Quali prodotti di pulizia servono davvero per gli interni del camper?

Guida ai prodotti di pulizia che servono davvero sul camper e precisamente per gli interni. Cosa è fondamentale avere e cosa può essere sostituito anche con prodotti che abbiamo già abitualmente in casa.


Possedere un camper vuol anche dire avere a che fare con la sua pulizia esterna ed interna e conoscere quali prodotti è bene utilizzare.

Negli ultimi anni, rispetto a un tempo, è sempre più frequente imbattersi in pubblicità di articoli di pulizia e igiene specifici per camper o leggere discussioni che trattano tale argomento.

Alcune delle domande più frequenti che ci poniamo sono:

  • quali prodotti di pulizia e igiene devo avere necessariamente sul mio camper?
  • quali di questi devono essere appositamente per camper?
  • devo usare prodotti specifici o posso usare quelli che già uso in casa?

Come per gli accessori di cucina per il camper o per i tavoli e sedie da esterno di cui abbiamo parlato approfonditamente in altri nostri articoli, anche per i prodotti di pulizia occorre analizzare meglio l’argomento.

Ci sono dei prodotti che sono assolutamente indispensabili in un camper, altri per così dire facoltativi e infine quelli che si trovano in versione “comune” e in versione “dedicata” ma che, a nostro avviso, sono simili.

Siamo sinceri, i prodotti specifici per camper sono indubbiamente più costosi degli altri e quindi sarebbe bene valutare cosa è serve e di cosa si può fare a meno.

In questo articolo proviamo a fare un po’ di chiarezza e parlare di cosa è assolutamente necessario e cosa è facoltativo.

Bagno: Prodotti Pulizia camper

Il bagno è probabilmente uno degli ambienti del camper che più necessita di prodotti specifici.

L’elemento più importante è il wc che, come ben sappiamo, non è propriamente come quello di casa.

Questo infatti non ha uno scarico diretto ma:

  • una cassetta che va scaricata periodicamente, in caso di wc chimico;
  • un serbatoio anch’esso da svuotare, in caso di wc nautico.

DISGREGANTE

Il disgregante è un prodotto che serve a sciogliere la carta igienica, liquefare il materiale organico, eliminare i cattivi odori e scrostare le pareti della vaschetta o del serbatoio del WC.

Questo fa già capire come il disgregante per wc sia assolutamente indispensabile per il vostro camper.

Ne esistono di varie marche in commercio e di tre tipologie:

  • disgregante liquido
  • disgregante in bustina
  • disgregante in pastiglie
Alcuni dei disgreganti per il camper
Disgreganti WC

Ovviamente anche il prezzo è variabile e in questo caso ci sentiamo di dirvi che spesso a un prezzo più alto corrisponde una qualità maggiore.

Il disgregante liquido per wc si trova in bottiglie o bidoncini di varie capacità: 5 l., 2l., 1,5 l. o 1 l.
Solitamente è di colore blu e prima di utilizzarlo è consigliabile scuotere il contenitore.

Le marche più note sono:

Akqua Blu della Rhutten

Aqua KEM di Thetford

In commercio però ne troverete di altre marche e QUI potete farvi un’idea.

Il disgregante in bustine per wc è invece relativamente più recente.
Consiste in bustine monodose, contenute in barattoli o sacchetti che vanno messi nel serbatoio o nella vaschetta.

Oggi è il tipo di disgregante più usato grazie alla sua praticità e minor ingombro.
La bustina infatti permette di avere sempre un dosaggio esatto, cosa che invece non c’è con il liquido che va versato un po’ ad occhio ed evita pertanto gli sprechi e sovradosaggio.
Occupa inoltre meno spazio rispetto ad una bottiglia o un fustino: aspetto non indifferente quando si parla di spazi ridotti come in un camper.

Anche in questo caso di marche in commercio ce ne sono molte e possono trovarsi solitamente in confezioni da 15 o 16 sacchetti.

Le più note, che abbiamo personalmente provato sono:

Enough with this sh*t plus

Aqua KEM Blue Sachets di Thetford

L’ultima novità è quella delle pastiglie che hanno caratteristiche molto simili alle bustine in quanto sono già dosate, evitando sprechi.

