ULTIMI POST

Pubblicato il 17/01/21e aggiornato il

Avignone in camper: cosa vedere nella città dei Papi

 

Avignone in camper


Visitare Avignone,  città dei Papi e gioiello della Provenza. Cosa fare in un giorno e dove sostare con il camper nella splendida località Patrimonio Mondiale Unesco, in cui arte e storia si uniscono all'atmosfera tipica del Sud della Francia. 


Avignone è una delle città più belle di Provenza e dell'intero Sud della Francia ed una sua visita è da ritenersi imperdibile. 

Noi abbiamo avuto modo di apprezzarla in più occasioni, soprattutto durante un ponte lungo, nel viaggio A spasso tra Carcassonne, Avignone e Gordes

Conosciuta anche come "Città dei Papi", per aver ospitato ben 9 papi tra gli inizi del 1300 e il 1400, vanta uno splendido palazzo, un ponte dalla storia tormentata, una cinta muraria perfettamente conservata ma anche un centro storico ricco di musei, edifici e giardini che attendono solo di essere ammirati e che l'hanno resa tra le città d'Arte più apprezzate di Francia.

Siete pronti a seguirci?
Vi accompagneremo nella visita della città, con le migliori cose da vedere in una giornata.



INDICE DELL'ARTICOLO


Scorcio della città di Avignone: Mura, palazzi e merli

Cenni storici di Avignone

Avignone si trova nella Vaucluse, nella Regione Provenza Alpi e Costa Azzurra (PACA) ed è adagiata sulla riva sinistra del Rodano.

I primi insediamenti umani risalgono al Paleolitico e successivamente il suo territorio ha visto il dominio di vari popoli, a partire dai Galli nel VI sec. a.C. a cui si deve anche l'origine del nome Aouenio

Con i Romani diventa Avenio, successivamente nell'Alto Medioevo passa nelle mani dei Burgundi quindi del Re Luigi XVIII e poi dei Duca di Angiò.
Ma è l'arrivo di Papa Clemente V, fuggito dai disordini di Roma, che sancisce la crescita e la fortuna di Avignone.
A Clemente V si susseguono altri 8 tra Papi ed Antipapi che contribuiscono alla costruzione ed abbellimento del Palazzo Papale.
Papa Gregorio XI lascerà la città nel 1376 ma a seguito della sua morte si vedrà l'inizio del Grande Scisma con la compresenza di due Papi: uno a Roma ed uno ad Avignone.

L'annessione della città alla Francia avverrà invece con la Rivoluzione Francese, nel 1791.
Oggi Avignone è diventata una città di arte e cultura, visitata da migliaia di turisti l'anno che rivolgono la loro maggiore attenzione al Palazzo Papale e al suo complesso.
 

Cosa vedere ad Avignone in un giorno

Avignone riserva al turista numerose attrazioni degne di visita e a parer nostro due giornate rappresentano l'ottimale per poter godere appieno della città ma, le sue dimensioni non eccessive, fanno sì che i maggiori punti di interesse possano essere visitati anche in giornata.

Attraverso il nostro itinerario vi indicheremo i siti da non perdere e vi accompagneremo a spasso per una città davvero incantevole, che saprà farvi innamorare.
Il maestoso Palazzo dei Papi di Avignone
Palazzo dei Papi

PALAZZO DEI PAPI

La visita di Avignone non può che partire dal Palazzo dei Papi, il simbolo indiscusso della città.

Visitare il Palazzo dei Papi all'apertura permetterà di evitare la folla di turisti, che nel giro di poco si radunerà, e di andare alla scoperta del sito con più tranquillità.

Dichiarato Patrimonio dell'Umanità Unesco, il Medievale Palazzo dei Papi è il palazzo gotico più grande al mondo e si affaccia sull'acciottolata Place du Palais.
E' stato realizzato in circa vent'anni a partire da inizio del 1300 con l'arrivo del primo papa Clemente V. 
Osservandolo dall'esterno appare immediatamente in tutta la sua imponenza tra possenti mura, torri e torrette.

