Cosa Vedere nei Dintorni di Avignone: Villeneuve Lès Avignon

Guida alla visita di Villeneuve Lès Avignon, la cittadina Reale a due passi da Avignone. Cosa vedere, come raggiungerla e informazioni utili per chi è in camper.


Lo sapevate che a poca distanza dalla città dei Papi di Avignone si trova Villeneuve Lès Avignon, la città Reale fondata da Filippo il Bello, diventata luogo di villeggiatura di Papi e Cardinali?

Questa località fortificata, ricca di cose da vedere e di storia, è conosciuta da pochi e viene spesso esclusa dagli itinerari turistici.

Da tempo avevamo intenzione di visitarla e ci siamo finalmente riusciti durante un weekend in Provenza tra Saint Remy de Provence e Avignone.

Se volete scoprire cosa c’è da vedere in questa tranquilla e affascinante cittadina, non vi resta che proseguire nella lettura del nostro articolo.
Vi indicheremo come raggiungerla e vi forniremo alcune indicazioni utili per organizzare l’escursione senza perdervi nulla.

  GUIDE PER PREPARARSI AL VIAGGIO

– Guide Provenza

– Guide Francia del Sud  

Cenni Storici di Villeneuve Lès Avignon

Villeneuve Lès Avignon (anche chiamata Villeneuve Lèz Avignon) si trova di fronte ad Avignone, la città dei Papi, al di là del Fiume Rodano, arroccata sul Monte Andaon.
Nonostante la stretta vicinanza con la splendida città provenzale, Villeneuve geograficamente si trova nel Dipartimento del Gard, in Occitania.

Le primissime tracce di vita risalgono alla fine del Neolitico anche se l’intera zona sembrerebbe essere stata poco abitata fino ai primi anni dell’era cristiana.

Con il Medioevo inizia a formarsi la cittadina che conosciamo noi, dapprima con la realizzazione dell’Abbazia di Saint André, quindi con l’edificazione di un villaggio che verrà pian piano fortificato da muraglioni.

L’esigenza di proteggere l’abitato nasce a seguito della creazione del famoso ponte Saint Benezet, realizzato tra il 1177 e il 1185, che con le sue 22 arcate collegava Avignone a Villeneuve Les Avignon (oggi il ponte conta solo più 4 arcate ma è rimasto uno dei simboli di Avignone).

Per quasi tutto il XIII secolo però Villeneuve rimane annessa alla vicina Avignone e solo verso la fine del secolo avviene una spartizione che porta la prima sotto il dominio del Re di Francia Filippo il Bello.

In questo periodo vengono realizzati la Grande Torre, la Fortezza di Saint André e infine la Certosa di Notre Dame du Val de Benediction, una delle più grandi d’Europa.
Allo stesso tempo sono eretti ben 14 palazzi di villeggiatura per i cardinali e i papi che risiedevano nella vicina Avignone.

A seguito della Rivoluzione Francese, Villeneuve Lès Avignon perde i privilegi di città regia diventando un semplice sobborgo in balia di malattie e delle piene del Rodano.

Solo con la fine del 1800 si vede una graduale ripresa con contestuale crescita economica e commerciale.
Villenuve Les Avignon torna ad essere una gettonata località di villeggiatura, apprezzata non solo dalla borghesia ma anche da artisti e pittori che qui trovano un mix perfetto di storia e tranquillità.

Villeneuve les Avignon

Come Raggiungere Villenenuve Lès Avignon da Avignone

Come vi abbiamo anticipato a inizio articolo, Villeneuve Lès Avignon è davvero vicina alla sorella maggiore Avignone dista infatti appena 5 Km.

Può essere raggiunta sia con i propri mezzi che con il bus.

Siete con il camper e volete arrivare direttamente a Villeneuve?
I parcheggi migliori e più ampi, per la sosta di qualche ora, sono quelli nei pressi della Torre di Filippo il Bello.