In commercio si possono trovare ad esempio le DOMETIC.

I NOSTRI CONSIGLI:
– Se siete agli inizi, non acquistate grandi dosi di disgregante ma provatene di vari tipi per capire il vostro preferito
– Valutate il profumo, che è uno degli aspetti decisamente da tenere conto dovendo trascorrere del tempo sul camper. Risparmiare e avere gli interni del camper maleodoranti non è certo un buon compromesso.
– Il disgregante è molto importante anche per mantenere perfettamente funzionante il vostro wc, valutate sempre la qualità.

Dopo queste premesse possiamo dire che noi abbiamo avuto modo di provare sia il disgregante liquido che quello in pastiglie.
Quest’ultimo è quello che preferiamo e attualmente utilizziamo proprio per le sue caratteristiche di praticità e corretto dosaggio.

DETERGENTE SANITARI

I sanitari del camper come wc e lavandino, a differenza di quelli di casa, sono in plastica e pertanto c’è un maggiore rischio di ingiallimento per residui di sporco, così come di graffi.

Per la loro pulizia si può pertanto scegliere un prodotto specifico per camper come il Bathroom Cleaner di Thetford, adatto a tutte le superfici in plastica.
Presenta una schiuma attiva che pulisce in modo efficace e rimuove tracce di calcare senza rovinare le superfici.

In questo caso, però, può andare bene anche un buon prodotto che utilizzate abitualmente per il bagno di casa.
Personalmente ora abbiamo optato per quello specifico per camper ed effettivamente sulla plastica da un risultato migliore: le superfici sono bianche e completamente sgrassate.

La ditta Thethord come specialista nel settore propone ulteriori prodotti come un detergente spray solo per il wc, oltre agli anticalcare per la tazza wc che hanno lo stesso principio di quelli per il wc di casa.
In quest’ultimo caso possiamo dire che non abbiamo trovato molta differenza tra l’anticalcare specifico e quello casalingo.

Ci teniamo infine a segnalare che Eithergreen propone una linea di detergenti e disgreganti completamente ecologica.

Detergenti bagno del camper
Detergenti bagno

CARTA IGIENICA

Sembra una banalità ma anche la carta igienica su un camper può essere importante.

Questo per facilitare lo svuotamento del serbatoio del wc, anche chiamato delle acque nere.

L’aspetto da tenere in considerazione è la sua capacità di disgregarsi facilmente ed è per tale motivo che, tra gli articoli specifici per i camper, potete trovare anche la carta igienica.

Seppur rappresenta un buon alleato per la perfetta manutenzione del camper, a nostro avviso può essere sostituita da una carta tradizionale non troppo spessa.

Per intenderci la carta igienica a due veli, riesce a disgregarsi ottimamente senza generare intasamenti.

Se volete invece provare la carta igienica per wc chimico potete trovare quella della Aqua Soft oppure QUI tutti i prodotti in commercio.

Carta igienica specifica per camper
Carta igienica per camper

Serbatoi: Prodotti Pulizia Camper

Come abbiamo anticipato, i camper sono dotati di serbatoi e precisamente di tre tipi:

  • Serbatoio o vaschetta (a seconda del tipo di WC) per le acque nere;
  • Serbatoio di raccolta delle acque grigie
  • Serbatoio delle acqua chiare

Ovviamente una corretta pulizia e manutenzione degli stessi è essenziale per avere un sistema operativo e funzionante.

Se prima abbiamo parlato di come tenere puliti serbatoio o vaschetta del wc, ora è necessario aprire un piccolo capitolo su come fare altrettanto con gli altri due.

SERBATOIO ACQUE GRIGIE

Il serbatoio delle acque grigie è quello che raccoglie l’acqua “sporca” del lavandino della cucina, del lavandino del bagno e della doccia.

Va da sé che questo potrebbe portare a cattivi odori provenienti dagli scarichi oltre alla formazione di alghe.

E’ pertanto importante utilizzare un additivo liquido o in bustina da versare nel serbatoio con funzione igienizzante, anti-odore e detergente.