Gli interni sono ormai spogli e bisogna giocare di fantasia per comprendere l'opulenza che caratterizzava l'edificio, delle feste che si tenevano, dei tessuti preziosi e dei gioielli che arricchivano gli ambienti.
La visita inizia dalla Torre del Papa per poi articolarsi tra le altre numerose stanze: La Stanza du Camerier, il Guardaroba, La Sala di Gesù, Il Concistoro, il Grande Tinello sede di sontuosi banchetti e del conclave, La Camera da Letto e lo Studio papale ornata da meravigliosi affreschi, la Cappella Clementina e la Sala delle Grandi Udienze.
La Sala delle Grandi Udienze nel Palazzo dei Papi di Avignone

Una delle sale del Palazzo dei Papi di Avignone

Durante il percorso saliamo inoltre sulle terrazze dalle quali possiamo godere di una splendida vista sulla città e sulla Piazza sottostante.

La visita al Palazzo dei Papi è a pagamento e i biglietti possono essere acquistati in biglietteria o online sul sito: https://reservation.avignon-tourisme.com/fr/voir-et-a-faire
Tariffe solo palazzo:
- interi € 12,00
- ridotti ragazzi 8-14 anni € 10,00
Tariffe combinate palazzo + ponte
- interi € 14,50
- ridotti ragazzi 8-14 anni € 11,50

Orari:
tutti i giorni dell'anno.
2 Novembre/Febbraio : 9:30-17:45
Marzo: 9:00-18:30
Aprile/Giugno: 9:00-17:00
Luglio: 9:00-20:00
Agosto: 9:00-20:30
Settembre/1 Novembre: 9:00-19:00
La grande Piazza del Palazzo dei Papi di Avignone

PONTE SAINT BENEZET

Il secondo simbolo di Avignone è il Ponte interrotto di Saint Bénézet che, come arrivato da un'altra epoca, spicca sul Rodano e, dalla sponda di Avignone, sembra voler allungare le braccia verso l'Ile de la Barthelasse

La prima edificazione del ponte risale al 1185; con 20 arcate e 900 m. Avignone veniva collegata alla vicina Villeneuve-lès-Avignon; l'importanza strategica raggiunta portarono alla costruzione di Case di Guardia e di alcune torri tra cui quella di Filippo il Bello sul Lato Francese. 
Il Pont Saint-Bénézet simbolo di Avignone


Alla base della realizzazione, una leggenda: quella che vuole il pastore Bénézet avere una visione di alcuni Santi che lo incitano alla sua costruzione.

Ma la sorte del Pont Saint Benezet non è delle migliori, un primo crollo avviene durante la Crociata Albigese ad opera delle truppe di Luigi VIII e successivamente a causa della furia del Rodano; le ricostruzioni si ripetono fino al 1660, quando viene abbandonato ogni ulteriore tentativo di consolidamento. Nello stesso periodo viene anche abbandonata la Torre di Filippo il Bello.
 
La visita al Ponte è a pagamento e si può optare per l'ingresso combinato al Palazzo dei Papi. I biglietti possono essere acquistati in biglietteria o online sul sito: https://reservation.avignon-tourisme.com.
Tariffe solo ponte:
- interi € 5,00 
- ridotti ragazzi 8-14 anni € 4,00
Tariffe combinate palazzo + ponte 
- interi € 14,50
- ridotti ragazzi 8-14 anni € 11,50

Orari:
tutti i giorni dell'anno.
2 Novembre/Febbraio : 9:30-17:45
Marzo: 9:00-18:30
Aprile/Giugno: 9:00-19:00
Luglio: 9:00-20:00
Agosto: 9:00-20:30
Settembre/1 Novembre: 9:00-19:00
Oggi possiamo visitare e percorrere le 4 arcate rimaste in piedi e ammirare la cappella dedicata a San Nicola.
Quando raggiungiamo la punta estrema, la nostra vista può spaziare tra il fiume, che languido prosegue la sua corsa verso il mare, e la città che diventa improvvisamente lontana e i suoi toni affievoliti.
E se sentiamo qualcuno fischiettare una melodia, sarà con tutta probabilità l'aria della nota canzone "Sur le Pont d'Avignon".


