioni. Strasburgo è una di quelle città da tempo presente nella mia wish list, una città fiabesca che sicuramente merita di essere scoperta. Utilizzerò questa tua guida come spunto per visitarla al meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio dei complimenti. Strasburgo è una città che merita assolutamente una visita e riserva tantissime sorprese.

      Elimina
  11. Mi sarebbe piaciuto visitare l'Alsazia il prossimo dicembre ma il sogno sta svanendo, l'articolo è molto particolareggiato ne terrò sicuramente conto per la mia futura visita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrai sicuramente un'occasione migliore e più serena per andarci. Anche io conto di riuscire prima o poi a visitarla in inverno.

      Elimina
  12. Ci sono stata lo scorso inverno nel periodo natalizio... che atmosfera magica e che scorci suggestivi!

    RispondiElimina
  13. Che bella Strasburgo! Ci sono stata in gita a scuola, quindi tanti anni fa, ma non posso dimenticare la sua imponente cattedrale e le sue casette colorate alla Hansel e Gretel. Vorrei tornarci nel periodo natalizio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel periodo Natalizio credo che riesca a dare il meglio di sé anche se è davvero bella in tutte le stagioni

      Elimina
  14. Strasburgo è nel mio radar da qualche anno e spero di poterla visitare presto. Sembra un paese uscito da altri tempi e come sempre avete dato ottimi consigli su cosa visitare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A noi ha stupito proprio il fatto che abbia conservato un centro storico così "fiabesco" nonostante la modernità resa dall'essere capitale Europea.

      Elimina

LASCIACI UN COMMENTO