ULTIMI POST

Pubblicato il 01/07/20e aggiornato il

Honfleur in camper: in Normandia il paese che sembra un dipinto

Honfleur - Vieux Bassin

In Normandia esiste una città così bella che è stata di ispirazione a numerosi pittori ed è considerata la culla dell'Impressionismo: stiamo parlando di HonfleurCosa vedere in un giorno durante un tour in camper e dove sostare? Vi accompagneremo in un tour, alla scoperta delle attrazioni principali.


Honfleur è stata una delle mete protagoniste del nostro tour in camper in Normandia  e non poteva di certo essere diversamente, la sua bellezza, in grado di incantare chiunque la visiti, è da tempo musa ispiratrice per pittori ed artisti, e gioia per gli occhi di ogni turista.
La pittoresca Honfleur arricchitasi, grazie alla sua posizione, dal commercio fluviale e marittimo e risparmiata dai bombardamenti delle truppe alleate, durante la Seconda Guerra Mondiale, è insomma una città da scoprire ma soprattutto da ammirare.
Seguiteci nel nostro tour tra le sue tante bellezze.

Honfleur è una cittadina di circa 8.000 abitanti della Normandia, Dipartimento del Calvados, che deve la sua fortuna alla posizione strategica in prossimità dell'estuario della Senna; sin dal XII secolo ciò le permise infatti di diventar protagonista dei traffici di merci tra Rouen e l'Inghilterra.
Sia durante la Guerra dei Cent'anni che nei tre secoli successivi l'importanza della cittadina rimase ai massimi livelli mentre dal XIX secolo, le guerre napoleoniche e l'avvento del porto di Le Havre, portarono ad un suo graduale ridimensionamento commerciale.
Risparmiata ai bombardamenti degli alleati durante la Seconda Guerra Mondiale, ha mantenuto intatte le antiche dimore in stile scandinavo che hanno attratto artisti del calibro di Monet e Dries e lo stesso Boudin natio del luogo.



Visitare Honfleur

Giunti ad Honfleur vi renderete conto immediatamente che la sua principale attrattiva è proprio la bellezza del luogo che, così come fosse un quadro, ha nel suo fiore all'occhiello le Vieux Bassin.
Di altrettanto fascino le case dal tetto in ardesia e i suoi stretti vicoli che dipartono dal vecchio porto.

VIEUX BASSIN

Lo abbiamo anticipato, il Vieux Bassin o "vecchio porto" è uno dei punti più conosciuti e fotografati non solo di Honfleur ma dell'intera Normandia. 
Non c'è nulla di meglio che sedersi al tavolo di uno dei tanti bistrot attorno ad esso ed ammirare le barche ormeggiate o le alte e strette case in stile scandinavo e dai tetti in ardesia, che si specchiano nell'acqua; i cambi di luce completano il quadro a cui sarà impossibile resistere.

Panorama sul Vieux Bassin di Honfleur

CENTRO STORICO

Se il Vieux Bassin non fosse sufficiente, basterà compiere i primi passi nelle strette vie acciottolate attorno ad esso per capitolare definitivamente ed innamorarsi di Honfleur.
Le case a graticcio, alternate a quelle in stile scandinavo, sono la perfetta realizzazione di un quadro; non perdetevi le viuzze attorno a Place Saint Catherine, ad est del Vieux Bassin, ma anche quelle accanto a Place Arthur Boudin a ovest.
Vie del centro cittadino di HonfleurAbitazioni tipiche nel centro storico di Honfleur


  
Vie del centro storico di Honfleur

CHIESA DI SAINTE CATHERINE

L'Eglise di Sainte Catherine è indubbiamente una delle chiese più particolari di Francia ed è Monumento Storico dal 1879. Risale alla seconda metà del XV secolo e venne costruita dagli abitanti utilizzando il legno, tanto da renderla la più grande chiesa in legno di Francia. 
La sua tipicità sta nell'avere un campanile separato, che si trova di all'altro lato della strada, e nel soffitto che sembra un'imbarcazione rovesciata.