Particolare della Cappella di San Nicola sul Ponte Saint Benezet di Avignone

LA CATTEDRALE

Lasciato il Ponte di Saint Benezet ci dirigiamo verso la Cattedrale di Notre Dame de Doms, vicina al Palazzo dei Papi e anch'essa con affaccio sulla Place du Palais.

Quello che è il più grande edificio di culto di Avignone, richiama lo sguardo grazie alla statua dorata della Vergine Maria che si eleva sulla sua cupola sopra il campanile.
La Cattedrale è  classificata Monumento Storico di Francia ed è altresì inserita tra i Siti Patrimonio Unesco. 

La Cattedrale di Notre Dame de Doms di Avignone

L'inizio della sua realizzazione risale al 1150, quando viene deciso di costruirla su una parte della Rocher de Doms ma nel corso dei secoli è stata più volte rimaneggiata ed ampliata fino alla sua conclusione nel XVII secolo. 

Lo stesso stile ne ha risentito, presentando ora elementi misti tra barocco, romanico e protogotico.
All'esterno l'elemento di spicco è indubbiamente la torre campanaria, dotata di 35 campane, che sostituisce in parte la facciata.

Gli interni presentano una navata con quattro cappelle per ciascun lato.
Di rilievo sono alcuni quadri, le sepolture di Papa Benedetto XII e dell'Arcivescono de Marini, due statue della Vergine Maria, la Tomba di Papa Giovanni XXII e due pregevoli Organi a canne, uno posizionato sulla Tribuna e l'altro nel Presbiterio.
 
Sepoltura di Benedetto XII nella Cattedrale di Avignone

L'interno della Cattedrale di Avignone


GIARDINI ROCHER DES DOMS

Per una pausa ristoratrice, dopo tante visite, ci aspettano i giardini Rocher des Doms, posti dietro la Cattedrale, in posizione più elevata rispetto alla Piazza e al Palazzo dei Papi, a circa 30 m. di altezza dal fiume.

Alcuni studi hanno dimostrato che è proprio questo luogo la culla della città, qui sono stati rinvenuti segni di insediamenti umani risalenti al Neolitico.

Dal XVIII secolo diventa il luogo preferito per passeggiate rigeneranti con splendida vista sulle Alpilles, sul Rodano e su Villeneuve-les-Avignon.
Nel XIX secolo viene trasformato in vero e proprio parco in cui si alternano un'area giochi per i più piccoli, un laghetto, cascatelle, alberi, cespugli e statue.

Ci troviamo nel luogo ideale per un po' di relax prima di ritornare alla visita della città.
Una delle statue che decorano i giardini di Rocher des Doms ad Avignone

Il bel laghetto dei giardini Rocher des Doms di Avignone

PLACE DE L'HORLOGE

Il cuore pulsante di Avignone è la centrale Place de l'Horloge, a sud del Palazzo dei Papi, un tempo sede del Foro Romano.  

Ristoranti e café si alternano uno dopo l'altro, con i tavolini che riempiono quasi l'intero spazio della piazza, ed eleganti palazzi ne concludono il quadro d'insieme.