Parcheggio GPS 43.958121, 4.796967 oppure
Parcheggio GPS 43.958276, 4.797702

Se avete come tappa Avignone, così come è stato per noi, allora la soluzione migliore è arrivare in bici o prendere il Bus.
La linea Bus è la nr. 5 e ha corse frequenti che la collegano ad Avignone.
Le fermate sono numerose, le più comode sono quelle di Porte de l’Oulle, subito al di là del ponte e prima dell’omonima porta che è una delle principali per l’accesso ad Avignone, e quella della Barthelasse, su Pont Edouard Daladier, prima della discesa per raggiungere i campeggi e l’Area Sosta.

Il percorso in bus dura meno di 10 minuti e il biglietto può essere fatto direttamente sul bus senza sovraprezzo a € 1,40.

Cosa Vedere a Villeneuve Lès Avignon

Villeneuve Lès Avignon è una cittadina decisamente più piccola e tranquilla rispetto alla sua vicina Avignon ma conserva ugualmente un buon numero di siti da visitare.
Basta pensare che ci sono ben 6 monumenti d’eccezione sul territorio per capire quanto questa località meriti di essere visitata.

Calcolate non meno di mezza giornata, soprattutto se decidete di entrare nei siti maggiori e non soffermarvi solo sull’esterno.

Oltre ai suoi siti principali il nostro consiglio e di godervi una passeggiata lungo Rue de la Republique, Place Jean Jaurès e le vie laterali.
Qui l’atmosfera è decisamente più rilassata rispetto ad altre cittadine ma mantiene comunque il fascino provenzale che a noi piace molto.

Centro
Villeneuve Lès Avignon – Vie del centro

la torre di filippo il bello

All’inizio di Villeneuve Lès Avignon si erge imponente la Torre di Filippo il Bello, struttura che era il donjon della fortezza del XIII secolo eretta per volere del Re di Francia.

La Torre si trovava all’inizio del Ponte di Saint Benezet, ponte strategico che collegava la città con Avignone e di cui oggi non rimangono che 4 arcate delle 22 originali.

La torre presenta delle belle sale con soffitti a volta mentre dal tetto terrazzato è possibile godere di una vista incredibile su Avignon, la Valle del Rodano e le Alpilles.

Al primo piano, grazie ad un progetto di realtà aumentata, è raccontata la storia del Ponte d’Avignon e la sua evoluzione durante il corso dei secoli.

Tariffe indicative:
– € 4,50 intero
– gratuito -18 anni

E’ anche possibile acquistare il Biglietto Cumulativo Monumenti e Musei di Villeneuve a € 20,00

Orari indicativi (aperto da febbraio a dicembre, chiuso 1/05, 1/11, 11/11, 24/12, 25/12 e 31/12):
– Febbraio, Marzo, Novembre e Dicembre 14:00-17:00 – Mercoledì 10:00-12:00 e 14:00-17:00
– da Aprile a Ottobre 10:00-12:30 e 14:00-18:00

Torre di Filippo il Bello
Villeneuve Lès Avignon – Torre di Filippo il Bello

COLLEGIALE NOTRE DAME

All’inizio del centro di Villeneuve Lès Avignone in Place Saint Marc si trova il principale edificio di culto, La Collegiale Notre Dame.

La Chiesa è stata eretta tra il 1327 e il 1333 per conto del Cardinale Arnaud de Via in stile gotico meridionale.

Al suo interno è presente una copia della Pietà di Villeneuve Lès Avignon (l’originale è ospitato al Louvre).
Annesso alla Chiesa si trova il chiostro.

La visita alla Collegiale di Notre Dame è gratuita

Collegiale di Notre Dame
Villeneuve Lès Avignon – Collegiale di Notre Dame

MUSEE PIERRE DE LUXEMBOURG

In Rue de la Republique, poco più avanti della Collegiale di Notre Dame, si trova il Musée Pierre de Luxembourg.

Questo piccolo ma ricco museo è ospitato in un bel palazzo del XIV secolo realizzato per i dignitari ecclesiastici.
Il nome deriva dal Cardinale Pierre de Luxembourg che sarebbe morto proprio in questo edificio nel 1387 a soli 17 anni.

Il Palazzo è stato completamente rimaneggiato nel XVII secolo ed oggi raccoglie alcuni capolavori religiosi del medioevo, provenienti in gran parte dall’Abbazia di Saint André e dalla Certosa di Val de Benediction.