In commercio ne esistono numerosi, tra questi ve ne segnaliamo alcuni:

Eithergreen Sanificante Elimina odori – Bustina per scarico di lavandini e doccia

Rhutten Akque Grigie – Fustino da 5 L.

Thetford Grey Water Fresh – Liquido da 0,8 L.

Pulitore per serbatoio acque grigie
Prodotto per serbatoio acque grigie

SERBATOIO ACQUE CHIARE

Il serbatoio delle acque chiare è infine quello che contiene l’acqua potabile e pulita che andremo ad utilizzare per lavarci, per cucinare, etc…

Questo ci fa capire quanto sia importante mantenerlo pulito e igienizzato, anche se poi, come spesso accade, l’acqua non viene utilizzata direttamente per bere.

Il prodotto specifico da utilizzare non potrà, per queste ragioni, essere lo stesso usato per le acque grigie e non dovrà contenere elementi tossici per la salute.

Solitamente i liquidi per le acque chiare non contengono cloro, ammoniaca, formaldeide ed altre sostanze dannose.

Tali prodotti vanno usati in modo differente rispetto a quelli descritti nei paragrafi sopra perché non dovranno restare nell’acqua ma soltanto essere usati per la pulizia e risciacquo del serbatoio.

Solitamente si utilizza una dose del liquido, si riempie il serbatoio d’acqua e lo si lascia agire per il tempo necessario; quindi si svuota il serbatoio e lo si risciacqua in modo approfondito.

Anche in questo caso potete trovare in commercio vari prodotti, il nostro consiglio è quello di affidarsi alle marche più note del settore, vista la sicurezza che tali prodotti devono garantire:

Eithergreen Sanificante per pulizia serbatoio Acqua Potabile

Acquatravel BIOCHLOR – disinfettante antibatterico

Prodotto per acque chiare
Prodotto per serbatoio acque chiare

Per assicurarci della potabilità dell’acqua, soprattutto quando non si è sicuri al 100%, uno dei consigli che spesso viene dato è quello di aggiungere nella quantità d’acqua, circa l’1% di AMUCHINA che può essere acquistata in qualsiasi supermercato oppure online anche da QUI.

Interni: Prodotti Pulizia Camper

Dopo aver pensato ai sanitari e ai serbatoi, occorrerà valutare la pulizia dei restanti interni del camper come ripiani, mobiletti, frigo, tappezzerie e pavimento.

In questo caso, vi anticipiamo sin da subito che non sono obbligatori prodotti specifici per camper, occorrerà semplicemente un po’ attenzione al detergente utilizzato.

RIPIANI E MOBILETTI

In linea di massima tutti i ripiani e i mobiletti presenti sul camper sono lavabili e si può utilizzare lo sgrassatore o il detergente che normalmente avete in casa.
Un prodotto con sapone di Marsiglia, preferibilmente non colorato, è perfetto.

Il nostro consiglio è quello di risciacquare bene per non lasciare aloni e residui, soprattutto in caso di detergente colorato (blu o giallo) perché una goccia non vista potrebbe irrimediabilmente macchiare la superficie.

Noi ci troviamo bene con il classico Chateclaire sgrassatore universale, ma qualsiasi suo analogo è altrettanto valido.

FRIGORIFERO E PIANO COTTURA

Per la pulizia del Frigorifero del camper il discorso è molto simile a quello dei ripiani e mobiletti.

Anche in questo caso il detergente che utilizzate per il frigorifero di casa va benissimo.
Dovete considerare che, solitamente, il frigorifero del camper viene svuotato e spento, quando non lo si utilizza, e pertanto è più soggetto a muffe.

Un prodotto a base di candeggina o comunque disinfettante è l’ideale per rimuovere in tutta sicurezza muffe e residui.

Il piano cottura del camper è solitamente in acciaio inox e, pertanto, richiede prodotti in grado di sgrassare senza essere aggressivi.
Verificate sempre di non utilizzare un detergente che possa rigare il piano, lasciare aloni o macchie.

Vanno benissimo i pulitori che adoperate anche a casa e non è necessario acquistare un prodotto solo per camper.