Tra gli edifici ritroviamo l'Hotel de Ville ricostruito nel XIX secolo in stile neoclassico; l'unica parte rimasta, della preesistente costruzione, è la gotica Torre dell'Orologio.
Accanto al Municipio si trova il bel Teatro dell'Opera ricostruito, dopo l'incendio del 1846, su progetto degli architetti Feuchere e Charpentiere. 
Il teatro dell'Opera di Avignone
Teatro dell'Opera
Nei primissimi dintorni della Piazza, tra le vie circostanti, si possono apprezzare finestre dipinte sui palazzi, da cui spuntano volti celebri.
Altrettanto interessanti il quattrocentesco Palais de Roure che ospita esposizioni temporanee e la Maison Jean Vilar che, nel secentesco Hotel de Crochan, espone documenti, libri e video relativi all'Arte Drammatica.

CENTRO STORICO

Non si può lasciare Avignone senza aver passeggiato nel suo centro storico fatto di alcune stradine davvero singolari che sembrano provenire da un tempo passato.

Sul fianco del Palazzo dei Papi, la stretta Rue de la Peyrolerie pare essere scavata direttamente nella roccia; essa fa parte dello storico quartiere della Banasterie  e si unisce all'omonima via da cui diparte un intrico di stradine in cui perdersi.

Ci dirigiamo a sud dove, oltre a incontrare la rinascimentale Eglise Saint Pierre, una delle chiese più belle di Avignone, e la trecentesca Eglise Saint Didier possiamo attraversare zone pedonali e vie dello shopping.
Proseguendo ulteriormente a sud est, troviamo Rue de Teinturies che vale la pena di percorrere; vi scorre il fiume Sorgue dove un tempo si lavava la stoffa, sono numerose le pale dei mulini ad acqua ora in disuso, ma ancora visibili, e sono presenti edifici storici come la Chapelle du Penitent Gris o il Couvent des Cordeliers.

Una delle caratteristiche vie del centro storico di Avignone
Rue de la Peyrolerie

MUSEI

I Musei ad Avignone sono numerosi, e se il tempo a vostra disposizione è superiore alla giornata, potrete optare per la visita di alcuni di essi.
Vicino al Palazzo dei Papi e al Parco del Rocher des Doms si trova il Petit Palais, un tempo palazzo di cardinali ed arcivescovi ed ora sede di uno dei più grandi Musei d'Europa di Arte Medievale.
All'interno sono conservati dipinti e sculture dal Medioevo al Rinascimento, dipinti Italiani e Provenzali.

L'ingresso al Petit Palais è gratuito
Altro museo interessante è senza dubbio il Musée Calvet che si trova in un palazzo settecentesco e propone una collezione archeologica e di belle arti. Tra gli oggetti esposti: sculture dell'ottocento, argenti, dipinti olandesi ed italiani e opere di artisti quali Manet e Fernet. 
Poco più avanti il Museo Lapidaire è ospitato nella Cappella del Collegio dei Gesuiti e conserva la galleria dell'arte antica del Museo Calvet con gli oggetti più ingombranti appartenenti ad esso, tra cui urne etrusche, sarcofagi romani e statue egizie.
 
Sia il Museo Calvet che il Museo Lapidario sono ad ingresso gratuito.
Il Musée Vauland presenta oggetti, apparecchiature e arredi dell'aristocrazia francese prima e dopo la Rivoluzione.

Il Musée Angladon espone quello che resta della collezione privata di Jacque Doucet tra cui pregevoli dipinti di impressionisti e pittori contemporanei quali Van Gogh (I Vagoni della Ferrovia), Manet, Picasso, Modigliani, Cezanne, Degas, oggetti d'antiquariato e fotografie.

Se siete amanti dell'arte contemporanea potrete scegliere la Collection Lambert, unica galleria/museo d'arte contemporanea della città.




Cosa fare ad Avignone

Un'ottima soluzione per ottimizzare la visita di Avignone e del suo centro storico è quella di scegliere il Tour in Petit Train.
Se invece avete più giornate a disposizione e cercate un'escursione insolita, perché non optare per una mini crociera di un paio d'ore o di una giornata verso Arles o Tarascon?