Tra le opere più importanti ci sono l’Incoronazione della Vergine di Quarton e la Madonna con bambino, scolpita da una zanna di elefante in avorio.

Tariffe indicative:
– € 4,00 intero
– gratuito -18 anni

E’ anche possibile acquistare il Biglietto Cumulativo Monumenti e Musei di Villeneuve a € 20,00

Orari indicativi (chiuso a Gennaio, il lunedì e il 1/01, 1/05, 1/11, 11/11, 24/12, 25/12 e 31/12):
– dal 2 Maggio a Ottobre 10:00-12:30 e 14:00-18:00
– da Febbraio ad Aprile, Novembre e Dicembre 14:00-17:00

CAPPELLA DEI PENITENTI GRIGI

Sempre in Rue de la Republique si trova un altro edificio di culto che vale la pena visitare: la Cappella dei Penitenti Grigi.
Questa Chiesetta sorge vicino a quello che era il Palazzo del Cardinale di Boulogne, edificio del XIV secolo oggi chiamato Palazzo Turroye.

La sua realizzazione, voluta da Pierre Calvet per la Confraternita dei Penitenti Grigi, termina nel 1758.
Gli interni sono ad una navata formata da quattro campate e presentano delle volte assolutamente particolari e insolite.
Completano il tutto le cappelle laterali, la sagrestia e una colombaia posta nella torre sud del Palazzo.

Orari indicativi di apertura:
– tutti i sabati e la seconda domenica del mese 15:00-17:00

LA CERTOSA

La Certosa du Val de Benediction è uno dei due siti, a parer nostro, assolutamente da non perdere a Villeneuve Lès Avignon e si trova a pochi passi dalla Cappella dei Penitenti Grigi.
La Certosa è una delle più grandi di Francia e deve la sua realizzazione a Papa Innocenzo VI che, dopo la sua elezione a Papa, ha donato ai certosini, le terre e il Palazzo che possedeva a Villeneuve.

Riccamente decorata dapprima da Matteo Giovannetti (autore anche degli affreschi del Palazzo dei Papi) e successivamente da altri artisti, ha subito negli anni numerose migliorie e ingrandimenti con ben tre chiostri.

Danneggiata e venduta in lotti dopo la Rivoluzione Francese, ha ritrovato nuovo lustro a inizio del ‘900 con numerosi restauri che l’hanno riportata al suo antico splendore.
Oggi la Certosa è Monumento Storico e fa parte del Centro Nazionale Arti dello Spettacolo, ospitando ogni anno numerosi eventi.

Certosa di Villeneuve Les Avignon
Certosa di Villeneuve Les Avignon

La visita richiede almeno 1 ora in quanto sono numerosi gli ambienti da scoprire: la Chiesa certosina, la Cappella Affrescata da Giovannetti, i tre chiostri, la Sala Capitolare, la Bugade, i giardini e un paio di celle.

L’accesso avviene attraverso un padiglione, una specie di portico, del XVIII secolo che si affaccia su un cortile detto Cortile delle Donne.
Da qui percorriamo il Viale dei Gelsi (attualmente in fase di restauro) e raggiungiamo la biglietteria, posta dove un tempo si trovava l’alloggio del priore.

Superata la reception arriviamo nella Chiesa Certosina eretta su volere di Papa Innocenzo VI a metà del 1300. La Chiesa si componeva inizialmente di una navata a tre campate ma ha subito ben 3 interventi di ampliamento.

Chiesa certosina
La Chiesa della Certosa

Il Piccolo Chiostro è il primo ad essere stato edificato e da una delle sue gallerie si accede alla Sala Capitolare, luogo per letture e confessioni.
Alcune delle decorazioni che hanno impreziosito la Sala Capitolare nel periodo classico sono ora conservate nel Museo Pierre de Luxembourg.

Passando da un ambiente ad un altro attraversiamo vari corridoi su cui si affacciavano le varie celle dei monaci.
Ogni cella è caratterizzata da una piccola porta in legno a fianco della porta principale, destinata a passa vivande.
Oggi le celle, ad eccezione di una che può essere visitata, ospitano gli invitati del Centro Nazione Arti dello Spettacolo durante gli eventi.