CHIESA DI SAINT ETIENNE / MUSEO MARINA

L'Eglise di Saint Etienne risale al XIV secolo ed oggi ospita il Museo della Marina progettato da Pierre Orange.
Nel Museo si possono ammirare collezioni etnografiche di oggetti e costumi, modellini e dipinti.
La Chiesa di Saint Etienne ospita il Museo della Marina


CHIESA DI SAINT LEONARD

Un altro degli edifici di culto di Honfleur è la bella Chiesa di Saint Leonard eretta su una precedente tra il XV e XVI secolo e considerata tra le migliori espressioni di gotico.
Di spicco il portale decorato con bassorilievi e le belle vetrate colorate interne.



Le vetrate colorate della Chiesa di Saint LeonardI Bassorilievi sulla facciata di Saint Leonard

MUSEI

Oltre al Museo della Marina sopracitato, gli amanti delle arti potranno sbizzarrirsi con il Musée Eugene Boudin e la Maison Satie.
Il Musée Eugene Boudin, ospitato dal 1924 nella cappella del convento Agostiniano, conserva oltre 2500 dipinti, incisioni e sculture, oltre 1000 oggetti, fotografie, manifesti e giocattoli antichi; tra i dipinti si trovano opere di Boudine e Monet.
La Maison Satie è invece un Museo dedicato al musicista locale Erik Satie.   

Conclusa la visita possiamo tirare le nostre conclusioni: Honfleur è una cittadina che ha saputo mantenere nel tempo la sua delicata bellezza nonché preservarla dai numerosi turisti; Honfleur è davvero come un quadro capace di imprimersi indelebilmente nei ricordi.

Sostare con il camper a Honfleur

1. A pochi passi dal centro, il parcheggio lungo Rue Boulevard Charles V (non il parcheggio nella piazzetta in cui vi è il divieto ai camper) è adatto per la sosta di alcune ore.
Noi lo abbiamo scelto perché perfetto per visitare la città alcune ore senza fermarsi per la notte
Parcheggio, lungo Boulevard Charles V - 14600 HONFLEUR (GPS 49.423982, 0.230407)
2. Tra Bassin de l'Este e Bassin Carnot, vicina al centro, c'è l'Area Sosta Camper a pagamento con servizi di C/S ed elettricità.
Perfetta se si vuole anche pernottare in città
Area Camping Car, Quai de la Calle - 14600 HONFLEUR (GPS 49.419502, 0.241530)
3. A meno di 1 Km dal centro si trova il campeggio più vicino: il Camping du Phare.
Ideale per pernottare e usufruire dei servizi di un campeggio
Camping du Phare, Boulevard Charles V - 14600 HONFLEUR (GPS 49.425036, 0.226221)

Mangiare a Honfleur

Durante la visita di Honfleur vi consigliamo di concedervi un po' di tempo per pranzare o cenare in città e gustare le tipicità Normanne.
Un succulento piatto di Mules Frites gustato in uno dei bistrot che circondano le Vieux Bassin sarà la ciliegina sulla torta della vostra giornata. 
Facciate di alcuni Bistrot lungo il Vieux Bassin


Cosa Vedere nei dintorni di Honfleur

Honfleur si trova in posizione privilegiata per visitare altri luoghi della Normandia. Superato lo scenografico Ponte di Normandia, a circa 25 Km si trova la cittadina portuale di Le Havre.
60 Km ad est della città è invece da non perdere l'Abbazia di Jumieges, considerata una delle più belle rovine di Francia.
16 Km a sud-ovest lungo la costa si trovano le splendide cittadine gemelle di Trouville e Deauville; circa 20 Km più avanti, raggiunta Coubourg si può iniziare un itinerario che vi condurrà direttamente sui Luoghi e le Spiagge dello Sbarco


Per Bambini


- Visitare la particolare Chiesa di Sainte Catherine.
- Ammirare le barche ormeggiate nel pittoresco Vieux Bassin