TOUR SUL PETIT TRAIN

La partenza del giro in Trenino avviene da Place du Palais, vicino al Palazzo dei Papi.
Il tour dura circa 45 minuti e le partenze avvengono ogni 30 minuti.
E' disponibile un'audioguida multilingue che consente, durante il viaggio, di apprendere notizie storiche, informazioni sui maggiori siti di interesse e curiosità relative alla città.

Tariffe trenino:
€ 9,00 interi
€ 6,00 bambini 4-12 anni

CROCIERA SUL RODANO

Un'altra piacevole e sfiziosa attività che vi suggeriamo è quella della Crociera sul Rodano: un modo insolito per andare alla scoperta di Avignone.
Ma non solo, le tipologie di crociere sono varie, vanno dall'escursione di un paio d'ore per l'osservazione insolita della città, a quelle che durano l'intera giornata e si spingono sino ad Arles o Tarascon.

- La Crociera PROMENADE dura 1 ora e offre la vista dei maggiori simboli di Avignone dal Rodano.
Tariffa intera € 12,00 - bambini 5-14 anni € 5,50

- La Crociera PRANZO dura circa 2 ore e mezza e offre il pranzo a bordo andando alla scoperta dei maggiori siti di Avignone.
Tariffa intera varia tra i € 49 e € 59 a seconda del menù, bambini 2-11 anni € 25,00

- La Crociera CENA dura circa 3 ore e offre la cena a bordo, animazione e vista dei maggiori siti.
Tariffa intera varia tra i € 49 e € 59 a seconda del menù, bambini 2-11 anni € 25,00

- La Crociera TRA I VIGNETI dura circa 4 ore, prevede il pranzo durante la risalita del Rodano in direzione Chateaneuf du Pape e Roquemaure.
Tariffa intera varia tra i € 59 e € 69 a seconda del menù, bambini 2-11 anni € 25,00

- La Crociera ARLES  dura circa 9,30 ore, prevede il pranzo e l'escursione con scalo fino ad Arles.
Tariffa intera varia tra i € 59 e € 69 a seconda del menù, bambini 2-11 anni € 25,00

- La Crociera TARASCON  dura circa 7,15 ore, prevede il pranzo e l'escursione con scalo fino a Tarascon.
Tariffa intera varia tra i € 59 e € 69 a seconda del menù, bambini 2-11 anni € 25,00

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito ufficiale: https://bateauxdeprovence.fr/
Panorama sul Rodano dal Ponte Saint Benezet di Avignone

AVIGNONE DI SERA

Imperdibile è la visita di Avignone di sera, le luci soffuse dei lampioni che rimbalzano sulle facciate degli edifici e dei bei palazzi, donano alla città un'atmosfera intima e melanconica.
Le stesse vie, ormai sgombre dalla maggior parte dei turisti, si riappropriano della loro anima. 
Durante l'estate è inoltre possibile assistere a spettacoli di luci spesso organizzati all'interno del Palazzo dei Papi.

Il Palazzo dei Papi alle luci della sera


Avignone Pass

Se avete intenzione di visitare più siti durante il soggiorno ad Avignone, un'ottima opportunità di risparmio è l'Avignone City Pass: una tessera con durata 24 o 48 ore che consente l'accesso a 10 siti tra Musei, Monumenti e Giardini, compresi quelli a Villeneuve-les-Avignon, la piccola cittadina al di là del Rodano, nota per la bella Certosa, il Forte Saint André e i Giardini. 
La Tariffa per l'Avignone City Pass 24 h. è di € 21
La Tariffa per l'Avignone City Pass 48 h. è di € 28
Entrambi i pass possono essere acquistati all'ufficio del Turismo o direttamente on-line sul sito: https://vaucluse-provence-pass.com/


Dove sostare ad Avignone con il camper

Il luogo migliore per sostare ad Avignone è il campeggio, ma in ogni caso vi indichiamo quali sono le possibilità di sosta con il camper.
Esiste anche un parcheggio libero, oltre il ponte, non lontano dal Camping Bagatelle ma non ci sentiamo di consigliarlo e reputiamo molto più sicuro il campeggio o l'eventuale Area Sosta. 