Galleria
Certosa – Galleria con le celle

Il secondo chiostro che incontriamo è il Chiostro dei Morti, così chiamato perché proprio qui venivano sotterrati i monaci. A fianco è presente una cappella, definita per l’appunto Cappella dei Morti.

Raggiungiamo quindi la lavanderia e le celle per i prigionieri, poste su due piani: tre al piano terra e quattro al piano superiore.

Poco dopo possiamo ammirare la Cappella realizzata per Papa Innocenzo VI e affrescata, come detto poco fa, da Matteo Giovannetti.
Questo è uno degli ambienti più spettacolari, visti gli splendidi affreschi che è ancora ornano i muri.

Cappella
Certosa – Cappella di Papa Innocenzo VI

L’ultimo dei tre chiostri è il Chiostro di San Giovanni situato in quello che era il cortile dell’antico Palazzo del Papa.
Al centro è presente la fontana, successivamente coperta, che aveva il compito di distribuire acqua a tutto il complesso.

Chiostro di San Giovanni
Certosa – Chiostro di San Giovanni

Infine, da non perdere è la tomba di Papa Innocenzo VI che si presenta in ottimo stato se si pensa al fatto che è stata spostata in più occasioni.
Il monumento funebre è realizzato in pietra di Pernes e prevede guglie, statue e decorazioni.

Tariffe indicative:
– € 8,00 intero
– € 6,50 ridotto 18-25 anni
– gratuito -18 anni

E’ anche possibile acquistare il Biglietto Cumulativo Monumenti e Musei di Villeneuve a € 20,00

Orari indicativi (chiuso i primi 15 giorni di Gennaio, 1/05, 1/11, 11/11 e 25/12):
– da Metà Ottobre a Metà Aprile 10:00-13:00 e 14:00-17:00
– da Metà Aprile a Metà Ottobre 9:30-18:30

Per orari e tariffe aggiornate vi consigliamo di consultare il sito ufficiale: https://chartreuse.org/

Tomba Papa Innocenzo VI
Certosa – Tomba Papa Innocenzo VI

FORT SAINT ANDRE’

L’ultimo sito di Villeneuve Lès Avignon da non perdere assolutamente è il grandioso Forte Saint André.

Il Forte di Saint André sorge sul monte Andaon ed è stato realizzato per volere di Filippo il Bello Re di Francia e successivamente da Giovanni il Buono nel XIV secolo, con l’intenzione di contrapporsi alla vicina Avignone, all’epoca residenza dei Papi.
Già nel X secolo in questa zona erano presenti un borgo e l’Abbazia di Saint André che poco per volta e con la realizzazione del Forte, vengono fortificati.

L’importanza del Forte Saint André inizia a calare nel 1481 quando la Provenza viene annessa alla Francia e successivamente, quando il corso del Rodano devia di 900 metri, allontanandosi vistosamente da Villeneuve Lès Avignon.

Nel 1900 viene inserito tra i Monumenti Storici ed è ora visitabile.

Calcolate che per la visita occorrono dai 45 ai 60 minuti.

All’interno del Forte si trova l’Abbazia di Saint André che essendo privata è anch’essa visitabile ma attraverso una visita separata e un biglietto diverso.

L’accesso al Fort Saint André avviene attraverso due torri gemelle ed è chiamato Castelletto di Entrata.
Questo è ancora provvisto di caditoie e si collega al camminamento di ronda.

Castelletto di Entrata
Fort Saint André – Castelletto di Entrata

Superato l’ingresso si accede ad un lungo passaggio che conduce al borgo di circa 3 ettari.
Gli edifici vicini all’attuale entrata erano la guarnigione e il comando militare.

Da qui una via lastricata in salita conduce all’area a pagamento del Forte che rappresenta l’area ad ovest.

Borgo
Fort Saint André – Borgo

Possiamo ancora ammirare un’abitazione rinascimentale che è l’unica rimasta delle 190 presenti all’epoca.

Percorriamo l’ampia area del Borgo, costeggiando le mura fino a raggiungere la Cappella di Belzevet, del XII secolo, che è stata Chiesa Parrocchiale fino al XIV secolo.