Come Arrivare

Honfleur si trova nel Dipartimento del Calvados in Normandia, vicino alla costa ed in prossimità del Canale della Manica.  Provenendo da Parigi o Rouen percorrere la A13 fino a Toutanville e quindi la D675, D180 e D580 o in alternativa proseguire sulla A13 fino a imboccare la A29 e da qui la D580. Se si proviene da Caen percorrere la A13 in direzione est e quindi immettersi sulla A29 e infine sulla D580. 
Come in tutta la Francia è possibile percorrere interamente strade Dipartimentali non a pedaggio che sono comunque scorrevoli.
Se si vuole arrivare in aereo, l'aeroporto più vicino è quello di Parigi.
Per raggiungere la Francia dall'Italia esistono varie soluzioni che potrete trovare consultando il nostro articolo Valichi e Trafori Alpini 

I Nostri Diari su Honfleur






Indirizzi Utili




SITI UTILI


20 commenti:

  1. Non so come mai ma questo paese durante il nostro viaggio in Normandia non lo abbiamo visto... e da quello che ho letto vale proprio la pena di andarci la prossima volta che torniamo da quelle parti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si secondo me vale la pena, poi ovviamente ci sono tantissime altre località che meritano la visita.

      Elimina
  2. La Normandia rimane una zona della Francia che mi affascina abbastanza dal punto di vista storico. A sentire il tuo racconto di viaggio e le foto i paesi hanno molto da offrire! Buono a sapersi, spero di organizzare qualcosa da questi parti molto presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Normandia è una delle Regioni di Francia che più adoro; sarà l'aria che si respira ed il senso di pace che mi infonde.

      Elimina
  3. A furia di leggere dei vostri viaggi in camper mi è venuta quasi voglia di provare. L'idea di potermi muovere così agevolmente e di avere sempre un luogo in cui dormire è un plus che sto valutando seriamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti la libertà che si ha con il camper è impagabile anche per noi che comunque cerchiamo sempre di pernottare in area sorvegliata o in campeggio. Non si è vincolati ad orari o quant'altro e si può cambiare meta anche all'ultimo minuto.

      Elimina
  4. Ho visitato proprio Honfleur in camper qualche anno fa insieme alla mia famiglia e devo dire che é una tappa che mi ha davvero stupita! Ho adorato il porticciolo vivace con le bellissime case colorate intorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Honfleur è una località davvero pittoresca ed è impossibile non innamorarsene.

      Elimina
  5. Honfleur è una chicca dove ho lasciato un pezzetto di cuore durante il nostro on the road in Normandia, Bretagna e Valle della Loira di qualche anno fa. La sua eleganza e la sua luce la rendono particolarissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro tutta la Normandia ed Honfleur è proprio un luogo da non perdere.

      Elimina
  6. Honfleur è uno dei miei posti preferiti in assoluto (insieme a Cancale). Ci sono stata anche io in camper, e abbiamo dormito proprio al Camping du Phare: comodo per raggiungere il centro a piedi o in bici, ben attrezzato e accogliente.
    Mi hai fatto tornare in mente le passeggiate tra le vie della città, il profumo delle crepes e la giostra - chissaà se c'è ancora. Tra l'latro l'ultima volta ho comprato anche un acquerello da uno dei pittori del porto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio uno di quei luoghi magici che ti resta nel cuore e ti riporta alla mente tante belle emozioni.

      Elimina
  7. Più continuo a leggere della Normandia sul tuo blog, più mi convinco di volerci andare! Prenderò spunto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro la Normandia, ci sarei dovuta tornare quest anno ma per una serie di imprevisti lavorativi dovrò rimandare.

      Elimina
  8. Adoro la Normandie. Questo posto Henfleur sembra bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Honfleur è davvero una cittadina incantevole che rappresenta appieno lo spirito Normanno

      Elimina
  9. Non torno in Normandia dai tempi del liceo (e sono moltissimi). Ne ho però un ricordo pieno di poesia e romanticismo. Non conosco Honfleur, ma rispecchia tutta la bellezza dei miei ricordi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Honfleur è un concentrato di romanticismo a mio avviso e dev'essere assolutamente visitata da chi programma un viaggio in questa terra.

      Elimina
  10. Honfleur è un quadro meraviglioso. Ho lasciato sul porto un pezzo di cuore. L'atmosfera che Si respira in questo borgo non ha eguali. Una meta sorprendentemente romantica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te. Anche io la trovo incredibilmente romantica, quasi fosse uscita da un dipinto.

      Elimina

LASCIACI UN COMMENTO