1. Il Camping Bagatelle si trova nell'Ile de la Barthelasse, proprio di fronte al Palazzo dei Papi. Dista dal centro meno di 1 Km ed è l'opzione ideale. Il campeggio dispone di ampie piazzole, un buon blocco sanitario, un mini market ed un bar.
Lo consigliamo per la visita di Avignone perché provato personalmente. 
- Camping Bagatelle, Allée Antoine Pinay 25 - 84000 AVIGNONE (GPS 43.953549, 4.798612) Tel. +33 4 90 86 30 39
2. Per chi preferisce l'Area di Sosta, sempre nell'isola della Barthelasse, vicino al camping Pont d'Avignon, si trova un'area a pagamento aperta da marzo al primo novembre. 
L'area dispone di circa 40 stalli, servizi di C/S ed elettricità. 
Ottima soluzione se si ha intenzione di pernottare in Area Sosta
- Aire de Camping Car, Chemin de la Barthelasse -  84000 AVIGNONE (GPS 43.952130, 4.799080)
3. Infine a circa 1,5 Km dal centro di Avignone si trova anche il Camping Pont d'Avignon che dispone di piscina oltre ai classici servizi di Campeggio.  
Ideale se si pernotta per più giorni e si cerca qualche servizio in più da un campeggio.
- Camping Pont d'Avignon, Chemin de la Barthelasse 10 - 84000 AVIGNONE (GPS 43.955901, 4.803006) Tel. +33 4 90 80 63 50


Per Bambini

- La visita dell'imponente Palazzo dei Papi.
- Tour sul Petit Train
- Giro in barca sul Rodano



Cosa Vedere nei dintorni di Avignone

Avignone si trova in ottima posizione per andare alla scoperta dei dintorni.
Oltre alla vicinissima Villeneuve-les-Avignon, con la Charteause, il Fort Saint André e i Giardini, che dista 5 Km, a 25 Km si erge il famosissimo acquedotto di Pont du Gard patrimonio UNESCO.
31 Km a nord sorge la cittadina di Orange mentre a 28 Km. i bei paesini di Isle sur la Sorgue con i suoi mulini e Fontaine de Vaucluse tanto amata dal Petrarca. 
Scendendo verso sud a 21 Km si trova Saint Remy de Provence, a 23 Km Tarascon con il suo castello, a 30 Km il borgo di Les Baux de Provence e a 38 Km un'altra perla di Provenza, ossia la cittadina romana di Arles.



Come Arrivare

Avignone si trova nel Dipartimento della Vaucluse, nella Regione francese della Provenza/Alpi/Costa Azzurra. Provenendo da nord (Lione, Valence) si può raggiungere tramite la A7 o la N7 mentre da est (Aix-en-Provence) tramite la A8 o DN7; se si proviene da Gap percorrere la A51 o la D1085-D4085-D4096 e proseguire verso Forcalquier e il Parco Regionale del Luberon sulle D12-D4100-D900. 
Per raggiungere la Francia dall'Italia vi rimandiamo al nostro articolo sui Valichi e Trafori  


I Nostri Diari di viaggio su Avignone


Indirizzi Utili

Ti potrebbero interessare anche:

 
Visitare Le Paradou
Le Paradou in Camper
   
Visitare Isle sur la Sorgue
       Isle sur la Sorgue in camper      
 
Visitare Arles
Arles in camper












2 commenti:

  1. Ho mancato per un soffio la visita ad Avignone qualche anno fa, durante una visita ad amici in Francia. Però ho in mente di visitare a breve la Provenza e la tua descrizione delle attrazioni cittadine mi sarà utile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avignone l'abbiamo ormai visitata parecchie volte ma non ci stanca mai, riserva sempre qualche novità ed è davvero una città da vedere.

      Elimina

LASCIACI UN COMMENTO