Cappella di Belvezet
Forte – Cappella di Belvezet

La cinta fortificata è lunga 750 metri e presenta in alcune parti un doppio sistema difensivo, soprattutto dove poteva risultare più semplice l’accesso.
La Torre des Masques ha un ampia e unica sala con una scala che conduce alla terrazza, comunicante con il cammino di ronda.

Dalla terrazza la vista sul Palazzo dei Papi è spettacolare, anche in una giornata poco limpida come quella che incontriamo.
Il camminamento di ronda ci porta sulle terrazze del castelletto di entrata.

Camminamento di Ronda
Forte – Camminamento di Ronda

Qui possiamo raggiungere la sala dei prigionieri con graffiti del XVIII e XIX secolo, la sala delle saracinesche e la sala del forno per il pane, realizzata nel 1600 a seguito della peste.
E’ proprio nella sala del forno per il pane che venivano stoccati i viveri.

L’ultima sala della visita è quella del Vicario, sede della corte di giustizia.

Sala del forno per il pane
Forte – Sala del forno per il pane

POTETE ACQUISTARE I BIGLIETTI SALTAFILA DIRETTAMENTE QUI

Tariffe indicative Fort Saint Andrè:
– € 6,00 intero
– gratuito -18 anni

E’ anche possibile acquistare il Biglietto Cumulativo Monumenti e Musei di Villeneuve a € 20,00

Orari indicativi (chiuso 1/01, 1/05, 1/11, 11/11 e 25/12):
– da Giugno a Settembre 10:00-13:00 e 14:00-18:00
– da Ottobre a Maggio 10:00-13:00 e 14:00-17:00

Per orari e tariffe sempre aggiornate potete consultare il sito ufficiale: https://www.fort-saint-andre.fr/

ABBAZIA DI SAINT ANDRE’

All’interno del Fort Saint André si trova l’Abbazia omonima che però, essendo privata, prevede una visita e biglietti di ingresso diversi rispetto al Forte.

La visita all’Abbazia Reale benedettina di Saint André comprende i giardini terrazzati e il palazzo abbaziale.

Questo sito è diventato Abbazia Reale nel XIII secolo con più di 200 priorati; nel XVII secolo ha subito un importante restauro dall’architetto reale Mignard.
Tra i punti di maggior interesse del palazzo ci sono uno scalone monumentale, belle sale con il soffitto a volta, dipinti murali di Emile Bernard, un portale imponente e collezioni.

All’interno si possono ammirare anche alcune mostre permanenti come quella delle ceramiche contemporanee e delle bambole dell’ ‘800-‘900.

Palazzo Abbaziale Saint André
Palazzo Abbaziale Saint André

Altrettanto interessanti sono i giardini che nel 2014 sono stati inseriti tra i “Jardin Remarquable” di Francia.
La vista di Avignon, tra ulivi secolari, resti di chiese romaniche, tombe del VI secolo e varie specie di piante, è spettacolare.

Da una parte troviamo Giardini all’Italiana con frutteti del XIX secolo, aiuole, pergolati di glicini e rose e varie statue che riprendono quelle di una villa toscana.

Dall’altra, ricoprendo la porzione maggiore, i Giardini Selvaggi con ulivi e piante mediterranee.

Tariffe indicative Abbazia Saint Andrè:
– € 9,00 intero
– € 7,50 ridotto ragazzi 8-17 anni
– € 20.00 tariffa famiglia (2 adulti + ragazzo 8-17 anni) o € 26,00 (2 adulti + 2 ragazzi 8-17 anni)
– gratuito bambini -8 anni

E’ anche possibile acquistare il Biglietto Cumulativo Monumenti e Musei di Villeneuve a € 20,00

Orari indicativi (aperto da marzo a ottobre, chiuso lunedì:
– da Maggio a Settembre 10:00-18:00
– da Marzo e Ottobre 10:00-13:00 e 14:00-17:00
– Aprile 10:00-13:00 e 14:00-18:00

Per orari e tariffe sempre aggiornate potete consultare il sito ufficiale: https://www.abbayesaintandre.fr/

Dove sostare in Camper a Villeneuve Lès Avignon

Oltre al parcheggio di cui vi abbiamo parlato nel paragrafo di Come Raggiungere Villeneuve Les Avignon, in cui è possibile sostare il tempo necessario per la visita, sono presenti altre alternative se volete sostare anche la notte.