TAPPEZZERIE

Le tappezzerie sono i rivestimenti utilizzati per i sedili ma anche per le pareti interne del camper.

Ne esistono di vari materiali anche in base all’età del camper: con il passare degli anni infatti questi sono cambiati.

Le Tappezzerie delle pareti e soffitti sono solitamente lavabili e nei camper più recenti sono resistenti e spesso in materiale simil plastico più resistente.

Occorre però fare molta attenzione prima di apprestarsi alla pulizia, per non rischiare di rovinare irrimediabilmente la zona interessata.
Accertatevi sempre del materiale con cui è stata realizzata tale tappezzeria: sui camper più datati questa era molto simile a carta che con un detergente aggressivo rischiava letteralmente di sciogliersi.

In questi casi è sufficiente usare un panno leggermente umido ed è raccomandabile evitare sgrassatori.

Con i rivestimenti più recenti il pericolo di danni è più remoto e si può usare tranquillamente una spugna umida con un prodotto di pulizia universale.

Le Tappezzerie dei sedili variano in base al tessuto con cui sono state realizzate e quindi non sempre possono essere lavate senza ricorrere a professionisti del settore.
Quelle in tessuto se sono sfoderabili possono essere lavate seguendo le indicazioni dell’etichetta altrimenti si può utilizzare un’aspirapolvere potente per rimuovere briciole e polvere.
Fate molta attenzione se decidete di usare qualche prodotto ed eventualmente chiedete consigli al vostro concessionario di fiducia.

I sedili realizzati in pelle o finta pelle possono essere lavati facendo attenzione a non utilizzare detergenti aggressivi.
Il nostro consiglio è quello di non usare il prodotto direttamente sul sedile ma metterlo su una spugnetta umida e risciacquare immediatamente per non lasciare residui.
Un pulitore a base di sapone di Marsiglia può risultare efficace, a patto di sciacquare accuratamente.

PAVIMENTO

Il pavimento del camper non è quello di casa, non ci sono piastrelle o parquet in legno ma è fatto con materiale in PVC o linoleum.

In alcuni casi possiamo anche trovare la moquette, che può essere originale oppure, più frequentemente, installata in epoca successiva.
Per la pulizia della moquette è sufficiente un buon aspirapolvere.

Se avete un pavimento più tradizionale, è possibile pulire anche con uno straccio bagnato e un detergente neutro.
Non utilizzate prodotti aggressivi, abrasivi e neppure scope a vapore che farebbero impregnare il pavimento, portandolo a successivi rigonfiamenti e infiltrazioni.

Per essere più tranquilli potete lavare e successivamente asciugare con un panno eliminando così l’acqua in eccesso.

Pulizia Stoviglie

L’ultimo prodotto di cui vogliamo parlarvi non è propriamente per la pulizia dell’interno del camper bensì per le stoviglie.

Vi chiederete qual’è la differenza tra un detersivo per i piatti tradizionale e uno per il camper.
La diversità sta nella schiuma: un detergente apposito per camper è solitamente senza schiuma e questo fa risparmiare parecchia acqua durante il risciacquo.

Va da sé, pertanto, che avrete un vantaggio c’è se siete soliti lavare i piatti in camper e non nei lavandini di campeggi o aree camper.
Noi lo utilizziamo da un po’ di tempo e dobbiamo dire che funziona veramente bene.

In ogni caso non è di quei prodotti obbligatori che bisogna pertanto avere, diciamo che è un di più ma non essenziale.

I prodotti in commercio sono di varie marche e solitamente, come gli altri che vi abbiamo descritto sopra, sono acquistabili da rivenditori di materiale per il campeggio o online.
Eccone alcuni tra cui scegliere:

– Floam detergente per stoviglie senza schiuma

lavapiatti senza schiuma nca

– BiOHY detersivo piatti biodegradabile

Detersivo per lavare i piatti in camper
Detersivo per Stoviglie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

ViaggiamoHG

Travel Blog in cui si trovano destinazioni, guide e diari di viaggio dettagliati dei nostri viaggi in camper ma non solo.

ViaggiamoHGt © Copyright 2023. All rights reserved.
Close