Il Camping Lès Avignon la Laune, si trova proprio in città a meno di 700 mt. dal centro.
Il campeggio offre ampie piazzole ombreggiate su erba, bar, ristorante e piscina.

Camping Lès Avignon La Laune – Chemin de Saint Honoré – 30400 Villeneuve Lès Avignon (GPS 43.971136, 4.798195)

In alternativa, altrettanto comode sono le possibilità di sosta ad Avignone.
Il nostro campeggio abituale è il Camping Bagatelle che si trova sull’isola della Barthelasse, con vista sul Palazzo dei Papi, con apertura tutto l’anno.
Avignone può essere raggiunta in 10 minuti a piedi e Villeneuve Lès Avignon con bus, la cui fermata è poco lontana.

Camping Bagatelle – All. Antoine Pinay 25 – 84000 Avignon (GPS 43.952305, 4.799328)

Se preferite l’Area Sosta Camper, a circa 500 mt. dal Camping Bagatelle, sempre sull’isola della Barthelasse, si trova l’Aire Camping Car Pont d’Avignon.
L’Area Camper è a pagamento, con tariffe che variano in base al tempo di permanenza (massimo 48h.); il carico d’acqua e l’allacciamento elettrico sono a pagamento con gettoni.

Aire Camping Car Pont d’Avignon – Chem. de la Barthelasse – 84000 Avignon (GPS 43.955726, 4.799150)

L’ultimo campeggio che vi segnaliamo è il Camping Pont d’Avignon, sempre sull’isola de la Barthelasse.
E’ il più lontano tra quelli indicati ma ora si può utilizzare una navetta fluviale gratuita a 5 mn. a piedi, che porta direttamente al di là del Rodano senza la necessità di raggiungere il Ponte Daladier.
Il campeggio è un 4 stelle con parco acquatico, vari campi di gioco, ristorante e bar, piccolo market.

Camping Pont d’Avignon – Chem. de la Barthelasse 10 – 84000 Avignon (GPS 43.955908, 4.803056)

Come Arrivare

Villeneuve Lès Avignon, nonostante la sua vicinanza ad Avignone, si trova nel Dipartimento del Gard, nella Regione francese dell’Occitania.
Provenendo da nord (Lione, Valence) si può raggiungere tramite la A7 o la N7 mentre da est (Aix-en-Provence) tramite la A8 o DN7; se si proviene da Gap percorrere la A51 o la D1085-D4085-D4096 e proseguire verso Forcalquier e il Parco Regionale del Luberon sulle D12-D4100-D900. 

Per raggiungere la Francia dall’Italia vi rimandiamo al nostro articolo sui Valichi e Trafori

Cosa Vedere nei Dintorni di Villeneuve Lès Avignon

I dintorni di Villeneuve Lès Avignon sono ricchi di località da visitare, permettendo una vasta scelta a chi ha qualche giorno in più di vacanza.

Come abbiamo già sottolineato più volte in questo articolo, la splendida Avignone dista appena 5 Km.

26 Km. ad ovest si trova uno dei capolavori dell’ingegneria romana, l’acquedotto del Pont du Gard.

Spostandosi verso sud a circa 24 Km. si trovano le città di Tarascon e Beaucaire sull’altra sponda del Rodano, a 34 Km. il villaggio di Fontvieille con il Mulino di Daudet e a 40 Km la città romana Patrimonio Unesco di Arles.

Sempre verso sud percorrendo la D571 è possibile visitare Saint Remy de Provence mentre a 40 Km. uno dei più bei villaggi di Francia, l’arroccato Les Baux de Provence con lo spettacolo delle Carrieres des Lumieres.

Ad est meritano la visita le cittadine di Isle sur la Sorgue a 31 Km, Fontaine de Vaucluse a 40 Km. e Gordes a 42 Km.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

ViaggiamoHG

Travel Blog in cui si trovano destinazioni, guide e diari di viaggio dettagliati dei nostri viaggi in camper ma non solo.

ViaggiamoHGt © Copyright 2023. All rights reserved.
Close